laRegione
01.12.22 - 16:59
Aggiornamento: 17:43

Oltre mezzo milione di visitatori per i musei ticinesi

Pubblicati i dati 2021 relativi al settore della cultura nel Rapporto statistico cantonale dell’Osservatorio culturale ticinese

oltre-mezzo-milione-di-visitatori-per-i-musei-ticinesi
Ti-Press
In attesa alle porte del m.a.x. museo di Chiasso

Oltre mezzo milione di persone hanno visitato un museo in Ticino lo scorso anno. Questo è uno dei tanti dati di #culturainticino, il Rapporto statistico sul settore culturale nel Cantone Ticino pubblicato oggi dall’Osservatorio culturale cantonale e a renderlo noto è stato il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (Decs). Un documento, si legge nel comunicato stampa, "che permette di avere una visione d’insieme delle principali tendenze registrate nel corso dell’anno all’interno della filiera culturale".

I dati 2021 della cultura, quelli dati (si perdoni il bisticcio) a colpo d’occhio nelle prime pagine del volume, considerano per esempio il sostegno finanziario al settore culturale (di 30,7 milioni di franchi), così come i concerti tenuti dall’Orchestra della Svizzera italiana (63), oppure le entrate registrate alla 74esima edizione del Locarno Film Festival (78’600). Fra i dati interessanti, quello della fruizione museale (545’512 i visitatori di musei ticinesi), ma anche gli 86,3 minuti di fruizione radiofonica media pro capite nella Svizzera italiana oppure i 210 beni culturali di interesse nazionale in Ticino e le 11’093 persone attive nel settore culturale ticinese.

I dati vanno però contestualizzati e confrontati, si prenda per esempio quello relativo alla Mediazione culturale: dal 2020 al 2021, l’aumento di operatori sul territorio – da 152 a 168 – è stato importante, soprattutto, si legge nelle pagine iniziali del rapporto, l’andamento "testimonia la sempre crescente necessità di lavorare nel contesto della mediazione per favorire e facilitare la fruizione dei prodotti culturali".

Nel corso degli anni "anche nel settore culturale le dimensioni dei numeri hanno assunto una rilevanza crescente. La cultura si vuole o si deve misurare", scrive nella prefazione Roland Hochstrasser, capoufficio dell’analisi del patrimonio culturale digitale. Tuttavia, commenta ancora Hochstrasser, "nel corso degli anni, gli enti preposti all’analisi del fenomeno culturale hanno evidenziato la necessità di aprirsi anche ad approcci complementari, in grado di valorizzare, oltre al dato matematico, anche l’aspetto qualitativo e la dimensione umanistica", che ha significato – aggiunge – "l’instaurazione di un dialogo più diretto con e tra gli operatori culturali".

Il rapporto, pubblicato nella collana Quaderni della Divisione della cultura e degli studi universitari, presenta i dati su offerta e fruizione culturale, basandosi sulle cifre date dall’Ufficio federale di statistica (Ustat).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Locarno Film Festival
4 ore
Successione Marco Solari, c’è la commissione
Avanzerà al Cda proposte di possibili candidate o candidati alla successione di Solari. Sarà presieduta da Mario Timbal, direttore Rsi
L’intervista
11 ore
Le Donne, la musica e Ornella Vanoni
Superato l’incidente che ha fermato il tour, l’artista italiana sarà a Lugano venerdì 3 febbraio, con band tutta al femminile (galeotto fu Paolo Fresu)
Scienze
21 ore
Un chip per rilevare e prevenire i sintomi del Parkinson
È stato messo a punto dagli scienziati del Politecnico federale di Losanna. Utile anche nel campo dell’epilessia
Spettacoli
1 gior
È morta Lisa Loring, fu la prima Mercoledì della Famiglia Addams
L’attrice aveva 64 anni ed è deceduta in seguito ad un ictus. Suo il ruolo della figlia di Gomez e Morticia nella serie originale degli anni Sessanta
Scienze
1 gior
Il Covid resta un’emergenza internazionale
Per il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità, ‘il virus conserva la capacità di evolversi in nuove e imprevedibili varianti’
L’intervista
1 gior
Marco Paolini, contro la solitudine doppiamente ‘Sani!’
Nel disequilibrio generale, il maestro del teatro di narrazione porta in scena un’iniezione di fiducia: giovedì 2 e venerdì 3 febbraio al Teatro Sociale
Scienze
1 gior
Long Covid, ecco perché affiora la stanchezza cronica
Scoperto il meccanismo che la provocherebbe in una persona su tre: il deficit di un aminoacido prodotto naturalmente dall’organismo
La recensione
1 gior
Ricco e colto, buzzurro ma sensibile: ‘Quasi amici’!
A Chiasso, il Cinema Teatro applaude a ogni cambio di scena Paolo ‘Driss’ Ruffini e Massimo ‘Filippo’ Ghini, nell’adattamento teatrale del film francese
Musica
2 gior
Addio a Tom Verlaine, frontman dei Television
Chitarrista e cantante, pioniere della scena punk degli anni 70, si è spento a Manhattan dopo breve malattia.
Scienze
2 gior
Non tutti sono prede facili: c’è fagiano e fagiano
Uno studio condotto in Gran Bretagna ha permesso di evidenziare significative differenze di memoria tra un esemplare e l’altro
© Regiopress, All rights reserved