laRegione
Locarno75
03.08.22 - 23:22

‘My Neighbor Adolf’ per il giovedì della Piazza (con polemica)

Un gruppo di registi e artisti israeliani ne ha chiesto il ritiro per presunte limitazioni artistiche imposte al film. Nazzaro: ‘Lo proietteremo’

my-neighbor-adolf-per-il-giovedi-della-piazza-con-polemica
Prima mondiale

Nel sudamerica del 1960 vive Polsky, solitario sopravvissuto all’Olocausto. L’uomo è convinto che il proprio vicino di casa sia Adolf Hitler in persona. Nessuno gli crede. La mancanza di prove, seguite all’indagine intrapresa personalmente, lo costringe dunque ad avvicinarsi al presunto führer.

È quanto accade in ‘My Neighbor Adolf’, film di Leon Prudovsky, con David Hayman, Udo Kier, Olivia Silhavy e Kineret Peled, film che arriva in Piazza Grande giovedì 4 agosto per una prima mondiale e con strascico polemico. Un gruppo di registi e artisti israeliani ha infatti esortato Locarno a ritirare il film a causa di presunte limitazioni artistiche imposte dalla Fondazione Rabinovich, uno dei suoi finanziatori, così come riportato dall’Hollywood Reporter. Giona A. Nazzaro, direttore artistico del Locarno Film Festival, ha dichiarato a Variety che il film sarà proiettato: "Libertà di espressione e libertà artistica – ha specificato – sono i principi guida del Festival del film di Locarno da 75 anni. Siamo convinti che tutte le opere artistiche abbiano bisogno d’indipendenza e dialogo e debbano essere prodotte sempre senza vincoli. Leon Prudovsky ha confermato di non aver subito alcuna pressione durante la realizzazione del suo film".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Spettacoli
17 ore
I 50 anni? ‘Uno straordinario aggiornamento di software’
L’attrice Gwyneth Paltrow il 27 settembre spegnerà le candeline felice di essere così com’è e accettando tutti gli effetti che l’invecchiamento comporta
Musica
23 ore
Abul Mogard nella cattedrale del suono
Con il naso all’insù, incursione nella Union Chapel di Londra per ascoltare l’ex 75enne serbo in pensione prestato alla musica
Culture
1 gior
Telmo Pievani, ‘Sconfinare’ nella grande natura
Intervista al filosofo della biologia, sabato primo ottobre a Bellinzona, per guardare al presente col tempo profondo dell’evoluzione
Cinema
1 gior
Addio a ‘Mildred’ di ‘Qualcuno volò sul nido del cuculo’
È morta all’età di 88 anni Louise Fletcher, la Mildred Ratched del film culto di Milos Forman, ruolo che le valse un Oscar
Società
2 gior
Con iPhone 14 si apre una nuova era nelle comunicazioni
L’avvento del nuovo ‘melafonino’ ha creato fermento nel mercato delle offerte di servizi per il pubblico
Culture
2 gior
‘Sergentmagiù, ghe riverem a baita?’
Ricordi e confessioni dentro ‘Il sergente dell’Altopiano’, documentario su Mario Rigoni Stern presentato a Castel San Pietro
Arte
2 gior
Pietro Sarto all’infinito
‘Metamorfosi infinite’ è la mostra che si apre oggi al Museo Villa dei Cedri, dedicata a un artista che ancora si sente ‘un ticinese nel Canton Vaud’
Culture
3 gior
Come sbiancare una sirenetta
Un saggio ricostruisce la storia dell’espressione ‘lavare un etiope’ e ci aiuta a capire la vera dimensione politica del casting del prossimo film Disney
Spettacoli
4 gior
Un Sociale dai temi sociali
Presentata la stagione 22-23: classici, novità, buona musica, le giuste risate, graditi ritorni, due nuove produzioni e un ricordo di Claudio Taddei
Scienze
4 gior
Bye bye estate: nella notte l’equinozio d’autunno
Alle 3.04 i raggi del Sole illumineranno esattamente metà del pianeta, lasciando l’altra metà al buio. Il fenomeno sarà salutato da stelle cadenti
© Regiopress, All rights reserved