laRegione
Social
12.07.21 - 12:16
Aggiornamento: 12:46

Troppe pressioni sugli utenti: Whatsapp denunciata

L'Organizzazione europea dei consumatori Beuc ha presentato una denuncia alla Commissione europea e alla rete europea delle autorità dei consumatori

Ats, a cura de laRegione
troppe-pressioni-sugli-utenti-whatsapp-denunciata
Dalle proteste di Hamburgo (Keystone)

Pressione continue e indebite sugli utenti per far accettare nuovi termini sulla privacy che non sono comprensibili né trasparenti. Con questa accusa l'Organizzazione europea dei consumatori Beuc e i suoi membri hanno presentato una denuncia alla Commissione europea e alla rete europea delle autorità dei consumatori contro WhatsApp. “Da diversi mesi WhatsApp sta esercitando pressioni indebite sui suoi utenti affinché accettino i nuovi termini di utilizzo e la politica sulla privacy”, spiega Beuc in una nota. “Eppure questi termini restano vaghi, non sono né trasparenti né comprensibili per gli utenti”. Il reclamo è dovuto ai contenuti e alla tempistica delle notifiche “persistenti, ricorrenti e invadenti”, continua la nota, che spingono gli utenti ad accettare gli aggiornamenti dei termini di utilizzo di WhatsApp. Si tratta, prosegue Beuc, di “un'indebita pressione”, ne “pregiudica la libertà di scelta” e “costituisce una violazione della Direttiva Ue sulle pratiche commerciali sleali”.

Per Beuc, WhatsApp “non è riuscita a spiegare in un linguaggio semplice e comprensibile la natura delle modifiche”, tanto che “è praticamente impossibile per i consumatori avere una chiara comprensione delle conseguenze che i cambiamenti di WhatsApp comportano per la loro privacy, in particolare in relazione al trasferimento dei loro dati personali a Facebook e ad altre terze parti”. Questa ambiguità è “una violazione del diritto dei consumatori dell'Ue, che obbliga le aziende a utilizzare condizioni contrattuali e comunicazioni commerciali chiare e trasparenti”, accusa Beuc.

L'organizzazione ricorda poi che dal maggio 2021 la politica sulla privacy della popolare app è sotto esame del commissario di Amburgo per la protezione dei dati e la libertà d'informazione, che ha emesso un'ordinanza che vieta a Facebook di elaborare i dati personali di WhatsApp in Germania, in applicazione della procedura d'urgenza del Regolamento generale sulla protezione dei dati (Gdpr).
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Spettacoli
4 ore
‘Figli di E.’, un dono e un vuoto grandi come solo l’amore
Domenica a ‘Storie’ il percorso di Marta e Tazio dopo la tragica scomparsa del papà Erminio Ferrari, in un toccante documentario di Fabrizio Albertini
Musica
10 ore
A Carlo, il Conservatorio in Festival
È una lunga dedica al Ciceri che non c’è più la seconda edizione dell’evento, dal 6 al 12 febbraio tra aule, Lac e altre sale da concerto cittadine
Lac
11 ore
Ulisse Artico solo fra i ghiacci
Lina Prosa reinterpreta gesta e peripezie del mito classico in un futuro apocalittico. Ne abbiamo parlato con Carmelo Rifici, nel ruolo di regista.
Musica
14 ore
Bruno Maderna torna a casa con il suo ‘Satyricon’
Al Teatro Malibran di Venezia, un lavoro musicalmente perfetto, ben guidato da Alessandro Cappelletto. Non così lo spettacolo in generale.
L’intervista
23 ore
Ottavia Piccolo racconta Elda Pucci, sindaco di Palermo
Il 4 e 5 febbraio a Locarno, l’attrice porta in scena ‘Cosa nostra spiegata ai bambini’, storia di una donna retta dunque scomoda, che non va dimenticata
Musica
1 gior
Grande jazz a Chiasso: Paolo Fresu e Dave Holland, per gradire
Svelata, con preziosa parentesi live, la XXIV edizione del Festival di cultura e musica jazz, dal 9 all’11 marzo con ‘inserto’ femminile
Distopie
1 gior
‘Il mondo nuovo’ di Huxley, che fece letteratura con la scienza
Esiste un romanzo distopico di soli personaggi negativi, senza uno scettico o una ribelle, e il bene che provi a contrastare il male?
Culture
1 gior
Alla scoperta de ‘Il capitale’ in compagnia di Paolo Favilli
A Mendrisio, il 5 febbraio, lo storico toscano discuterà della sua ultima opera ‘A proposito de Il capitale’ con Virginio Pedroni e Christian Marazzi
Spettacoli
1 gior
Niente tour europeo per Ozzy Osbourne
Problemi di salute costringono l’iconico rocker britannico a cancellare le sue esibizioni. E potrebbe essere il punto finale alle tournée classiche
Libri
2 gior
Trenta brevi racconti di Giuseppe Curonici
È nelle librerie ‘La donna che parlava lentamente’ (Interlinea), storie di quotidianità nelle quali è facile ritrovarsi.
© Regiopress, All rights reserved