laRegione
Villa dei Cedri
25.01.22 - 19:21

Arte e artisti di ‘Requiem for my dream’, performance

Quando e perché è iniziato il processo di svalutazione dell’arte? In quale misura gli artisti se ne sono resi complici? Le risposte venerdì 28 gennaio

arte-e-artisti-di-requiem-for-my-dream-performance
Venerdì 28 gennaio alle 18.30 e alle 20.45, la prima parte; il 4 febbraio la seconda

Se lo chiedono Raissa Avilés, Daniele Bernardi e Ledwina Costantini, autori dello spettacolo, anche in scena: quando e perché è iniziato il processo di svalutazione dell’arte? In quale misura gli artisti se ne sono resi complici? Nato durante il periodo pandemico, ‘Requiem for my dream’, per la regia di Costantini, affronta il tema della perdita d’importanza dell’arte e degli artisti nella società contemporanea. Riappropriandosi dello spirito critico, vitale e costruttivo, fondamenta del mondo della cultura, la performance vuole sondarne i motivi, creando uno spazio di riflessione e condivisione. A Villa dei Cedri, venerdì 28 gennaio alle 18.30 e alle 20.45, la prima parte; il 4 febbraio la seconda. Nella settimana fra la prima e la seconda parte, le opere d’arte integrate nella performance potranno essere viste dalle finestre della Villa dei Cedri.

Inserite nella rassegna ‘Altri percorsi’ del cartellone del Teatro Sociale, le due performance possono essere fruite indipendentemente l’una dall’altra; la completezza dell’opera richiederebbe la visione di entrambe le parti. Biglietti: InfoPoint Bellinzona, Piazza Collegiata 12, tel. 091 825 48 18 (www.operaretablo.ch).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Mostra
22 ore
Il ‘caso Fontana’: opere, invenzioni e ingegno
La Pinacoteca Züst e l’Archivio del Moderno (Usi) promuovono l’esposizione della ‘azienda’ dell’architetto di Melide. Sabato 26 novembre, l’inaugurazione.
Spettacoli
23 ore
È morta Irene Cara, la voce di ‘Fame’ e ‘Flashdance’
L’iconica attrice e cantante aveva 63 anni. La sua l’interpretazione venne premiata con un Oscar come miglior canzone.
Castellinaria
1 gior
Castellinaria, ‘Where is Anne Frank!’ vince il Castello d’Oro
Al film d’animazione di Ari Folman il metallo più prezioso del Concorso Kids; nella categoria Young, Premio Tre Castelli all’iracheno ‘The exam’
Castellinaria
1 gior
‘L’ombra del giorno’, storia di Luciano e ‘Anna’
L’amore ai tempi del fascismo in ‘L’ombra del giorno’, bel film di Giuseppe Piccioni che chiude il 35esimo festival del cinema giovane (l’intervista)
Concorso
1 gior
La più bella pubblicità è ‘Fortezza di Bellinzona’ di Variante
Premiata l’agenzia bellinzonese, che ha partecipato insieme a lucasdesign di Giubiasco, Newdeco Agency di Sant’Antonino e Visiva di Camorino
Scienze
1 gior
In pandemia prima volta con la depressione per una persona su 8
Il 13% degli over 50 durante la crisi del Covid ha sperimentato per la prima volta la patologia, soprattutto le persone a reddito più basso
Fuori concorso
2 gior
‘Tori et Lokita’, e i Dardenne d’Onore
Premiata con il Castello d’Onore la coppia di registi, e una storia senza sconti di minori migranti non accompagnati che ha ferito Cannes
Spettacoli
2 gior
Le ‘Fessure’ del Teatro delle Radici, o come riattaccare i cocci
Nuovo spettacolo scritto e diretto da Cristina Castrillo sulle fratture (della vita) e la difficoltà di rimettere assieme ciò che si rompe. A dicembre
Il ragazzo e la tigre
2 gior
Guardandoci col filtro innocente degli animali
A colloquio col documentarista e regista Brando Quilici, che parla della scomparsa delle tigri con il suo recente film. Proiezioni oggi e domani
Pagine scelte
2 gior
‘La fornace’, storia di Konrad che uccise la moglie
Il titolo è il nome dell’assurda abitazione nella quale si rinserra il protagonista del romanzo ossessivo – e come sempre incalzante – di Thomas Bernhard
© Regiopress, All rights reserved