laRegione
29.09.21 - 18:16
Aggiornamento: 18:32

Facebook prova a fare breccia tra i pre-adolescenti

Dal calo del 19% negli ultimi due anni, gli esperti hanno scoperto che teenager e pre-teenager considerano il social ‘un posto per vecchi’

Ansa, a cura de laRegione
facebook-prova-a-fare-breccia-tra-i-pre-adolescenti
Keystone
‘Facebook è per le persone anziane, come i quarantenni’

Secondo documenti interni ottenuti dal Wall Street Journal, Facebook starebbe tentando di fare breccia tra i pre-adolescenti, formando un team per studiare i cosiddetti ‘pre-teenager’ con un obiettivo triennale per creare più prodotti a essi dedicati. Facebook non è l’unica azienda tecnologica a corteggiare la fascia di età tra i 10 e i 12 anni, e a essere finita sotto esame per questo: praticamente tutte le principali piattaforme di social media, tra cui TikTok e YouTube, hanno affrontato problemi legali o normativi relativamente al modo in cui i bambini utilizzano i loro prodotti.

La legge federale sulla privacy vieta la raccolta di dati sui minori di 13 anni e i membri del Congresso hanno criticato le aziende tecnologiche per non aver fatto di più per proteggere i bambini online dai contenuti dannosi. I documenti mostrano che il numero di adolescenti che usano Facebook ogni giorno è calato del 19% negli ultimi due anni, e gli esperti hanno scoperto che teenager e pre-teenager considerano il social un luogo per vecchi. “Facebook è per le persone anziane, come i quarantenni”, ha detto un bambino di 11 anni ai ricercatori, secondo il Wsj. La società teme quindi di perdere terreno rispetto alle app concorrenti, in particolare Snapchat e TikTok, che stanno guadagnando popolarità tra i più giovani. Sarebbe questo il fattore alla base del nuovo approccio, che peraltro dovrebbe essere affrontato durante un’audizione di una sottocommissione del Senato domani, giovedì, incaricata di sondare gli effetti di Instagram sulla salute mentale. Nel frattempo proprio quest’ultima (di proprietà di Facebook) ha sospeso lo sviluppo di Instagram Kids, una versione dell’app per bambini.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
L’intervista
14 ore
Dietro le sbarre di ‘Ariaferma’
Silvio Orlando e Tony Servillo, carcerato e carceriere nel film di Leonardo Di Costanzo, a Venezia prima e a Castellinaria 2021 poi, ora in sala
Teatro Sociale
1 gior
‘The children’, il futuro del mondo è una questione di scelte
Elisabetta Pozzi al Sociale nel pluripremiato testo di Lucy Kirkwood per la regia di Andrea Chiodi. Al centro, l’ambiente, e il destino del pianeta
Spettacoli
1 gior
Gospel Voices Family a Losone per aprire ‘Gospel & Spirituals’
Oggi, giovedì 8 dicembre, alle 17 nella chiesa di San Lorenzo, il quintetto misto di cantanti afroamericani. La rassegna proseguirà fino al 30 dicembre
Scienze
2 gior
Nel cibo ultraprocessato l’insidia del declino cognitivo
In chi eccede, il peggioramento è mediamente del 28% più rapido. Lo indica uno studio coordinato dall’Università di San Paolo, in Brasile
Spettacoli
2 gior
Il ‘Boris Godunov’, una storia russa tra Puskin e Musorgskij
La stagione della Scala di Milano si apre con un’opera ancora attuale: la brama di potere, e la paura di perderlo, ritratte in prosa e, poi, in musica
Pensiero
2 gior
Perché il fascismo è nato in Italia
È il titolo di un notevole saggio appena pubblicato dagli storici Marcello Flores e Giovanni Gozzini. Spoiler: c’entra lo ‘sfarinamento’ dello Stato.
Società
3 gior
Perché (e come) parlare di emozioni a scuola con gli adolescenti
Nel libro ‘In media stat virtus’ idee e attività per l’educazione socio-emotiva negli anni formativi. Anna Bosia: ‘Strumento per docenti ma non solo’.
Scienze
3 gior
Più Covid e influenza in inverno? È (davvero) colpa del freddo
Scagionato lo stare di più al chiuso: uno studio statunitense dimostra che le basse temperature abbattono la prima linea di difesa immunitaria nel naso
Culture
3 gior
Come ‘Ritornare in sé’ (dialogo tra economia e filosofia)
Christian Marazzi e Fabio Merlini discutono gli effetti delle odierne forme di produzione di ricchezza sulle nostre vite, a partire dal libro del secondo
Spettacoli
3 gior
È morta Kirstie Alley, star di ‘Cheers’ e ‘Senti chi parla’
Aveva 71 anni e di recente aveva scoperto di essere malata di cancro. Con la serie tv conquistò il suo primo Emmy nel 1991
© Regiopress, All rights reserved