laRegione
Ginevra
4
Zurigo
5
3. tempo
(3-2 : 1-3 : 0-0)
Zugo Academy
3
Langenthal
3
3. tempo
(0-1 : 3-2 : 0-0)
Ginevra
LNA
4 - 5
3. tempo
3-2
1-3
0-0
Zurigo
3-2
1-3
0-0
1-0 FEHR
4'
 
 
 
 
8'
1-1 ROE
2-1 SMIRNOVS
11'
 
 
 
 
16'
2-2 BALTISBERGER
3-2 FEHR
18'
 
 
 
 
25'
3-3 ROE
4-3 FEHR
27'
 
 
 
 
33'
4-4 HOLLENSTEIN
 
 
34'
4-5 HOLLENSTEIN
4' 1-0 FEHR
ROE 1-1 8'
11' 2-1 SMIRNOVS
BALTISBERGER 2-2 16'
18' 3-2 FEHR
ROE 3-3 25'
27' 4-3 FEHR
HOLLENSTEIN 4-4 33'
HOLLENSTEIN 4-5 34'
Ultimo aggiornamento: 23.01.2020 21:34
Zugo Academy
LNB
3 - 3
3. tempo
0-1
3-2
0-0
Langenthal
0-1
3-2
0-0
 
 
6'
0-1 SULESKI
1-1 EUGSTER
26'
 
 
2-1 STEHLI
27'
 
 
3-1 BOUGRO
33'
 
 
 
 
34'
3-2 KUNG
 
 
36'
3-3 KUNG V.
SULESKI 0-1 6'
26' 1-1 EUGSTER
27' 2-1 STEHLI
33' 3-1 BOUGRO
KUNG 3-2 34'
KUNG V. 3-3 36'
Ultimo aggiornamento: 23.01.2020 21:34
Locarno Festival
17.08.19 - 15:540

Pardo d'Oro in Portogallo, premiato 'Vitalina Varela'

Il film di Pedro Costa si aggiudica anche il Pardo per la miglior attrice: “Un evento cinematografico mondiale”, secondo la presidente della giuria.

Il Pardo d'Oro vola in Portogallo con Pedro Costa. Il suo “Vitalina Varela” – che narra di una donna di Capo Verde che, dopo 25 anni di attesa, ottiene il visto per volare a Lisbona quando suo marito è ormai morto da tre giorni – è stato premiato dalla giuria come miglior film della 72esima edizione del Locarno Film Festival. Alla protagonista del film, la stessa Vitalina Varela che gli da il titolo, anche il premio per la migliore interpretazione femminile.

Il Premio speciale della Giuria, o Pardo d'Argento, è stato assegnato a “Pa-Go”, del coreano Park Jung-Bum, ambientato in una fredda e remota isola nell'Oceano. Miglior regia al francese Damien Manivel per “Les enfants d'Isadora”. Come miglior attore è stato invece premiato Regis Myrupu in “A Febre” di Maya Da-Rin, dal profondo dell'Amazzonia brasiliana. 

il Pardo d'oro Cineasti del presente prenderà invece la via dell'Africa, grazie a “Baamum Nafi” (Il papà di Nafi) del senegalese Mamadou Dia. Miglior regista emergente è stato giudicato Hassen Ferhani, dall'Algeria, per “143 Rue du désert”.

In Piazza, il Premio del pubblico è andato a “Camille”, ispirato dalla fotoreporter Camille Lepage, morta nel 2014 nella Repubblica Centrafricana.  

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile