laRegione
Museo d’arte
27.10.21 - 17:16
Aggiornamento: 17:33

I grandi del jazz improvvisano su A.R. Penck

L’artista tedesco fu anche batterista: il quartetto Moroni-Bosso-Fioravanti-Ballard improvvisa su di lui il 19 dicembre per la retrospettiva di Mendrisio

i-grandi-del-jazz-improvvisano-su-a-r-penck
Un estratto da ‘The Battlefield’, 1989 (ProLitteris, Zürich)

Così come accaduto per la mostra di Sergio Emery, anche per l’esposizione dedicata ad A.R. Penck il Museo d’arte Mendrisio propone un appuntamento di ‘Jazz in mostra’, formula che vede musicisti virtuosi interagire con le opere esposte. Il 19 dicembre alle 17, l’iniziativa è applicata ad A.R. Penck, la cui retrospettiva a Mendrisio si è aperta domenica 24 ottobre. L’artista tedesco non fu solo pittore, scultore, disegnatore e teorico ma si mosse anche all’interno della scena jazz underground in qualità di batterista, affascinato dall’improvvisazione e dal linguaggio jazzistico. Per rendere omaggio a questo lato di Penck, il Museo d’arte Mendrisio apre le porte a Fabrizio Bosso (tromba), Dado Moroni (pianoforte), Riccardo Fioravanti (contrabbasso) e Jeff Ballard (batteria) dapprima a improvvisazioni individuali nelle sale del museo, e poi riuniti nel concerto che li vedrà per la prima volta insieme in questa formazione inedita: posti limitati, prenotazione consigliata chiamando lo 058 688 33 50 o via email scrivendo a museo@mendrisio.ch

Leggi anche:

Sotto il segno di A.R. Penck

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Scienze
5 ore
Long Covid, ecco perché affiora la stanchezza cronica
Scoperto il meccanismo che la provocherebbe in una persona su tre: il deficit di un aminoacido prodotto naturalmente dall’organismo
La recensione
5 ore
Ricco e colto, buzzurro ma sensibile: ‘Quasi amici’!
A Chiasso, il Cinema Teatro applaude a ogni cambio di scena Paolo ‘Driss’ Ruffini e Massimo ‘Filippo’ Ghini, nell’adattamento teatrale del film francese
Musica
14 ore
Addio a Tom Verlaine, frontman dei Television
Chitarrista e cantante, pioniere della scena punk degli anni 70, si è spento a Manhattan dopo breve malattia.
Scienze
1 gior
Non tutti sono prede facili: c’è fagiano e fagiano
Uno studio condotto in Gran Bretagna ha permesso di evidenziare significative differenze di memoria tra un esemplare e l’altro
L’intervista
1 gior
Si alza forte ‘Il suono della guerra’
Un imponente resoconto di come la musica possa scendere in trincea e il conflitto possa ‘comporre’ musica: con Carlo Piccardi tra le pagine del suo libro
SALUTE
2 gior
L’Irb e gli anticorpi che ‘placcano’ il coronavirus
Agiscono sulle parti che non mutano, aprendo nuove prospettive non solo contro il Covid
Otium
2 gior
John Basset Trumper, l’intervista; Rosetta Loy, il ricordo
Incontro con il linguista gallese, che ha applicato fonetica e linguistica alle inchieste giudiziarie. E un ritratto della scrittrice, morta nel 2022
Scienze
2 gior
L’uomo ha danneggiato l’Amazzonia più di quanto temuto sinora
La foresta amazzonica, costantemente minacciata dall’attività umana, ha già perso il 20% della sua superficie dall’inizio della colonizzazione europea
Culture
2 gior
Il furto della memoria
A colloquio con Renato Sarti, attore, drammaturgo e regista, che tanto ha indagato sugli orrori della Seconda guerra mondiale
Progetto Babel
2 gior
Raccontarsi con una lingua adottiva
Il rapporto fertile fra lingua madre e lingua adottiva nei corsi del progetto di Babel Festival ‘L’altralingua’. Venerdì un incontro pubblico a Bellinzona
© Regiopress, All rights reserved