laRegione
fasolis-sul-podio-del-maggio-musicale-fiorentino-con-cherubini
Diego Fasolis (Ti-Press)
Musica
19.01.22 - 14:59
Aggiornamento : 15:17

Fasolis sul podio del Maggio Musicale Fiorentino con Cherubini

È il debutto per il leader dei Barocchisti. Sabato 22 gennaio va in scena ‘Lo sposo di tre e marito di nessuna’, mai rappresentata a Firenze

Sabato 22 gennaio il Maggio Musicale Fiorentino porta in scena la prima dell’opera ‘Lo sposo di tre, e marito di nessuna’, di Luigi Cherubini. Sul podio del nuovo auditorium ‘Zubin Mehta’ c’è Diego Fasolis, al suo debutto al teatro del Maggio musicale. La regia è di Cesare Lievi, che torna al Maggio dopo le recite di Linda di Chamounix di Gaetano Donizetti dello scorso settembre 2021. L’opera, mai rappresentata finora a Firenze, era già stata programmata (prima di essere cancellata come tutto il Festival per le limitazioni sanitarie legate alla pandemia) come titolo inaugurale del Festival del 2020 e fu scelta per riportare all’attenzione del pubblico i componimenti del musicista fiorentino e contribuire a colmare la lacuna di programmazione delle sue opere.

Nel cast figurano Sara Blanch, Ruzil Gatin, Fabio Capitanucci, Arianna Vendittelli, Alessio Arduini, Benedetta Torre, Giulio Mastrotoraro. “Tra le difficoltà che quest’opera pone – ha spiegato Fasolis – c’è sicuramente un approccio di un’orchestra che non è un’orchestra sinfonica ma da camera: la disponibilità dei professori dell’orchestra del Maggio è straordinaria, sia nel lavorare sui dettagli e sulle articolazioni sia sulla sincronizzazione con attori e cantanti. Questo con una varietà di ‘colori’ limitata: abbiamo solo due oboi, due flauti, gli archi e due corni; abbiamo aggiunto il fagotto per dare il colore del basso e avremo il fortepiano che accompagnerà costantemente le varie arie e una realizzazione del basso continuo e dei recitativi secchi con violoncello e fortepiano, appunto”.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
diego fasolis firenze maggio musicale fiorentino
TOP NEWS Culture
Sulla Croisette
8 ore
Quello che il cinema può raccontare
‘Rebel’ dei belgi Adil El Arbi e Bilall Fallah sconvolge. Chiudono ‘Showing up’ di Kelly Reichardt  e ‘Un petit frère’ di Leonor Serraille, convincendo.
Spettacoli
8 ore
‘Sbalorditivo’ il concerto virtuale degli Abbatar
Promossa dai media britannici la reunion londinese Abba Voyage della band svedese
Culture
13 ore
Addio ad Antonio Pelli, voce della ‘Domenica popolare’
Si è spento all’età di 73 anni, 33 dei quali trascorsi tra l’informazione e l’intrattenimento, rigorosamente radiofonico
Spettacoli
21 ore
È morto il batterista degli Yes Alan White
Lo annunciano su Twitter la famiglia e la band. White ha fatto parte del gruppo progressive rock britannico per quasi quarant’anni
La recensione
1 gior
La ‘Danger zone’ di Top Gun
Al netto di piccole, inevitabili sbavature, ‘Top Gun: Maverick’ è un sequel divertente e spettacolare. Anche la nostalgia per gli anni Ottanta è benvenuta
Musica
1 gior
Depeche Mode in lutto: è morto il tastierista Andy Fletcher
Fondatore insieme a Martin Gore e David Gahan della band synth pop britannica, aveva sessant’anni. L’annuncio sui canali ufficiali della band britannica
Sulla croisette
1 gior
Cannes, Elvis e gli altri
Quello di Luhrmann su Elvis Presley è un biopic non sempre convincente; straordinario è ‘Tori e Lokita’ dei fratelli Dardenne; delude Claire Denis
Arte
1 gior
Mario Comensoli, c’erano una volta gli uomini in blu
Per i cent’anni dell’artista, lo Spazio Officina ospita, dal 29 maggio al 24 luglio 2022, le opere dedicate agli immigrati italiani
Naufraghi.ch
1 gior
Il massimo di diversità nel minimo spazio
‘Un Occidente prigioniero’, due saggi di Milan Kundera appena riuniti in volume da Adelphi
Spettacoli
1 gior
È morto l’attore Ray Liotta
Recitò in ‘Quei bravi ragazzi’ di Scorsese e molti altri film. Prossimo alle nozze, sarebbe deceduto nel sonno nella Repubblica Dominicana
© Regiopress, All rights reserved