laRegione
07.09.22 - 14:44
Aggiornamento: 20:41

Due super Terre intorno a una stella fredda: una è abitabile

I corpi celesti scoperti si trovano a circa 100 anni luce da noi. Sul pianeta chiamato LP 890-9c l’acqua potrebbe restare liquida per miliardi di anni

due-super-terre-intorno-a-una-stella-fredda-una-e-abitabile
ESO, CC BY 4.0, attraverso Wikimedia Commons

Due nuove super Terre sono state scoperte in orbita intorno a una stella molto ‘fredda’, distante circa 100 anni luce da noi, e una delle due si trova nella sua zona abitabile: questo ha fatto subito salire il pianeta nelle posizioni di testa all’interno della lista di quelli più promettenti da studiare, portandolo al secondo posto dopo i pianeti che orbitano intorno alla famosa stella Trappist-1.

La scoperta, pubblicata sulla rivista Astronomy & Astrophysics, è di un gruppo internazionale di ricercatori guidati da Laetitia Delrez dell’Università belga di Liegi, che si sono avvalsi della rete di telescopi del progetto Speculoos (Search for habitable planets eclipsing ultra-cool stars), coordinato dalla stessa università. Il pianeta più interno tra i due appena scoperti, chiamato LP 890-9b, è circa il 30% più grande della Terra ed effettua un giro completo intorno alla sua stella (LP 890-9) in soli 2,7 giorni.

Questo esopianeta era stato inizialmente individuato anche dal telescopio spaziale Tess della Nasa ed è stato poi confermato dagli strumenti di Speculoos, che sono ottimizzati per osservare questo tipo di stelle deboli e fredde che emettono la maggior parte della loro luce nel vicino infrarosso.

I telescopi principali del progetto si trovano nell’Osservatorio Paranal dello European Southern Observatory (Eso) in Cile e sull’isola di Tenerife (Canarie). La seconda super Terra, invece, era del tutto inaspettata: LP 890-9c è di dimensioni simili alla sua vicina (circa il 40% più grande della Terra), ma orbita intorno alla sua stella in 8,5 giorni, caratteristica che la pone nella zona abitabile. Vale a dire quella zona in cui, un pianeta con condizioni geologiche e atmosferiche simili alla Terra, avrebbe una temperatura superficiale che consente all’acqua di rimanere liquida per miliardi di anni.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Società
14 ore
A New York la palma di città più cara al mondo
La Grande Mela soffia il primato (durato un anno) a Tel Aviv, che scivola sul terzo gradino del podio, preceduta anche da Singapore
Società
16 ore
A come... abbronzatissimi. Anzi no: lo dice Tik Tok
Allarme per incidenza record di cancro alla pelle in Australia, e il social network censura sfide e video... roventi
Microcosmi/Microcinema
22 ore
Il cinema, la Valle, la Finlandia
Storie di architettura al Cine-Teatro Blenio, dove s’incontrano Giampiero Cima, Alvar Aalto e Aki Kaurismaki
Spettacoli
1 gior
Per i Guns N’ Roses solo rose, niente pistole
La popolare band fa causa a un negozio di armi online reo, a suo dire, di averne plagiato il nome
Culture
1 gior
Addio a Vittorio Barino
Regista di teatro e di televisione, legato tanto al dialetto quanto alla lingua italiana, è morto all’età di 87 anni. Il ricordo di Flavio Sala
Spettacoli
1 gior
Lugano applaude Umberto Tozzi, una canzone è per sempre
Tutte le strade portano sempre a ‘Gloria’, alla quale il ‘Gloria Forever Tour’ è dedicato: canti di gruppo e, alla fine, Palacongressi in piedi
Scienze
1 gior
Ecco cosa causa le eruzioni esplosive di Etna e Stromboli
I due vulcani, generalmente di tipo effusivo, a volte manifestano eventi esplosivi a causa di nanocristalli che rendono il magma denso e causano bolle
Spettacoli
1 gior
Un premio ‘negativo’ per l’emiro del Qatar
Il festival dell’umorismo di Arosa ha assegnato il ‘Pupazzo di neve dell’anno 2022’ a Tamim bin Hamad Al Thani per il suo disprezzo per i diritti umani
Spettacoli
1 gior
È morto Brad William Henke, star di ‘Orange Is the New Black’
L’attore è morto nel sonno a 56 anni per cause ancora non rese note. Suo il ruolo dell’agente Piscatella nella serie Netflix e quello di Bram in ‘Lost’
Spettacoli
2 gior
La battaglia di Arbedo tra donne e Cabaret
Mercoledì al Sociale PonteatriAmo rivisita lo scontro di 600 anni fa tra milanesi e confederati, sul copione inconfondibile di Renato Agostinetti
© Regiopress, All rights reserved