laRegione
(Telemundo)
Scienze
18.06.18 - 11:400

Peggy, l'astronauta con più ore nello spazio, si congeda

La Whitson detiene il record statunitense di permanenza in orbita; è stata anche la prima donna a capo della Stazione Spaziale internazionale (Iss)

“AstroPeggy” va in pensione: l’astronauta della Nasa Peggy Whitson, che detiene il record americano della maggior quantità di tempo trascorsa in orbita e la prima donna a capo della Stazione Spaziale Internazionale (Iss), si ritira a vita privata, a quasi un anno dalla sua ultima missione. "La sua determinazione e la sua forza, così come la sua passione per la scienza e l’esplorazione sono un’ispirazione per la Nasa e per l’America", ha dichiarato Jim Bridenstine, Amministratore della Nasa. Peggy è arrivata alla Nasa nel 1986, come ricercatrice del Consiglio Nazionale delle Ricerche degli Stati Uniti, e ha ricoperto diversi ruoli scientifici prima di essere selezionata come astronauta nel 1996. Ha partecipato a tre missioni di lunga durata sulla Iss, stabilendo ogni volta nuovi record. Il suo primo viaggio risale al 2002 come equipaggio della quinta Spedizione, durante la quale ha preso parte a 21 esperimenti scientifici ed è diventata il primo ufficiale scientifico della Nasa. Nel 2008 Whitson è ritornata con la Spedizione 16, primo comandante donna della Stazione. La sua ultima missione, da novembre 2016 a settembre 2017, ha coperto le Spedizioni 50, 51 e 52 e le ha permesso di diventare la prima donna a comandare per due volte la Iss, la donna ad aver fatto il maggior numero di passeggiate spaziali (10 passeggiate per un totale di più di 60 ore), e di stabilire il record americano per la maggior quantità di tempo trascorsa in orbita, con 665 giorni. Il lavoro di AstroPeggy sulla Terra non è stato meno importante: è stata a capo del corpo degli astronauti dal 2009 al 2012, diventando la prima donna e il primo astronauta non-militare a ricoprire il ruolo.

Tags
donna
nasa
astronauta
iss
prima donna
record
peggy
whitson
stazione
orbita
TOP NEWS Culture
© Regiopress, All rights reserved