laRegione
un-bambino-su-sei-in-svizzera-e-sovrappeso
Foto Ti-Press
Società
25.04.19 - 16:490

Un bambino su sei in Svizzera è sovrappeso

È quanto emerge da un'analisi commissionata da Promozione Salute Svizzera, che ha preso in considerazione quasi 14'000 fanciulli di Basilea, Berna e Zurigo

Un bambino su sei in Svizzera è sovrappeso: è quanto rileva un'analisi dei dati dell'indice di massa corporea (IMC) di bambini e adolescenti nell'anno scolastico 2017/2018 commissionata da Promozione Salute Svizzera. Le nette differenze nelle quote di fanciulli e adolescenti in sovrappeso tra i vari livelli scolastici sono impressionanti.

Attualmente il 17,3% dei bambini e adolescenti è in sovrappeso o obeso. Quelli obesi sono circa il 4,1%, ha comunicato oggi Promozione Salute Svizzera, precisando che la percentuale aumenta con l'aumentare dell'età dei bambini.

Nella scuola materna e nel primo anno delle elementari i fanciulli in sovrappeso sono il 12,4%, nella scuola media (livello secondario I, Oberstufe) tale quota raddoppia raggiungendo il 24,8%.

Con il 19,3%, la scuola elementare (Unterstufe/Mittelstufe) presenta la più bassa percentuale di bambini e adolescenti in sovrappeso dall'inizio della misurazione nell'anno scolastico 2005/2006.

Questo risultato mostra che l'inversione di tendenza verso una percentuale inferiore di bambini e adolescenti in sovrappeso è ora visibile anche nella scuola elementare, sottolinea il comunicato.

Se si riuniscono i diversi anni di indagine in quattro periodi, il confronto a lungo termine dall'inizio della misurazione nell'anno scolastico 2005/2006 mostra una tendenza al ribasso nella scuola materna ed elementare. L'unico aumento è stato registrato nella scuola media (livello secondario I), ma si è comunque stabilizzato negli ultimi anni.

Per l'indagine Promozione Salute Svizzera ha fatto analizzare gli IMC di 13'916 bambini e adolescenti provenienti dalle città di Basilea, Berna e Zurigo. Per monitoraggio dell'IMC sono stati esaminati più da vicino vari quartieri delle città.

In questi quartieri, la composizione sociale della popolazione differisce notevolmente in termini di istruzione, reddito e nazionalità. I quartieri con un livello di formazione mediamente più basso tendono ad avere una percentuale più elevata di bambini e adolescenti in sovrappeso, secondo l'indagine.

Tuttavia la mescolanza sociale attenua le disuguaglianze sociali all'interno di un quartiere residenziale: nei quartieri in cui la popolazione gode in media di una formazione migliore, anche nei figli di genitori meno istruiti la prevalenza del sovrappeso è minore rispetto ai quartieri in cui la percentuale di istruzione inferiore è più elevata.

Ciò è dovuto ad esempio alla funzione di modello svolta da coetanei provenienti da altri contesti, alle diverse possibilità di acquisto esistenti nei quartieri o al fatto che alcune zone residenziali invitano più facilmente le persone a muoversi regolarmente, aspetto che a sua volta spiega parzialmente una minore tendenza al sovrappeso.

Promozione Salute Svizzera è una fondazione sostenuta da cantoni e assicuratori. Su incarico della Confederazione essa avvia, coordina e valuta le misure volte a promuovere la salute.
 
 

TOP NEWS Culture
Locarno Film Festival
13 ore
Pardi di domani, detto con una sola parola: 'Internazionali'
Online e in sala, d’oro e d’argento. ‘Meno film, ma non meno belli’. A colloquio con Charlotte Corchète, responsabile del comitato di selezione.
Scienze
14 ore
Coronavirus, c'è la 'spia' dei casi gravi. L'immunità? Non dura
Gli interferoni potrebbero essere la chiave per evitare il degenerare dell'infezione. Gli anticorpi, invece, spariscono dopo qualche mese
Culture
16 ore
Vasi Comunicanti: ai confini della realtà (e del Ceresio)
Al via la seconda edizione. Piccoli eventi ripetuti piuttosto che grandi eventi, per creare un'unica, misteriosa e curativa 'Storia di lago' itinerante
Cinema
22 ore
Kelly Preston ha perso la guerra contro il cancro, aveva 57 anni
L'attrice americana e moglie di John Travolta è deceduta a causa del tumore al seno, contro cui lottava da due anni
Culture
1 gior
La complessità delle parole dʼodio
Intervista al linguista Federico Faloppa, autore di ʻ#odio. Manuale di resistenza alla violenza delle paroleʼ
Netflix
2 gior
Quella volta che Lars e Sigrit andarono all'Eurovision
Un 'islandese' Will Ferrell ne ha per tutti, americani inclusi, in una deliziosa parodia-tributo al concorso canoro europeo più kitsch di sempre.
Gallery
Arte
2 gior
Biennale Val Bregaglia, giochi semantici naturali
Artisti misurati con la cultura del luogo e con la sua storia. Gli interventi di Roman Signer, con la grande torre, e Alex Dorici, col pertugio nelle antiche mura
Società
3 gior
Covid-19, Robert De Niro quasi sul lastrico
La pandemia ha inferto un grave colpo ai business dell'attore americano, la catena di ristoranti Nobu e il Greenwich Hotel
Culture
3 gior
Task Force Culture: 'Un segnale forte e unanime'. Con risultati
Le associazioni culturali accolgono con soddisfazione l’apertura da parte del Consiglio federale (Cf) della consultazione sulla legge Covid-19
Scienze
3 gior
Lo spazzino dello spazio 'made' in Svizzera
ClearSpace, la sart-up del Politecnico federale di Losanna, vuole lanciare la sua navicella nel 2025
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile