laRegione
blackfoot-s-rhythm-gumbo-ricordando-lillian-boutte
Søren Frost
Musica
09.02.22 - 22:59

Blackfoot’s Rhythm Gumbo, ricordando Lillian Boutté

Lunedì 14 febbraio alle 20.45, lo spirito gioioso del jazz funk di New Orleans al Teatro Sociale di Bellinzona

Ritmi e ‘good vibrations’ per un bagno di R&B, funk e jazz di New Orleans. A portarlo sulle assi del Teatro Sociale, lunedì 14 febbraio alle 20.45, una ‘macchina da guerra’ della musica live: nell’ambito dei concerti del Jazz Cat Club che da Ascona si spostano a Bellinzona, sono in arrivo i Blackfoot’s Rhythm Gumbo, formazione capitanata da due musicisti che hanno suonato a lungo con Lillian Boutté, una delle regine incontrastate di quel tipo di repertorio, in un omaggio alla Big Easy d’America e alla sua tradizione musicale.

Creati dal batterista Søren Frost e del bassista Ole Skipper, i Blackfoot’s Rhythm Gumbo incarnano il passionale rhythm and blues sporcato di jazz, soul e funk che è uno dei più piacevoli risvolti della musica di New Orleans, genere che i Blackfoot’s Rhythm Gumbo padroneggiano. La formazione riunisce musicisti di prim’ordine della scena di Copenhagen. Ole Skipper e Søren Frost, amici di lunga data, hanno soggiornato spesso a New Orleans, suonando per tantissimi anni con Lillian Boutté e registrando con lui dischi memorabili come ‘The Jazz Book’, con la partecipazione di Dr. John, oltre a divenire parte di numerose tournée. Per il modo pronunciato di suonare la grancassa, tipico di New Orleans, Søren Frost è anche conosciuto come ‘Blackfoot’, soprannome che gli viene dal grande pianista Ed Frank.

Già transitati da JazzAscona, Frost e Skipper sono entrambi membri della Danish Radio Big Band. Lo stesso vale per il giovane talento della tromba Bjarke Nicolaisen e per Christian Bundgaard, stella nascente del jazz danese qui nella doppia veste di tastierista e cantante. Quella di Bellinzona è una tappa del primo tour internazionale della band. In barba al Covid, insomma, la vita ricomincia (prenotazioni: Ufficio Turistico Bellinzonese e Valli, Tel. 091 825 48 18, in orari ufficio. Online: www.ticketcorner.ch).

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bellinzona blackfoot rhythm gumbo lillian boutté new orleans teatro sociale
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Scienze
12 ore
Le lucciole preferiscono accoppiarsi lontano dai ‘riflettori’
La luce artificiale troppo forte rende faticosa la riproduzione. L’inquinamento luminoso ha degli effetti sul declino di alcune popolazioni di insetti.
IL RACCONTO
14 ore
Pomeriggio valdostano
Una passeggiata racconto fra le opere degli espressionisti svizzeri in mostra al Museo Archeologico Regionale di Aosta
L’INCONTRO
16 ore
Per fare cinema: trovare la propria strada e lottare
Kelly Reichardt, la regista ‘libera e coraggiosa’ è stata insignita del Pardo d’onore. Testimone della contemporaneità, narratrice in punta di piedi.
Spettacoli
16 ore
Boom di spettatori al Locarno Film Festival: +60,4%
Si chiude positivamente il bilancio della 75ma edizione del Festival del cinema: 128’500 gli spettatori complessivi alle proiezioni
Scienze
16 ore
Pensare stanca, fa accumulare sostanze tossiche nel cervello
Per i ricercatori vale il vecchi rimedio: riposare e dormire. ‘Ci sono molte prove che indicano che il glutammato viene eliminato durante il sonno’
Pardo Verde Wwf
20 ore
Un premio non si rifiuta mai: vince ‘Matter Out of Place’
Il documentario di Nikolaus Geyrhalter conquista il Pardo Verde Wwf come opera che meglio affronta una tematica ecologica
Scienze
22 ore
Le ondate di calore pesano su corpo e mente
Dopo Covid-19 e guerra in Ucraina, le temperature eccessive minano la salute (anche psicologica) delle persone
Scienze
1 gior
La Luna ha ereditato dei gas nobili dalla Terra
La scoperta dei ricercatori del Politecnico di Zurigo premette di comprendere meglio la formazione del nostro satellite
Locarno 75
1 gior
Il Pardo d’oro è brasiliano: vince ‘Regra 34’ 
Quello diretto da Julia Murat è il Miglior film; Premio speciale Giuria a ‘Gigi la legge’; Pardo a ‘Tengo sueños eléctricos’, regia e interpretazioni
In concorso
1 gior
Abbas Fahdel e la piccola storia che diventa grande
Il martoriato Libano in ‘Hikayat elbeit elorjowani’, l’epifania cinematografica del regista franco-iracheno-libanese
© Regiopress, All rights reserved