laRegione
Salernitana
0
Atalanta
0
1. tempo
(0-0)
Ajoie
4
Ambrì
0
3. tempo
(3-0 : 0-0 : 1-0)
Bienne
3
Davos
0
3. tempo
(0-0 : 2-0 : 1-0)
Zugo
1
Friborgo
1
3. tempo
(1-1 : 0-0 : 0-0)
Langnau
1
Zurigo
6
3. tempo
(0-1 : 1-4 : 0-1)
Lakers
4
Losanna
1
3. tempo
(2-0 : 2-0 : 0-1)
Ginevra
3
Lugano
5
3. tempo
(1-1 : 1-2 : 1-2)
leopard-club-award-a-kasia-smutniak
Kasia Smutniak (Andrea Gandini)
Locarno Film Festival
22.07.21 - 12:000
Aggiornamento : 14:53

Leopard Club Award a Kasia Smutniak

Le sarà consegnato il 6 agosto in Piazza Grande; il giorno dopo, incontro col pubblico in Rotonda e, al Palacinema, la proiezione di ‘Nelle tue mani’ di Del Monte

Kasia Smutniak riceverà il Leopard Club Award. “Attrice talentuosa e personale”, come la definisce Giona A. Nazzaro, direttore artistico del Locarno Film Festival, Smutniak riceverà il riconoscimento nella serata di venerdì 6 agosto in Piazza Grande, per poi presentarsi sabato 7 agosto al Forum @Rotonda by la Mobiliare per una conversazione con il pubblico moderata da Piera Detassis; a seguire, al Palacinema alle 15, la proiezione di ‘Nelle tue mani’ di Peter Del Monte (2007), film che ha consacrato l'attrice sul grande schermo, da cui il primo Nastro d'argento della sua carriera. La proiezione rappresenterà anche l'occasione per ricordare il regista scomparso nel maggio di quest'anno.

Il Leopard Club Award, che prende il nome dall’associazione ufficiale di sostegno al Festival, renderà omaggio all'attrice di origine polacca, approdata alla recitazione in Italia dopo una carriera come modella. Kasia Smutniak ha lavorato con i fratelli Taviani (‘Maraviglioso Boccaccio’, 2015) e Paolo Sorrentino (‘Loro’, 2018), in ambiti di commedia con Paolo Genovese (Perfetti sconosciuti, 2016), nelle serie tv ‘In Treatment’ (Saverio Costanzo, 2013-2017), ‘Diavoli’ (Nick Hurran, Jan Michelini, 2020); ‘Domina’ (David Evans, Claire McCarthy, Debs Paterson, 2021) e nel cinema internazionale, nelle pellicole ‘From Paris With Love’ (Pierre Morel, 2010), ‘Dolittle’ (Stephen Gaghan, 2020).

Giona A. Nazzaro, direttore artistico del Locarno Film Festival: “Attrice talentuosa e personale, attenta a gestire la sua presenza e le sue scelte artistiche, Kasia Smutniak è un’evidenza. Il suo muoversi fra cinema d’impegno, commedia e televisione, articolando un registro duttile e raffinato, le ha permesso di imporsi come uno dei nomi più interessanti e appassionanti del cinema europeo e italiano. La sua filmografia, ricca e diversificata, è la prova del lavoro di un’interprete che non ha mai smesso di interrogare il lavoro di attrice restando sempre in conversazione con il pubblico. Kasia Smutniak è un talento moderno che siamo onorati di potere celebrare mentre la sua carriera accoglie ancora una volta nuove sfide”.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Libri
3 ore
Pizzicannella, ‘Rito di passaggio’: niente sarà più come prima
Per i quattro protagonisti, e per l’autore del romanzo Alessio Pizzicannella, al suo esordio letterario per Baldini+Castoldi: l’intervista
Arte
11 ore
Morto lo scrittore e pittore grigionese Jacques Guidon
Nato a Zernez nel 1931, aveva lavorato come insegnante prima di intraprendere diversi viaggi di studio e di lavoro in Europa, Stati Uniti, Messico e Canada
Arte
1 gior
‘Paesaggi a confronto’ a Villa dei Cedri
Dal 18 settembre a Bellinzona, curato da Carole Haensler, l’omaggio alla pittura paesaggistica elvetica dalla seconda metà del XIX secolo alla Prima guerra mondiale
Culture
1 gior
L’Accademia di architettura secondo Walter Angonese
Il nuovo direttore, entrato in carica al posto di Riccardo Blumer, ha incontrato la stampa per parlare delle sfide che attendono l’istituzione
Spettacoli
1 gior
Addio a Jane Powell, star di ‘Sette spose per sette fratelli’
Stella hollywoodiana, si è spenta nel Connecticut all’età di 92 anni. Recitò con Fred Astaire in ‘Sua altezza si sposa’
Rsi
1 gior
‘Kabul prima del buio’, appunti di viaggio
Tra le pieghe del documentario con Philippe Blanc, che con Roberto Antonini ha raccontato per la Rsi la capitale afghana poco prima del ritorno dei talebani
Spettacoli
3 gior
Davide Van De Sfroos, ecco il nuovo album: ‘Maader Folk’
Esce venerdì a sette anni dal precedente capitolo discografico: 15 canzoni, un’opera multietnica, dalle strade imprevedibili e di speranza
L'intervista
3 gior
Sua Maestà Tullio De Piscopo, tutto il jazz ‘Around Pino’
Al Teatro del Gatto di Ascona il 20 settembre con Dado Moroni e Aldo Zunino: ‘Pino era in perfetta simbiosi con la musica, le sue canzoni oggi sono standard’
Culture
4 gior
Eventi Letterari, al via con Rachel Cusk al PalaCinema
Autrice della ‘trilogia dell’ascolto’, giovedì 11 novembre a Locarno parlerà del lavoro di una vita con cui ogni donna si trova confrontata nel diventare madre
Musica
4 gior
L’estate sta finendo, i tormentoni anche
Tranquilli, torneranno il prossimo anno, che lo si voglia o no, virali come sempre (anzi, virulenti). Enzo Gentile, nel libro ‘Onda su onda’, ce li racconta.
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile