laRegione
15.02.21 - 14:24
Aggiornamento: 14:42

Estinzione dei dinosauri: non un asteroide ma una cometa

A cadere sulla terra 65 milioni di anni fa sarebbe stato un frammento di una cometa spinta fuori rotta e verso il Sole dal campo gravitazionale di Giove

estinzione-dei-dinosauri-non-un-asteroide-ma-una-cometa
(Keystone)

Non sarebbe stato un asteroide, ma una cometa, a provocare l'estinzione dei dinosauri. Lo indicano nuove simulazioni condotte dall'Università americana di Harvard, i cui risultati sono pubblicati sulla rivista Scientific Reports.

Secondo gli autori dello studio, gli astrofisici Avi Loeb e Amir Siraj, la cometa si è originata dalla sfera di detriti ai margini del Sistema Solare, la nube di Oort, culla delle comete. Il corpo celeste è stato spinto fuori rotta dal campo gravitazionale di Giove durante la sua orbita e proiettato verso il Sole, la cui attrazione gravitazionale lo hai poi fatto a pezzi. Uno di questi frammenti è quindi piombato sulla Terra, circa 65 milioni di anni fa.

L'impatto, i cui resti sono rappresentati dal cratere di Chicxulub, sepolto sotto la penisola dello Yucatán, nel Messico, portò all'estinzione di quasi tre quarti delle specie animali e vegetali che popolavano la Terra, segnando la fine del dominio dei dinosauri sul Pianeta, e spalancando la strada all'evoluzione dei mammiferi.

"In pratica, Giove ha agito come una specie di flipper, spingendo una cometa di lungo periodo, che impiega cioè più di 200 anni per orbitare intorno al Sole, in un'orbita molto ravvicinata alla nostra stella", ha spiegato Siraj. "Avvicinandosi troppo al Sole, il corpo celeste si è frammentato in comete più piccole che - conclude l'esperto - hanno la probabilità di colpire la Terra".

Conferme a questa simulazione potrebbero arrivare da nuove analisi della composizione chimica dei crateri d'impatto terrestri, come Chicxulub.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Settimane Musicali
19 min
Lo Schubert ‘ecologico’ di Jordi Savall
Con la sua orchestra naturale, martedì 4 ottobre in San Francesco a Locarno (l’intervista)
Spettacoli
16 ore
Morto il regista Dragone, suoi gli show del Cirque du Soleil
Origini italiane, naturalizzato belga, avrebbe compiuto 70 anni il 12 dicembre. E tra i leader mondiali di eventi e spettacoli teatrali.
Arte
1 gior
Louise Nevelson ‘painted it black’
Al Museo comunale d’arte moderna di Ascona un’antologica sull’iconica artista statunitense da domani all’8 gennaio ’23. Ma si inaugura oggi alle 17.
Culture
1 gior
Osi: il dopo Weidmann, per ora, è con Widmer e Flury
Direzione affidata all’attuale vicedirettore Samuel Flury e al membro della direzione Barbara Widmer, nell’attesa del bando per la nuova figura
Ticino7
2 gior
‘Di tutto un pop’ con Sergio Mancinelli
Le sue storie di musica da domani su Ticino7, ogni primo sabato del mese, a parole e in voce (l’intervista)
Culture
2 gior
Come sta la Terra? Chiedilo a Marco Paolini
L’attore/attivista è stato ospite di ‘Emergenza Terra’, la prima conferenza di un ciclo che, kantianamente, si tiene a Mendrisio
Video
Musica
2 gior
‘Only The Strong Survive’, a novembre il nuovo Springsteen
Il 21esimo album del Boss è un tributo al soul. Fino ad allora, il singolo ‘Do I Love You (Indeed I do)’
Scienze
2 gior
Uccelli: una specie su otto rischia l’estinzione
In Svizzera la situazione è particolarmente critica, una proporzione circa tre volte più elevata (il 40% delle 205 specie ne fa parte)
Spettacoli
3 gior
Il rapper americano Coolio trovato senza vita nel bagno
Aveva 59 anni. Era diventato famoso con il singolo ‘Gangsta’s Paradise’ del 1995. È morto a Los Angeles
Culture
3 gior
Con Daniele Dell’Agnola cercando ‘L’orecchio in fuga’
Mentre ‘La luna nel baule’ è attesa a teatro, esce il suo il primo libro illustrato: il prossimo 30 settembre, l’incontro alla Cantina di Muzzano
© Regiopress, All rights reserved