laRegione
06.12.21 - 17:35
Aggiornamento: 17:53

Meteorite di mezzo chilo caduto in Vallese. ‘Non cercatelo’

Grande come un mandarino, si è schiantato il 29 novembre su un ghiacciaio in Val de Bagnes e non è stato trovato. L’esperto: ‘Non fatelo, è pericoloso.’

meteorite-di-mezzo-chilo-caduto-in-vallese-non-cercatelo

Un meteorite delle dimensioni di un mandarino e del peso di mezzo chilo si è schiantato lunedì scorso su un ghiacciaio nella Val de Bagnes (Vallese), ma non è stato ancora trovato.

Il 29 novembre la parte principale della meteora deve essere finita sul ghiacciaio di Corbassière, ma detriti più piccoli possono essere stati deviati dal vento intorno all’impatto principale. Lo ha raccontato oggi ai microfoni di Rhône Fm Michaël Cottier, mediatore scientifico dell’Osservatorio François-Xavier Bagnoud, con sede a St-Luc nella Val d’Anniviers.

Alcuni meteoriti «molto, molto rari possono essere preziosi, come nel caso di quelli marziani». Ma per quanto riguarda quello della Val de Bagnes, «non ci si deve aspettare di diventare miliardari: l’interesse della scoperta è piuttosto scientifico», ha aggiunto Michaël Cottier.

Egli invita poi a non «correre rischi inutili per cercarlo», poiché la zona dello schianto non è facilmente accessibile ed è pericolosa in inverno. In primavera gli interessati dovrebbero invece fare attenzione a pietre e sassolini durante le loro passeggiate nella regione.

«Metteremo a disposizione una pagina sul nostro sito internet che riassume l’aspetto di una meteora trovata al suolo e gli elementi a cui bisogna fare attenzione. Non esitate a contattarci in modo che possiamo dirvi se è la pista giusta o no», ha precisato Cottier alla radio regionale.

Il mediatore scientifico consiglia poi di contattare il Museo di Scienze della Terra di Martigny o l’Osservatorio François-Xavier Bagnoud di Saint-Luc, affinché la pietra possa essere portata in un museo e analizzata.

Si stima che ogni anno circa 500 meteoriti riescano a penetrare nell’atmosfera terrestre. Spesso cadono come palle di fuoco incandescenti. E solo nel due per cento dei casi si trovano poi i frammenti.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Mostra
23 ore
Il ‘caso Fontana’: opere, invenzioni e ingegno
La Pinacoteca Züst e l’Archivio del Moderno (Usi) promuovono l’esposizione della ‘azienda’ dell’architetto di Melide. Sabato 26 novembre, l’inaugurazione.
Spettacoli
1 gior
È morta Irene Cara, la voce di ‘Fame’ e ‘Flashdance’
L’iconica attrice e cantante aveva 63 anni. La sua l’interpretazione venne premiata con un Oscar come miglior canzone.
Castellinaria
1 gior
Castellinaria, ‘Where is Anne Frank!’ vince il Castello d’Oro
Al film d’animazione di Ari Folman il metallo più prezioso del Concorso Kids; nella categoria Young, Premio Tre Castelli all’iracheno ‘The exam’
Castellinaria
1 gior
‘L’ombra del giorno’, storia di Luciano e ‘Anna’
L’amore ai tempi del fascismo in ‘L’ombra del giorno’, bel film di Giuseppe Piccioni che chiude il 35esimo festival del cinema giovane (l’intervista)
Concorso
1 gior
La più bella pubblicità è ‘Fortezza di Bellinzona’ di Variante
Premiata l’agenzia bellinzonese, che ha partecipato insieme a lucasdesign di Giubiasco, Newdeco Agency di Sant’Antonino e Visiva di Camorino
Scienze
1 gior
In pandemia prima volta con la depressione per una persona su 8
Il 13% degli over 50 durante la crisi del Covid ha sperimentato per la prima volta la patologia, soprattutto le persone a reddito più basso
Fuori concorso
2 gior
‘Tori et Lokita’, e i Dardenne d’Onore
Premiata con il Castello d’Onore la coppia di registi, e una storia senza sconti di minori migranti non accompagnati che ha ferito Cannes
Spettacoli
2 gior
Le ‘Fessure’ del Teatro delle Radici, o come riattaccare i cocci
Nuovo spettacolo scritto e diretto da Cristina Castrillo sulle fratture (della vita) e la difficoltà di rimettere assieme ciò che si rompe. A dicembre
Il ragazzo e la tigre
2 gior
Guardandoci col filtro innocente degli animali
A colloquio col documentarista e regista Brando Quilici, che parla della scomparsa delle tigri con il suo recente film. Proiezioni oggi e domani
Pagine scelte
2 gior
‘La fornace’, storia di Konrad che uccise la moglie
Il titolo è il nome dell’assurda abitazione nella quale si rinserra il protagonista del romanzo ossessivo – e come sempre incalzante – di Thomas Bernhard
© Regiopress, All rights reserved