laRegione
'Quarant'anni sono passati fra il primo caso che riguarda Roman Polanski e oggi - ha dichiarato ieri sera il presidente della Società civile degli autori, registi e produttori (ARP), Pierre Jolivet - i reati sono gli stessi ma il modo in cui vengono percepiti è enormemente cambiato' (Keystone)
Spettacoli
19.11.19 - 14:470

Polanski, associazione di registi francesi vuole espellerlo

Mentre il suo ultimo film è in testa al box office in Francia, la Società civile degli autori, registi e produttori ha chiesto la sua sospensione

Nel pieno della polemica attorno a Roman Polanski e alle accuse di violenza sessuale al regista - e mentre il suo ultimo film "L'ufficiale e la spia" è in testa al box office in Francia - un'importante associazione di registi francese ha proposto nuove regole ai suoi membri condannati o denunciati per violenze sessuali. Tali regole condurrebbero alla sospensione di Polanski.

"Quarant'anni sono passati fra il primo caso che riguarda Roman Polanski e oggi - ha dichiarato ieri sera il presidente della Società civile degli autori, registi e produttori (ARP), Pierre Jolivet, al termine di una riunione del cda dell'associazione che riunisce 200 registi - i reati sono gli stessi ma il modo in cui vengono percepiti è enormemente cambiato".

Le nuove regole - ha proseguito Jolivet - "porterebbero alla sospensione di Roman Polanski, sempre sotto accusa negli Stati Uniti", paese in cui non ha messo piede dal 1978 per la condanna relativa alle sue relazioni illecite con una minorenne nel 1977. Il cambiamento di statuto sarà sottoposto ai membri dell'associazione la prossima settimana.

Una cittadina francese, Valentine Monnier, accusa Polanski di averla violentata nel 1975 "con estrema violenza, dopo una discesa con gli sci, nello chalet di Gstaad, in Svizzera". "Mi colpì, mi riempì di botte - ha raccontato al quotidiano Le Parisien - fino a quando non opposi più resistenza, poi mi violentò facendomi subire di tutto. Avevo appena 18 anni".

TOP NEWS Culture
Netflix
11 ore
Quella volta che Lars e Sigrit andarono all'Eurovision
Un 'islandese' Will Ferrell ne ha per tutti, americani inclusi, in una deliziosa parodia-tributo al concorso canoro europeo più kitsch di sempre.
Gallery
Arte
14 ore
Biennale Val Bregaglia, giochi semantici naturali
Artisti misurati con la cultura del luogo e con la sua storia. Gli interventi di Roman Signer, con la grande torre, e Alex Dorici, col pertugio nelle antiche mura
Società
1 gior
Covid-19, Robert De Niro quasi sul lastrico
La pandemia ha inferto un grave colpo ai business dell'attore americano, la catena di ristoranti Nobu e il Greenwich Hotel
Culture
1 gior
Task Force Culture: 'Un segnale forte e unanime'. Con risultati
Le associazioni culturali accolgono con soddisfazione l’apertura da parte del Consiglio federale (Cf) della consultazione sulla legge Covid-19
Scienze
1 gior
Lo spazzino dello spazio 'made' in Svizzera
ClearSpace, la sart-up del Politecnico federale di Losanna, vuole lanciare la sua navicella nel 2025
Musica
1 gior
La cantautrice ticinese Julie Meletta torna con 'Middle May'
Pubblicato oggi su tutte le piattaforme di streaming il nuovo singolo, in attesa del primo EP in uscita quest'inverno
Scienze
2 gior
Rimandato al 2021 il lancio di Ariane 6
Inizialmente prevista a fine 2020, la messa in orbita del nuovo razzo europeo (progetto al quale collabora anche la Svizzera) slitta a causa del Covid-19
Scienze
2 gior
Meno rischio di declino cognitivo col lavoro d'ufficio
Le professioni da scrivania proteggono di più la mente rispetto a quelle che richiedono sforzo fisico, affermano ricercatori inglesi
Culture
2 gior
Lac, da sabato in poi l'estate è 'en plein air'
Talk, reading con artisti e autori, concerti di classica e world music. Gratuitamente fino ai primi di settembre. Si apre con la letteratura, l'11 luglio
Video
Locarno 2020
2 gior
I futuri registi studiano al Locarno Kids HomeMade Movies
Videopillole didattiche sul sito del Festival. In cattedra anche Claude Barras. Il corto che vincerà il contest sarà proiettato in sala nel 2021
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile