laRegione
18.09.22 - 09:44
Aggiornamento: 20.09.22 - 16:10

Scoperti in un meteorite diamanti extraterrestri super-duri

Forse una collisione tra un asteroide e un antico pianeta nano del Sistema Solare all’origine della formazione di questi minerali

Ansa, a cura di Red.Web
scoperti-in-un-meteorite-diamanti-extraterrestri-super-duri
Keystone
I misteri del cosmo

In un meteorite sono stati scoperti diamanti super-duri di origine extraterrestre, confermando l’esistenza in natura di questo raro tipo di minerali chiamati anche ‘diamanti esagonali’, proprio per la particolare disposizione degli atomi di carbonio che li renderebbe ancora più duri di quelli a cui siamo abituati sulla Terra. Questi minerali potrebbero essersi formati in seguito alla collisione, avvenuta 4,5 miliardi di anni fa, tra un asteroide e un antico pianeta nano del nostro Sistema Solare.

È quanto afferma uno studio guidato dall’australiana Monash University e pubblicato sulla rivista dell’Accademia americana delle scienze (Pnas), il quale sostiene anche che la scoperta potrebbe aiutare a sviluppare nuove tecniche di produzione per materiali ultra-duri.

I ricercatori, guidati da Andrew Tomkins, hanno contribuito a far luce su un mistero di vecchia data che riguarda la formazione di una particolare tipologia di meteoriti, chiamati ureiliti: si tratta di un meteorite roccioso che presenta un’insolitamente alta percentuale di carbonio sotto forma di grafite o nanodiamanti.

Gli autori dello studio hanno utilizzato tecniche avanzate di microscopia elettronica per ottenere immagini di sezioni del meteorite, confermando in questo modo la presenza dei ‘diamanti esagonali’, la cosiddetta lonsdaleite. Secondo i ricercatori, questo particolare minerale presente nel meteorite potrebbe essersi formato a partire da un fluido ad alta temperatura e pressione moderata, condizioni che consentirebbero di preservare quasi perfettamente la forma e la struttura esagonale della grafite preesistente. "La natura ci ha quindi fornito un processo che possiamo provare a replicare in campo industriale", dice Tomkins. "Pensiamo che la lonsdaleite potrebbe essere utilizzata per realizzare componenti minuscole ed ultra-dure che potrebbero sostituire quelle realizzate in grafite".

TOP NEWS Culture
La recensione
1 ora
Diretti da Mencoboni, in quattro per Monteverdi
Voces suaves, Concerto Scirocco, Männeroktett Basel, Coro Clairière: al netto delle scelte interpretative, il pubblico applaude
Mostra
1 gior
Il ‘caso Fontana’: opere, invenzioni e ingegno
La Pinacoteca Züst e l’Archivio del Moderno (Usi) promuovono l’esposizione della ‘azienda’ dell’architetto di Melide. Sabato 26 novembre, l’inaugurazione.
Spettacoli
1 gior
È morta Irene Cara, la voce di ‘Fame’ e ‘Flashdance’
L’iconica attrice e cantante aveva 63 anni. La sua l’interpretazione venne premiata con un Oscar come miglior canzone.
Castellinaria
1 gior
Castellinaria, ‘Where is Anne Frank!’ vince il Castello d’Oro
Al film d’animazione di Ari Folman il metallo più prezioso del Concorso Kids; nella categoria Young, Premio Tre Castelli all’iracheno ‘The exam’
Castellinaria
1 gior
‘L’ombra del giorno’, storia di Luciano e ‘Anna’
L’amore ai tempi del fascismo in ‘L’ombra del giorno’, bel film di Giuseppe Piccioni che chiude il 35esimo festival del cinema giovane (l’intervista)
Concorso
2 gior
La più bella pubblicità è ‘Fortezza di Bellinzona’ di Variante
Premiata l’agenzia bellinzonese, che ha partecipato insieme a lucasdesign di Giubiasco, Newdeco Agency di Sant’Antonino e Visiva di Camorino
Scienze
2 gior
In pandemia prima volta con la depressione per una persona su 8
Il 13% degli over 50 durante la crisi del Covid ha sperimentato per la prima volta la patologia, soprattutto le persone a reddito più basso
Fuori concorso
2 gior
‘Tori et Lokita’, e i Dardenne d’Onore
Premiata con il Castello d’Onore la coppia di registi, e una storia senza sconti di minori migranti non accompagnati che ha ferito Cannes
Spettacoli
2 gior
Le ‘Fessure’ del Teatro delle Radici, o come riattaccare i cocci
Nuovo spettacolo scritto e diretto da Cristina Castrillo sulle fratture (della vita) e la difficoltà di rimettere assieme ciò che si rompe. A dicembre
Il ragazzo e la tigre
2 gior
Guardandoci col filtro innocente degli animali
A colloquio col documentarista e regista Brando Quilici, che parla della scomparsa delle tigri con il suo recente film. Proiezioni oggi e domani
© Regiopress, All rights reserved