laRegione
gli-incendi-in-australia-spensero-il-sole-e-raffreddarono-la-terra
Keystone
14.12.20 - 08:44
Aggiornamento: 11:11

Gli incendi in Australia 'spensero' il sole e raffreddarono la Terra

Nella stagione ribattezzata estate nera, si generò tale quantità di fumo nell'atmosfera superiore da filtrare la luce e, per poco, raffreddare il globo

La disastrosa stagione degli incendi dell'estate 2019-20 in Australia, ribattezzata "estate nera", generò una tale quantità di fumo nell'atmosfera superiore, da filtrare la luce del sole, causando anche un breve raffreddamento globale.

Una ricerca pubblicata su Communications Earth and Environment descrive come i devastanti incendi in vaste regioni del sud-est del continente abbiano dato origine a un'ondata di nuvole temporalesche indotte dal fuoco, dette pirocumulonembi, o pyroCbs, che a loro volta hanno iniettato pennacchi di fumo nella stratosfera, lo strato dell'atmosfera che comincia da circa 14.000 metri di altitudine.

A quel livello, i pennacchi di fumo hanno dato origine a nuovi venti, creando vortici autoalimentati che hanno circondato il globo, in parte elevandosi a un livello senza precedenti di oltre 32.000 metri dalla superficie terrestre.

I dati dello studio, condotto dall'Università della Sorbona, Laboratorio di ricerca atmosferica, e presentato giorni fa alla conferenza virtuale dell'American Geophysical Union, mostrano che il fumo ha agito come un'area di ombra di dimensioni planetarie, riducendo per diversi mesi la quantità di luce solare proiettata sulla superficie terrestre.

"Una migliore comprensione dei pirocumulonembi può salvare vite, poiché queste nuvole sono causate da violenti incendi, e possono creare eventi meteo estremi sul terreno, causando cambiamenti improvvisi di direzione del vento, che mettono in pericolo le squadre di emergenza e le comunità", scrive il responsabile dello studio Sergey Khaykin.

"Gli incendi australiani hanno fondamentalmente rivoluzionato la comprensione del potenziale di alterazione del clima dei grandi incendi", aggiunge l'esperto.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
australia fumo incendi raffreddare sole terra
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Musica
2 ore
Addio a Lamont Dozier, leggenda del soul
Fu uno dei più grandi cantanti soul della Motown, è morto all’età di 81 anni. Suoi i brani più famosi delle Supremes
Locarno 75
3 ore
In Piazza Grande la fine del ‘Tempo delle mele’
Da ‘Une femme de notre temps’ di Civeyrac, con Sophie Marceau quale attrice protagonista, emergono alcune criticità confessate dal regista stesso
Scienze
6 ore
In Asia i coronavirus selvatici infettano 60’000 persone l’anno
Nella quasi totalità dei casi i virus trasmessi dai pipistrelli non sono in grado di replicarsi e trasmettersi in maniera efficiente nell’uomo
Sostiene Morace
10 ore
Per fortuna c’è ancora chi spende soldi per guardare i film
I dati forniti dall’ufficio stampa del Festival parlano di afflusso pari al 2019. In attesa di sorprese, un bilancio di metà rassegna
Locarno 75
12 ore
Una conferenza di 24 ore per parlare di attenzione
Più che un calo di concentrazione, un sistema che spinge verso la distrazione. Le alternative? Le mostra Rafael Dernbach
Scienze
14 ore
Arrivano le ‘Lacrime di San Lorenzo’ ma con la Luna piena
Gli esperti consigliano di osservare le stelle cadenti con qualche giorno di anticipo, oppure aspettare l’ultima parte della notte
Locarno 75
14 ore
Il Cinema canta in Piazza e in Concorso
Un disincantato ‘Gigi la legge’, la voglia di essere vivi che sprizza in ‘Tengo sueños eléctricos’, emozioni forti in ‘Last Dance’ di Delphine Lehericey
Locarno 75
15 ore
Alexander Sokurov divide il Festival con un film immenso
Ode a ‘Skazka’ (Fairytale), del maestro russo; al suo confronto scompare ‘Il Pataffio’. Da applausi l’opera di Sylvie Verheyde
Locarno 75
1 gior
Gitanjali Rao narratrice dei piccoli sogni di tutti i giorni
La regista indiana è stata insignita del Locarno Kids Award per essere ‘una delle voci inconfondibili e originali del cinema indiano’ e non solo
Culture
1 gior
Morta Olivia Newton-John, star di Grease
Malata da tempo, è deceduta all’età di 73 anni
© Regiopress, All rights reserved