laRegione
niente-metallica-in-11-000-chiedono-il-rimborso-del-biglietto
Keystone
Sad but true...
30.06.22 - 11:03
Aggiornamento: 17:42
Ats, a cura de laRegione

Niente Metallica, in 11’000 chiedono il rimborso del biglietto

Rischio deficit per gli organizzatori dell’‘Out in the Green’ di Frauenfeld, rimasto orfano all’ultimo, causa Covid, della band più attesa

Dopo l’annullamento avvenuto ieri all’ultimo momento dell’esibizione dei Metallica – causa Covid – al festival ‘Out in the Green’ di Frauenfeld (Tg), gli organizzatori si trovano a rischio deficit. Circa 11’000 persone hanno infatti chiesto il rimborso del biglietto.

Nonostante l’assenza della band californiana, oltre 25’000 persone (oltre 35’000 quelle attese con il... lineup originale) hanno deciso di partecipare lo stesso all’evento, godendosi il concerto di altri cinque gruppi, inclusi Sabaton e Five Finger Death Punch, oltre agli svizzeri Eluveitie, hanno reso noto gli organizzatori tramite un comunicato.

Originariamente erano stati venduti 36’000 biglietti. A chi ha deciso di partecipare comunque al festival, è stato proposto un rimborso parziale di 50 franchi. "Non siamo ancora in grado di fornire cifre precise sulle perdite", si legge nella nota. Il festival si è comunque svolto senza problemi, con i presenti che avevano voglia di divertirsi.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
coronavirus festival frauenfeld metallica
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Culture
6 ore
Che basta un colpo di vento e il festival di Arzo prende il volo
Da giovedì 18 a domenica 21 agosto, ad Arzo e nella ‘flilale’ Meride, torna il Festival internazionale della narrazione, edizione 22 (come l’anno...)
L'intervista
9 ore
Julia Murat: ‘Per Bolsonaro saremo un vanto o l’immoralità noir’
La regista di ‘Regra 34’, Pardo d’oro al Miglior film, felice con moderazione: ‘Temiamo che il presidente o i suoi approfittino di questo premio’
L'intervista
9 ore
Gigi la legge che non multa a Locarno e si prende un premio
Un ritorno, quello di Alessandro Comodin, quest’anno Premio speciale della Giuria, già premiato nel 2011 a Locarno per ‘L’estate di Giacomo’.
L'intervista
11 ore
Locarno75 e il futuro, also sprach Rapahël Brunschwig
La governance futura non è di competenza del managing director’, che sul nuovo presidente rimanda al Cda. E sui numeri del 75esimo...
Sostiene Morace
12 ore
Lunga vita al Festival (quanto ai premi, ‘de gustibus’)
‘Regra 34’, confuso e ripetitivo. Meglio ‘Gigi la legge’. Solari lascia o fa come al 70esimo? L’augurio è quello di trovare una figura all’altezza.
Arte
12 ore
Morto Dmitri Vrubel: dipinse il bacio fra Breznev e Honecker
L’artista russo è morto a 62 anni per complicazioni da Covid-19. Suo il celebre graffito sul Muro di Berlino
Locarno 75
16 ore
Pardi per tre, una condanna alla selezione
Sokurov e Fahdel non erano nelle corde: la Giuria, evidentemente figlia del suo tempo, ha premiato la libertà espressiva più che regole e grammatica
Il ricordo
18 ore
Piero Angela e la gentilezza della scienza
Raccontare la scienza con garbo, chiarezza e senso della meraviglia: nel giorno dei funerali, le lezioni del grande divulgatore morto sabato a 93 anni
L'intervista
22 ore
Marco Solari: ‘Lascio un Festival più forte e in crescita’
La decisione è presa, il 76esimo sarà il suo ultimo da presidente: ‘Ma ora nessuna retrospettiva, ho semplicemente annunciato i prossimi passi’
L’intervista
1 gior
Martin Suter, triviale come una libellula
Documentario atipico, ‘Alles über Martin Suter. Ausser die Wahrheit’ ha chiuso il Festival. Lo scrittore svizzero parla di sé (e risponde alla NZZ...)
© Regiopress, All rights reserved