laRegione
in-francia-e-ancora-bufera-polanski-si-dimette-direzione-dei-cesar
Foto: Georges Biard (CC BY-SA 3.0)
Spettacoli
14.02.20 - 07:200

In Francia è ancora bufera Polanski, si dimette direzione dei César

A 15 giorni dalla cerimonia è caos. Ma non c'entra solo il regista accusato di violenze sessuali: a far discutere anche ‘opacità nella gestione del premio’

Restano senza guida gli Oscar francesi del cinema, a 15 giorni dall'assegnazione dei prestigiosi César, dopo le polemiche per il record di nomination al regista Roman Polanski, accusato di violenze sessuali, e le accuse di opacità nella gestione del premio. La direzione ha annunciato questa sera le proprie "dimissioni collettive".

"Per onorare i protagonisti del 2019 nel cinema - spiega in un documento l'Accademia, presieduta dal 2003 dal produttore Alain Terzian - per ritrovare la serenità e far sì che la festa del cinema rimanga una festa, il consiglio d'amministrazione dell'Associazione per la Promozione del Cinema ha preso la decisione all'unanimità di rassegnare le dimissioni".

"Queste dimissioni collettive - si legge ancora nel comunicato dei César - consentiranno di procedere al rinnovo completo della direzione". Un'assemblea generale è prevista dopo la 45esima cerimonia, in programma il 28 febbraio, e sarà l'occasione per eleggere "una nuova direzione che prepari, sotto l'egida del Centro nazionale del cinema (Cnc), le modifiche allo statuto dell'associazione per la promozione del cinema e appliche le misure di aggiornamento annunciate".

L'annuncio arriva dopo la pubblicazione, su Le Monde di lunedì scorso, di una lettera aperta in cui 400 personalità del cinema - fra cui Omar Sy, Bertrand Tavernier, Michel Hazanavicius, Jacques Audiard, Marina Foïs e Agnès Jaoui - hanno chiesto una "profonda riforma" dell'Accademia dei César. Fra le accuse, le "disfunzioni" e "un'opacità nei conti", oltre a statuti "che non sono stati aggiornata da molto tempo" e si basano ancora sulla "cooptazione".

La lista dei membri dell'Accademia dei César, costituita da 4700 professionisti del settore cinematografico, non è pubblica. Per farne parte, servono almeno due "patrocini", oltre ad aver partecipato almeno a 3 lungometraggi in 5 anni. L'Accademia dei César è sotto l'egida dell'Apc (Associazione promozione cinema), i cui membri sono professionisti del cinema che abbiano ottenuto un Oscar, ex presidenti di giurie e istituzioni ed altre personalità, in tutto 47 membri. Fra questi, il regista franco-polacco Roman Polanski, accusato a più riprese di violenze sessuali e in testa alle nomination con il suo ultimo film, "J'accuse", contestatissimo dalle associazioni femministe e, più in generale, dall'opinione pubblica francese. Alcune associazioni hanno già lanciato un appello a manifestare la sera della cerimonia davanti alla Salle Pleyel di Parigi, dove è in programma la consegna dei César.

TOP NEWS Culture
Arte
17 ore
Immersi nella Vienna di Gustav Klimt
Apre al Palacinema di Locarno Klimt Experience, mostra multimediale e immersiva dedicata all'artista viennese. Ma con qualche limite
Scienze
19 ore
Un nuovo fascio di luce potrebbe uccidere il Sars-Cov-2
A individuarlo è stato uno studio dei ricercatori dell'Università di Hiroshima sull'uso della luce ultravioletta C (Uvc)
Arte
19 ore
Oscar Andrea Braendli, singolarità di un artista
Alla Biblioteca cantonale di Bellinzona, il 24 settembre, una selezione di acquerelli dell'artista di origini elvetiche vissuto tra Milano, Zurigo e il Luganese
Cinema
1 gior
'Nomadland', dopo Venezia anche Toronto
La pllicola di Chloé Zhao, con Frances McDormand nel ruolo della nomade Fern, conquista la 45esima edizione del Festival canadese
Libri
1 gior
'Scritture di lago', Fazioli e Bernasconi finalisti
Il concorso letterario premierà i suoi vincitori sabato 28 novembre nella Sala Bianca del Teatro Sociale di Como
Società
1 gior
Twitter non è (ancora) un social per donne
Un rapporto di Amnesty denuncia i pochi sforzi fatti dal social network per gestire la violenza di genere
Televisione
1 gior
Emmy: trionfo per 'Succession', 'Watchmen' e 'Schitt's Creek'
Assegnati i premi della 72esima edizione, condotta in forma virtuale dal comico Jimmy Kimmel coadiuvato da Jennifer Aniston e Jason Bateman.
Società
1 gior
Quanto a cultura, gli svizzeri ci vanno coi piedi di piombo
Un terzo dei confederati intervistati per un sondaggio commissionato da Ufc e Cdac non riprenderanno le visite culturali se non a crisi sanitaria superata.
Musica
1 gior
De Sfroos, reunion da 'Manicomi': 'Bello, come all'inizio'
Alla Rsi, estratti dall'album del '95 'rilucidato' e in uscita il 25 settembre. Intervista a Davide 'Van De Sfroos' Bernasconi e Alessandro 'Frode' Giana
Spettacoli
1 gior
Monsieur Pigeon, una storia d’amore e di solitudine
Al cinema il bel documentario di Antonio Prata dedicato a Giuseppe, senzatetto dal grande cuore
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile