laRegione
21.03.22 - 17:01
Aggiornamento: 22.03.22 - 12:01

Telescopi spaziali e terrestri sono grandi produttori di CO2

1,2 milioni di tonnellate l’anno. Lo ha calcolato l’università francese di Tolosa, analizzando 50 missioni spaziali e 40 telescopi terrestri

Ats, a cura de laRegione
telescopi-spaziali-e-terrestri-sono-grandi-produttori-di-co2
Keystone
il risultato è pubblicato sulla rivista Nature Astronomy

I grandi telescopi spaziali e quelli sulla Terra sono grandi produttori di CO2, pari a 1,2 milioni di tonnellate l’anno. Lo ha calcolato l’università francese di Tolosa e il risultato è pubblicato sulla rivista Nature Astronomy. La ricerca, coordinata da Jürgen Knödlseder, ha analizzato 50 missioni spaziali e 40 telescopi terrestri. È emerso così che, fra i telescopi spaziali, le emissioni maggiori di gas serra provengono dal giovanissimo telescopio spaziale James Webb, frutto di una collaborazione internazionale tra Nasa, Agenzia spaziale europea (Esa) e Agenzia spaziale canadese (Csa); fra i telescopi basati a Terra dallo Square Kilometre Array (Ska), il progetto internazionale in costruzione in Australia e Sudafrica. Ciascuno dei due programmi, secondo la ricerca, immette nell’atmosfera 300’000 tonnellate di CO2.

Finora, lo studio dell’impatto climatico della ricerca astronomica e spaziale si era concentrato prevalentemente sui gas serra emessi durante i voli presi per partecipare alle conferenze accademiche e sui costi energetici nell’utilizzo dei supercomputer. Seguendo il metodo sviluppato dall’Agenzia francese per la transizione ecologica (Ademe) e dall’Associazione francese Bilan Carbone (Abc), i ricercatori si sono invece concentrati sulle strutture di ricerca localizzate a Terra e nello spazio, prendendo in considerazione materiali di costruzione, costi operativi, consumi di elettricità e il peso di lancio per le missioni spaziali.

I risultati mostrano un’impronta di carbonio totale (misura che esprime le emissioni di gas ad effetto serra associate direttamente o indirettamente) equivalente a circa 20,3 milioni di tonnellate di anidride carbonica, ed emissioni annuali equivalenti a 1,2 milioni di tonnellate. Si tratta di una cifra circa 5 volte superiore rispetto alle stime legate ai voli di lavoro, con le missioni spaziali responsabili di almeno un terzo delle emissioni totali.

Secondo gli autori dello studio, la chiave per una maggiore sostenibilità starebbe in un ritmo meno accelerato nella costruzione di infrastrutture astronomiche, insieme ad una scienza più ‘lenta’, che valorizzi maggiormente gli archivi di dati anziché l’acquisizione di nuovi e che riduca la pressione sui ricercatori riguardo al numero di pubblicazioni scientifiche.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Spettacoli
1 ora
È morto Brad William Henke, star di ‘Orange Is the New Black’
L‘attore è morto nel sonno a 56 anni per cause ancora non rese note. Suo il ruolo dell’agente Piscatella nella serie Netflix e quello di Bram in ’Lost’
Spettacoli
4 ore
La battaglia di Arbedo tra donne e Cabaret
Mercoledì al Sociale PonteatriAmo rivisita lo scontro di 600 anni fa tra milanesi e confederati, sul copione inconfondibile di Renato Agostinetti
L'intervista
7 ore
Eugenio Finardi, anche ‘Euphonia Suite’ è musica ribelle
Una traccia unica minimalista, da ‘Voglio’ fino a ‘Extraterrestre’, e in mezzo ‘Soweto’, La radio’, ‘Diesel’ e molto altro. Lunedì, showcase alla Rsi
Culture
20 ore
Oltre mezzo milione di visitatori per i musei ticinesi
Pubblicati i dati 2021 relativi al settore della cultura nel Rapporto statistico cantonale dell’Osservatorio culturale ticinese
Società
21 ore
Campagna pubblicitaria choc: bambini con peluche bondage
Per promuovere i propri articoli, nel caso zainetti, la maison di moda Balenciaga scivola su fotografie di cattivo gusto: e scoppia la polemica
Distopie
1 gior
‘La strada’, un padre e un figlio dopo l’Apocalisse
Storia d’amore paterno nelle peggiori condizioni che si possano immaginare, Premio Pulitzer 2007 a Cormac McCarthy
Otium
1 gior
Il Forum per l’italiano in Svizzera
Nasce ‘Otium’, pagina culturale a scadenza mensile che si prefigge di fare divulgazione sul duplice fronte umanistico e scientifico
Spettacoli
1 gior
Hang Massive, vibrazioni sonore a Lugano
‘Viviamo in un mondo con una sola immensa umanità’ è il messaggio di Danny Cudd e Markus Offbeat, venerdì 2 dicembre allo Studio Foce
L’intervista
1 gior
Silvio Orlando, un Momò a Locarno
Sabato 3 e domenica 4 dicembre, l’attore porta in scena ‘La vita davanti a sé’ di Romain Gary, pièce in cui è Momò, bimbo arabo simbolo di convivenza
Culture
3 gior
Ritrovate oltre 4’000 pagine di appunti da lezioni di Hegel
Le trascrizioni furono effettuate da uno dei primi studenti del filosofo tedesco all’Università di Heidelberg
© Regiopress, All rights reserved