laRegione
Locarno Film Festival
31.05.22 - 19:56

Il Locarno Kids Award la Mobiliare a Gitanjali Rao

Lunedì 8 agosto, la regista indiana sarà accompagnata dalla proiezione del suo corto ‘Printed Rainbow’ (2006).

il-locarno-kids-award-la-mobiliare-a-gitanjali-rao
Gitanjali Rao

È il premio dedicato alle figure che hanno saputo portare il cinema al pubblico più giovane. Il secondo Locarno Kids Award la Mobiliare sarà assegnato a Gitanjali Rao, regista e animatrice, che con le sue opere sta segnando una nuova strada per il racconto animato, fondendo il gesto artistico del disegno a mano e le nuove tecnologie.

Gitanjali Rao ha inaugurato il 74esimo Locarno Film Festival con il cortometraggio ‘Tomorrow My Love’ (2021) e il suo ultimo lungometraggio, ‘Bombay Rose’, favola sul valore della libertà presentata alla Settimana Internazionale della Critica della Mostra di Venezia nel 2019, primo film animato indiano a essere distribuito su Netflix.

La cerimonia di consegna del riconoscimento si terrà in Piazza Grande lunedì 8 agosto, accompagnata dalla proiezione di ‘Printed Rainbow’, corto di Gitanjali Rao datato 2006, vincitore di tre premi alla Semaine de la Critique di Cannes dello stesso anno, poi nella rosa dei candidati agli Oscar 2008. Giona A. Nazzaro, direttore artistico del Locarno Film Festival: "Gitanjali Rao è senz’altro una delle voci più inconfondibili e originali a essere emerse dal continente indiano negli ultimi anni. Offrirle il Locarno Kids Awards la Mobiliare significa premiare il talento di un’artista innovativa e originale, il cui lavoro nell’arco di pochi anni ha saputo imporsi all’attenzione del pubblico del mondo intero e celebrare il meglio della creatività contemporanea".

L’appuntamento con il pubblico più giovane partirà con il Prefestival del 2 agosto con la serata dedicata alle famiglie, presentata da la Mobiliare e con ingresso gratuito. In Piazza Grande, la prima internazionale di ‘Interdit aux chiens et aux Italiens’ (No Dogs or Italians Allowed) di Alain Ughetto, animazione in stop motion prodotta da Francia, Italia, Svizzera, Belgio e Portogallo. Il film narra la storia vera di Cesira e Luigi, coppia di emigranti italiani che negli anni Venti fuggirono la miseria delle vallate alpine italiane per fondare una famiglia in Francia, una storia che lancia un ponte con il passato migratorio tipico del Canton Ticino. Le proiezioni dedicate al pubblico giovane continueranno durante tutto il Festival e termineranno domenica 14 agosto con il consueto film per le famiglie in Piazza
Grande in collaborazione con Cinemagia (ggl).

Laboratori

A completare il programma di Locarno Kids, anche quest’anno il Locarno Film Festival proporrà una serie di laboratori organizzati con le più importanti realtà territoriali legate all’educazione e alla mediazione culturale, tra cui il Dipartimento formazione e apprendimento (Dfa) della Supsi, Castellinaria - Festival del cinema giovane, LacEdu, Cinemagia (ggl), Rsi, il LernFilm Festival e la Lanterna magica.
Novità di questa edizione, la ‘prima’ ticinese dell’Atelier du Futur, progetto nato dall’impegno sociale di la Mobiliare che si terrà in villa San Quirico a Minusio.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Illustrazione
22 ore
Cesare Lombroso e la fissa per il cranio
La controversa figura del medico, antropologo e criminologo è raccontata dal volume illustrato di Stefano Bessoni. Ma non è un libro per bambini.
Letteratura
1 gior
Addio allo scrittore francese Dominique Lapierre
Autore del best-seller ‘La città della gioia’, dalla Francia all’India, raccontava gli ultimi. È morto all’età di 91 anni.
Società
1 gior
Gli italiani? Un terzo della vita lo passano online
Trent’anni (su una speranza media di 82 anni) vengono spesi in rete. Lo indica un’indagine del servizio virtuale NordVpn
Spettacoli
1 gior
Sanremo da Giorgia ai Cugini di campagna (avete letto bene)
Oxa, Mengoni, Grignani, Paola e Chiara, Elodie, Madame, Articolo 31, Ultimo. Amadeus annuncia i primi 22: presto altri 6 nomi da Sanremo Giovani.
Libri
1 gior
‘L’autunno in cui tornarono i lupi’, storie di uomini e animali
Mario Ferraguti entra nelle teste di entrambi e dipana pensieri reconditi, elabora cause ed effetti, svela un legame arcaico e complesso.
Società
2 gior
A New York la palma di città più cara al mondo
La Grande Mela soffia il primato (durato un anno) a Tel Aviv, che scivola sul terzo gradino del podio, preceduta anche da Singapore
Società
2 gior
A come... abbronzatissimi. Anzi no: lo dice Tik Tok
Allarme per incidenza record di cancro alla pelle in Australia, e il social network censura sfide e video... roventi
Microcosmi/Microcinema
2 gior
Il cinema, la Valle, la Finlandia
Storie di architettura al Cine-Teatro Blenio, dove s’incontrano Giampiero Cima, Alvar Aalto e Aki Kaurismaki
Spettacoli
2 gior
Per i Guns N’ Roses solo rose, niente pistole
La popolare band fa causa a un negozio di armi online reo, a suo dire, di averne plagiato il nome
Culture
3 gior
Addio a Vittorio Barino
Regista di teatro e di televisione, legato tanto al dialetto quanto alla lingua italiana, è morto all’età di 87 anni. Il ricordo di Flavio Sala
© Regiopress, All rights reserved