laRegione
Cfr 1907 Cluj
0
Slavia Praha
0
1. tempo
(0-0)
Apoel
0
Ajax
0
1. tempo
(0-0)
Lask Linz
0
Club Brugge
0
1. tempo
(0-0)
Cfr 1907 Cluj
CHAMPIONS UEFA
0 - 0
1. tempo
0-0
Slavia Praha
0-0
Ultimo aggiornamento: 20.08.2019 21:01
Apoel
CHAMPIONS UEFA
0 - 0
1. tempo
0-0
Ajax
0-0
Ultimo aggiornamento: 20.08.2019 21:01
Lask Linz
CHAMPIONS UEFA
0 - 0
1. tempo
0-0
Club Brugge
0-0
Ultimo aggiornamento: 20.08.2019 21:01
TiPress
Scienze
17.04.19 - 12:060

Non scalda troppo ma fa male lo stesso (e lo si dimentica)

Il sole primaverile è 'più intenso di quanto si creda', mette in guardia la Lega svizzera contro il cancro

Berna – Con l'arrivo della primavera le temperature in aumento invitano ad uscire all'aperto. L'intensità dei raggi Uv è però spesso sottovalutata, afferma la Lega svizzera contro il cancro, che mette in guardia da un'esposizione scorretta al sole.

Anche se il cielo è coperto, fino all'80% dei raggi ultravioletti penetra attraverso la coltre di nuvole. Sia i raggi Uva che quelli Uvb possono danneggiare le cellule e provocare un cancro della pelle. Per questo motivo è molto importante proteggersi con una crema solare, ma anche con occhiali da sole e un copricapo, indica in un comunicato odierno la Lega.

L'avvertimento è particolarmente importante per gli amanti degli sport di montagna: l'intensità dei raggi Uv cresce infatti all'incirca del 10% ogni 1000 metri di altitudine. Inoltre, la neve riflette fino al 90% dei raggi, raddoppiando quasi l'intensità d'irradiazione.

Senza occhiali da sole adatti si corre il rischio di una scottatura solare dell'occhio, chiamata anche cecità da neve, o nei casi più gravi perfino di restare ciechi. Il sito internet www.legacancro.ch/protezionesolare offre ulteriori informazioni su come proteggersi dal sole.

Potrebbe interessarti anche
Tags
sole
raggi
cancro
intensità
lega
TOP NEWS Culture
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile