laRegione
europa-e-stati-uniti-devieranno-un-asteroide
La sonda Hera (ESA–ScienceOffice.org)
Scienze
15.09.20 - 18:200

Europa e Stati Uniti devieranno un asteroide

Esa e Nasa uniscono le loro forze per testare una soluzione che potrebbe in futuro salvare la Terra

L'Agenzia Spaziale Europea (Esa) e la Nasa uniscono le forze per la difesa planetaria, grazie al contratto da 129,4 milioni di euro per la collaborazione alla missione Hera in programma nel 2024, il cui obiettivo è verificare la possibilità di deviare un asteroide potenzialmente pericoloso per la Terra..

Missioni finora fantascientifiche

Quello su Hera è un accordo "estremamente significativo perché è il coronamento dell'idea dello scienziato italiano Andrea Milani, proposta molti anni fa", ha detto all'Ansa Franco Ongaro, direttore della Tecnologia, ingegneria e qualità dell'Esa e responsabile del centro per la scienza e la tecnologia dell'Esa (Estec). Il contratto è stato firmato oggi in Germania da Ongaro con Marco Fuchs, amministratore delegato dell'azienda tedesca Ohb, primo contraente del consorzio Hera. Con la firma di oggi, l'Europa è pronta a collaborare con la Nasa a una delle missioni spaziali più ambiziose, finora immaginate solo dalla fantascienza.

"Sull'idea di Milani la Nasa ha organizzato una missione e ci ha chiesto di partecipare. È una missione fondamentale - ha rilevato Ongaro - perché stiamo aumentando la capacità di scoprire nuovi asteroidi. Ed è la prima volta che, nella realtà, si prova a deviare la traiettoria di uno di essi: vogliamo vedere se ci riusciamo e se in futuro saremo in grado di farlo".

Il punto di partenza di questa azione di difesa planetaria è un bersaglio ben definito e che permette di ottenere tutte le misure necessarie, come il sistema binario di Didimo, l'asteroide delle dimensioni di una montagna accompagnato da una piccola Luna. Hera è il contributo europeo alla missione americana Aida (Asteroid Impact & Deflection Assessment), il cui lancio è previsto nel 2021: mentre la missione della Nasa ha il compito di colpire l'asteroide per deviarne la traiettoria, Hera è destinata a raccogliere tutti i dati e le misure relativi all'impatto.

TOP NEWS Culture
Musica
6 ore
Dori Ghezzi: 'Il jazz? Fabrizio la musica l'amava tutta'
A colloquio con Dori Ghezzi aspettando il jazzistico ‘VIVA#DE ANDRÉ, al PalaCinema di Locarno il 9 ottobre.
Arte
10 ore
Arnold Nesselrath, vi racconto 'Raffaello!'
All'interno della rassegna 'Metamorfosi', la voce più autorevole sull'artista urbinate nell'Aula Magna dell'Usi, lunedì 28 settembre.
Arte
10 ore
A Mendrisio l'onnivoro André Derin
'Sperimentatore controcorrente', padre dimenticato poi recuperato: dal 27 settembre al 31 gennaio 2021 il Museo dell'arte ne ospita la retrospettiva.
Società
21 ore
USA, il Covid toglie la maschera ad Halloween
Le autorità sanitarie statunitensi sconsigliano di coprirsi il viso durante la festa a causa del rischio pandemia
Teatro
1 gior
Teatro di Locarno: 'Sicuri e ottimisti', sul palco e in sala
Dapporto, Poretti, Sastri, Scommegna, Oblivion tra i protagonisti; Shakespeare, King e De Filippo tra gli autori; il Teatro dell'Elfo tra le compagnie
Musica
1 gior
'What's Going On' di Marvin Gaye più in alto dei Beatles
Guida la classifica dei 500 migliori album di ogni tempo pubblicata dal Rolling Stone davanti a 'Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band'
Arte
2 gior
Premio Artista Bally 2019: 'Coeurs sacrés' a Palazzo Reali
Il MASI ospita l'opera della vincitrice Gabriela Maria Müller insieme a una selezione dei suoi lavori. Dal 25 settembre a Lugano fino al primo novembre.
Spettacoli
2 gior
Teatro e musica nel Locarnese: al via l'autunno di OSA!
In scena la 19esima edizione di 'La donna crea' (diretta da Santuzza Oberholzer) e la 17esima rassegna internazionale 'Voci audaci' di Oskar Boldre.
Teatro
2 gior
'Si riparte, si rinasce': riapre il sipario del Paravento
A Locarno 'la creatività non è andata in letargo'. Il 1° ottobre il palco del teatro locarnese torna a popolarsi di artisti dopo sette lunghi mesi di stop.
Culture
2 gior
Locarno Festival: le possibili cause del divorzio da Lili Hinstin
Bocche cucite al Festival, ma dietro le quinte si parla di allergia al glamour da parte della direttrice artistica e del suo scarso contatto con la città.
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile