laRegione
09.08.22 - 11:14
Aggiornamento: 16:02

Arrivano le ‘Lacrime di San Lorenzo’ ma con la Luna piena

Gli esperti consigliano di osservare le stelle cadenti con qualche giorno di anticipo, oppure aspettare l’ultima parte della notte

Ats, a cura di Red.Web
arrivano-le-lacrime-di-san-lorenzo-ma-con-la-luna-piena
Keystone

Si avvicina il classico appuntamento con le stelle cadenti di San Lorenzo, le meteore Perseidi, il cui picco è previsto tra l’11 e il 13 agosto, ma a rovinare lo spettacolo quest’anno c’è la Luna piena. Il consiglio degli esperti per osservarle al meglio è anticipare la visione di qualche giorno, oppure aspettare la parte finale della notte.

Note a tutti come le Lacrime di San Lorenzo, la pioggia di meteore delle Perseidi torna puntale come sempre a impreziosire il cielo notturno di questi giorni. Si tratta di un fenomeno dovuto ai grani di polvere lasciati dalla cometa Swift-Tuttle che bruciano nell’impatto con l’atmosfera terrestre producendo spettacolari scie di luce nel cielo. Il fenomeno viene collegato al martirio di San Lorenzo, arso su una graticola e la cui ricorrenza cade proprio nei giorni in cui sono facilmente visibili le Perseidi che devono il loro nome dalla regione di cielo dalla quale sembrano apparentemente avere origine.

Il picco tra l’11 e il 13 agosto

Una spettacolare pioggia di "stelle" che dura diversi giorni e il picco quest’anno sarà concentrato tra l’11 e il 13 agosto durante i quali sarà possibile vedere teoricamente fino a 100 meteore l’ora, in condizioni di massima oscurità e ottima visibilità.

"Dopo un 2021 a dir poco memorabile, per il 2022 le condizioni osservative delle Perseidi saranno decisamente meno favorevoli", ha commentato l’astrofisico italiano Gianluca Masi, responsabile scientifico del Virtual Telescope. "La Luna, infatti, sarà piena all’alba del 12 agosto, proprio in corrispondenza del massimo, dunque guastando la festa".

Aspettare che tramonti la Luna

Tuttavia, per aggirare il problema può essere allora indicato giocare d’anticipo puntando ad esempio sulle notti del 9 o del 10 agosto oppure attendere il tramonto della Luna, nelle ultime ore della notte. "In quelle date – ha detto Masi – una volta tramontata la Luna, la parte finale della notte, fino all’alba, offrirà per almeno un’ora le condizioni di visibilità migliori, anche per ragioni astronomiche".

A causa della rotazione terrestre, infatti, ci troviamo sulla parte del pianeta che sta avanzando lunga l’orbita proprio in direzione delle polveri cometarie: "Dunque è come se si vedesse dal ‘parabrezza’, anziché dal ‘lunotto’ posteriore del nostro pianeta. Questa condizione, unitamente al tramonto della Luna, garantisce perciò dei buoni risultati", ha concluso Masi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Culture
1 ora
La cappa plumbea che spaventa la destra
Marcello Veneziani ci parla del suo ultimo pamphlet, dedicato ai presunti eccessi del politically correct, della cancel culture e così via
Spettacoli
2 ore
‘Brad Pitt violento contro me e con i bambini’
Nuove accuse di Angelina Jolie all’indirizzo dell’ex marito. I fatti risalirebbero al settembre di sei anni fa
Arte
13 ore
Le risonanze emotive del colore in Augusto Giacometti
Il Museo Ciäsa Granda di Stampa dedica una mostra al pittore indagatore di cromie quasi astratte ante litteram. Fino al 20 ottobre
Spettacoli
17 ore
L’ex beatle Ringo Starr ha il Covid-19: tournée cancellata
Il cantante si trova in Nord America con il gruppo rock fondato nel 1989 i cui componenti cambiano a seconda della disponibilità degli artisti
Cinema
18 ore
James Bond e il cinema, la morte può attendere
Il 5 ottobre di sessant’anni fa l’esordio cinematografico del personaggio più longevo della storia del cinema. Ancora si cerca il successore di Craig
Scienze
18 ore
Una tarma ha nella saliva gli enzimi che sciolgono la plastica
La Galleria mellonella, nota anche come camola del miele, riesce a degradare il polietilene tramite due proteine individuate da un team italo-spagnolo
Scienze
22 ore
Epilessia, alla base forse una iper-comunicazione cerebrale
Uno studio dell’Università di Padova evidenzia la correlazione con i livelli di integrazione fra più aree del cervello
L’intervista
1 gior
Un’altra indagine per Maurizio De Giovanni
Grazie al Caffè Gambrinus della sua Napoli, oggi abbiamo un bancario in meno e un grande giallista in più: venerdì 7 ottobre si racconta a Manno
Società
1 gior
Dagli scout alla lotta operaia: storia orale dell’Mgp
Un volume appena pubblicato raccoglie testimonianze e destini del Movimento giovanile progressista
Società
1 gior
Multa da un milione di dollari per Kim Kardashian
La star dei reality sanzionata per non aver rivelato il suo compenso per un post su Instagram in cui reclamizzava una società di criptovaluta
© Regiopress, All rights reserved