laRegione
l-allarme-dell-onu-proteggere-l-ambiente-o-presto-altre-pandemie
keystone
Scienze
07.07.20 - 14:260
Aggiornamento : 16:51

L'allarme dell'Onu: proteggere l'ambiente o presto altre pandemie

L'emergenza Covid-19 è solo l'ultimo esempio di zoonosi, un fenomeno in crescita e che può essere fermato solo proteggendo la fauna e l'ambiente

L'emergenza Covid-19 è solo l'ultimo esempio di zoonosi, cioè di malattia che passa dagli animali all'uomo, un fenomeno in crescita e che può essere fermato solo proteggendo la fauna e l'ambiente. Lo afferma un rapporto dell'Unep', l'agenzia dell'Onu per l'ambiente, e dell'International Livestock Research Institute, che individua dieci strategie da adottare per ridurre i rischi.

I problemi da affrontare

Circa il 60% delle infezioni umane ha un'origine animale, spiega il rapporto, e di tutte le malattie infettive emergenti il 75% ha fatto un salto di specie da un altro animale all'uomo. Già ora, spiega il rapporto, due milioni di persone l'anno muoiono per zoonosi 'dimenticate', dalla rabbia alla tubercolosi bovina, e negli ultimi due decenni le zoonosi hanno causato 100 miliardi di dollari di danni, senza contare quelli che saranno dovuti al Covid-19 stimati in novemila miliardi di dollari in pochi anni. Sette tendenze stanno spingendo verso un aumento delle zoonosi, la maggiore richiesta di proteine animali, l'aumento dell'agricoltura intensiva e non sostenibile, lo sfruttamento sempre maggiore della fauna selvatica, l'utilizzo massiccio delle risorse naturali attraverso l'urbanizzazione e l'industria estrattiva, l'aumento dei viaggi e dei trasporti e la crisi climatica.

Fra i dieci suggerimenti elaborati ci sono aumentare la ricerca, rafforzare il monitoraggio e promuovere pratiche agricole sostenibili. "La scienza è chiara nell'affermare che se continuiamo a sfruttare gli animali e a distruggere gli ecosistemi - spiega Inger Andersen, direttore esecutivo dell'Unep - ci possiamo aspettare di vedere un forte aumento delle malattie che saltano dagli animali all'uomo nei prossimi anni".

TOP NEWS Culture
Culture
8 ore
Scopriamo #Locarno2020 con Lili Hinstin
La direttrice artistica ci racconta questa insolita edizione, senza piazza e concorso ma con lo spirito del festival
Società
16 ore
Smile: sui social tutti con la mascherina
Nuova campagna di sensibilizzazione lanciata dall'Organizzazione mondiale della sanità.
Spettacoli
18 ore
Via alla quinta stagione della Casa di carta: sarà l'ultima?
Netflix annuncia con un tweet le riprese della serie televisiva spagnolo che ha avuto un successo straordinario.
Società
19 ore
Vuoi comprare un'isola? Servono 'solo' 10 milioni
Gallinara, oggi riserva naturale al largo fra le cittadine di Alassio e Albenga, nel Mar ligure, venduta a un magnate ucraino.
Culture
1 gior
Endorfine Festival a settembre: si comincia con Burioni
Il virologo italiano aprirà la 2ª edizione, ridisegnata nel programma e negli spazi. Spicca anche l'incontro tra Adriana Faranda (ex Br) e la figlia di Aldo Moro.
Società
2 gior
Fenomeno influencer a 80 anni indossando... abiti smarriti
Una coppia di Taiwan, titolare di una lavanderia, spopola nel web raggiungendo i 600mila follower.
Spettacoli
3 gior
Cinema, Venezia in cerca di un'identità possibile
Mancano i divi e le dive internazionali e Venezia con una trentina di film italiani riempie i tappeti rossi di protagonisti locali. A qualcuno basterà.
Musica
3 gior
'Bon Bones meets Twobones': è jazz nippo-ticinese
Sabato 8 agosto a Losone, sul sagrato della Chiesa di San Lorenzo, l'oriente si fonde con la Svizzera in uno scambio musicale tra estremi del globo.
Arte
3 gior
Siamo tutti curatori: la Kunsthalle di Zurigo riapre. A tutti
Una mostra senza opere d’arte, ma con idee per altre possibili mostre, un’esposizione dentro l’esposizione ci spiega la curatrice Seline Fülscher
L'intervista
3 gior
La cura Cristicchi
Durante il lockdown ha scritto due poesie e un album intero. A colloquio con il cantautore, domenica 2 agosto al LongLake Festival Lugano
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile