laRegione
higher-perception-new-york-duo-da-tondo-a-maroggia
Sabato 7 maggio nella Tree House
Jazz
27.04.22 - 15:14
Aggiornamento: 03.05.22 - 12:40

‘Higher Perception’, New York Duo da Tondo a Maroggia

Sabato 7 maggio alle 20, nella Tree House del tempio del vinile, il progetto di Christian Zatta e Robinson de Montmollin

Christian Zatta (chitarra, composizione, già nell’ensemble NOVA) e Robinson de Montmollin (pianoforte, composizione). Sono il New York Duo, in arrivo nella Tree House di Tondo, tempio del vinile a Maroggia, sabato 7 maggio alle 20. Giovani musicisti svizzeri della facoltà di Jazz dell’Hochschule di Lucerna, insieme nel settembre 2018 a New York City danno vita al progetto New York Duo proprio nella Grande Mela, dopo tre anni di studi insieme e un Bachelor of Arts in Music. A New York, Zatta e De Montmollin hanno approfondito la loro conoscenza del jazz imparando da alcuni dei musicisti più importanti della scena odierna.

‘Higher Perception’ (Mons Records), l’album di debutto pubblicato lo scorso febbraio, unisce brani originali e standard riarrangiati, in nome dell’interazione, dell’energia e dell’improvvisazione, linee guida della loro musica. Le otto composizioni raccontano storie ispirate da esperienze personali e dall’attualità, supportate da una fusione tra chitarra e pianoforte, pari a quella tra nuove sonorità e tradizione, mutuata dalla comune passione per la musica di Joe Henderson e Keith Jarrett, e quella più recente di Tigran Hamasyan e Ben Wendel.

Nella Tree House di Tondo (Viale Stazione 1), il duo sarà a disposizione per domande, curiosità e firma-copie (www.newyorkduo.com). Biglietti: www.eventfrog.ch/newyorkduomaroggia.


Sabato 7 maggio nella Tree House

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
higher perception maroggia new york duo tondo
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Scienze
2 ore
In Asia i coronavirus selvatici infettano 60’000 persone l’anno
Nella quasi totalità dei casi i virus trasmessi dai pipistrelli non sono in grado di replicarsi e trasmettersi in maniera efficiente nell’uomo
Sostiene Morace
6 ore
Per fortuna c’è ancora chi spende soldi per guardare i film
I dati forniti dall’ufficio stampa del Festival parlano di afflusso pari al 2019. In attesa di sorprese, un bilancio di metà rassegna
Locarno 75
8 ore
Una conferenza di 24 ore per parlare di attenzione
Più che un calo di concentrazione, un sistema che spinge verso la distrazione. Le alternative? Le mostra Rafael Dernbach
Scienze
10 ore
Arrivano le ‘Lacrime di San Lorenzo’ ma con la Luna piena
Gli esperti consigliano di osservare le stelle cadenti con qualche giorno di anticipo, oppure aspettare l’ultima parte della notte
Locarno 75
10 ore
Il Cinema canta in Piazza e in Concorso
Un disincantato ‘Gigi la legge’, la voglia di essere vivi che sprizza in ‘Tengo sueños eléctricos’, emozioni forti in ‘Last Dance’ di Delphine Lehericey
Locarno 75
11 ore
Alexander Sokurov divide il Festival con un film immenso
Ode a ‘Skazka’ (Fairytale), del maestro russo; al suo confronto scompare ‘Il Pataffio’. Da applausi l’opera di Sylvie Verheyde
Locarno 75
22 ore
Gitanjali Rao narratrice dei piccoli sogni di tutti i giorni
La regista indiana è stata insignita del Locarno Kids Award per essere ‘una delle voci inconfondibili e originali del cinema indiano’ e non solo
Culture
23 ore
Morta Olivia Newton-John, star di Grease
Malata da tempo, è deceduta all’età di 73 anni
Cinema
1 gior
Non solo Bond (o Federer): ‘Il cinema in Ticino? Un mondo ampio’
Al ‘Locarno Pitching Day’ 2022 presentati sei progetti in fase di sviluppo. Castelli (Film Commission): Festival vetrina spettacolare, ma c’è tanto altro
L'intervista
1 gior
Tre uomini nel ‘Delta’
Sotto il tendone della Campari con il regista, Michele Vannucci, e con Luigi Lo Cascio e Alessandro Borghi
© Regiopress, All rights reserved