laRegione
12.08.22 - 14:02
Aggiornamento: 17:57

Zsuzsi Bánkuti è la nuova responsabile di Open Doors

Dalla guida ad interim a quella in prima persona: ‘Non vedo l’ora di scoprire e promuovere nuovi talenti provenienti da questa vibrante regione’

zsuzsi-bankuti-e-la-nuova-responsabile-di-open-doors
Sabine Cattaneo
Zsuzsi Bánkuti

Dopo aver guidato con successo, in qualità di ad interim, la prima edizione del nuovo ciclo triennale dedicato a film e registi dell’America Latina e dei Caraibi, Zsuzsi Bánkuti è la nuova responsabile di Open Doors. "Lavorare a Locarno è una delle esperienze professionali più emozionanti della mia vita. Non vedo l’ora di scoprire e promuovere nuovi talenti provenienti da questa incredibile e vibrante regione e soprattutto di farlo in un festival che mi fa sentire come a casa", afferma Bánkuti, che ha iniziato nel 2000 come responsabile delle acquisizioni e della programmazione per una società di distribuzione e cinema indipendente, la Cirko Film di Budapest, organizzando festival cinematografici tematici e curando il programma della sala. Nel 2012 è stata nominata responsabile delle acquisizioni presso The Match Factory a Colonia. Per 8 anni ha supervisionato la maggior parte dei talenti e delle produzioni cinematografiche emergenti, come anche le attività di vendita internazionali, i festival e le strategie di marketing. All’International Filmfestival Mannheim ha creato il Cutting Edge Talent Camp, che si concentra sui nuovi talenti tedeschi, creando legami tra i registi emergenti, l’industria internazionale e il pubblico. Dal 2020 fa parte del team di Open Doors del Locarno Film Festival, dove ha lavorato in qualità di responsabile dello sviluppo dei talenti e delle attività che si svolgono durante l’arco dell’anno. Inoltre, lavora come consulente sulle strategie internazionali per il Doha Film Institute, il Torino Film Lab e Cinemart.

Giona A. Nazzaro, Direttore artistico del Locarno Film Festival: "Zsuzsi Bánkuti ha saputo imprimere immediatamente un’energia innovativa a Open Doors, elemento cruciale del Locarno Film Festival. La sua esperienza professionale nell’industria cinematografica e la sua visione innovativa – oltre che il suo talento nel gestire creativamente un team motivato e talentuoso – pone le migliori basi per il nuovo triennio dedicato all’America Latina e i paesi caraibici. A lei e al suo team i migliori auguri di buon lavoro."

"La nomina di Zsuzsi come responsabile di Open Doors è una splendida notizia per Locarno Pro! Conoscendola da oltre un decennio, sono fermamente convinto che sarà fondamentale per sviluppare ulteriormente questa iniziativa!", conclude Markus Duffner, responsabile di Locarno Pro.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Mostra
9 ore
Il ‘caso Fontana’: opere, invenzioni e ingegno
La Pinacoteca Züst e l’Archivio del Moderno (Usi) promuovono l’esposizione della ‘azienda’ dell’architetto di Melide. Sabato 26 novembre, l’inaugurazione.
Spettacoli
10 ore
È morta Irene Cara, la voce di ‘Fame’ e ‘Flashdance’
L’iconica attrice e cantante aveva 63 anni. La sua l’interpretazione venne premiata con un Oscar come miglior canzone.
Castellinaria
11 ore
Castellinaria, ‘Where is Anne Frank!’ vince il Castello d’Oro
Al film d’animazione di Ari Folman il metallo più prezioso del Concorso Kids; nella categoria Young, Premio Tre Castelli all’iracheno ‘The exam’
Castellinaria
11 ore
‘L’ombra del giorno’, storia di Luciano e ‘Anna’
L’amore ai tempi del fascismo in ‘L’ombra del giorno’, bel film di Giuseppe Piccioni che chiude il 35esimo festival del cinema giovane (l’intervista)
Concorso
1 gior
La più bella pubblicità è ‘Fortezza di Bellinzona’ di Variante
Premiata l’agenzia bellinzonese, che ha partecipato insieme a lucasdesign di Giubiasco, Newdeco Agency di Sant’Antonino e Visiva di Camorino
Scienze
1 gior
In pandemia prima volta con la depressione per una persona su 8
Il 13% degli over 50 durante la crisi del Covid ha sperimentato per la prima volta la patologia, soprattutto le persone a reddito più basso
Fuori concorso
1 gior
‘Tori et Lokita’, e i Dardenne d’Onore
Premiata con il Castello d’Onore la coppia di registi, e una storia senza sconti di minori migranti non accompagnati che ha ferito Cannes
Spettacoli
1 gior
Le ‘Fessure’ del Teatro delle Radici, o come riattaccare i cocci
Nuovo spettacolo scritto e diretto da Cristina Castrillo sulle fratture (della vita) e la difficoltà di rimettere assieme ciò che si rompe. A dicembre
Il ragazzo e la tigre
1 gior
Guardandoci col filtro innocente degli animali
A colloquio col documentarista e regista Brando Quilici, che parla della scomparsa delle tigri con il suo recente film. Proiezioni oggi e domani
Pagine scelte
1 gior
‘La fornace’, storia di Konrad che uccise la moglie
Il titolo è il nome dell’assurda abitazione nella quale si rinserra il protagonista del romanzo ossessivo – e come sempre incalzante – di Thomas Bernhard
© Regiopress, All rights reserved