laRegione
05.05.22 - 09:20
Aggiornamento: 17:03

Tra arte e natura, le ‘molecole’ d’Enrica Borghi al Monte Verità

Sabato 7 maggio inaugurazione di Giardini in arte, progetto artistico tra Ascona e Venezia

tra-arte-e-natura-le-molecole-d-enrica-borghi-al-monte-verita

Il Monte Verità di Ascona tra arte e natura con la nuova edizione di Giardini in arte che si terrà sabato 7 e domenica 8 maggio. La manifestazione quest’anno ha come tema la sostenibilità e il riuso e prevede alcuni laboratori didattici, una conferenza della giovane attivista zurighese Marie-Claire Graf in programma domenica alle 11 e un progetto artistico originale di Enrica Borghi, ‘Molecole d’acqua’.

Giovane artista italiana, Borghi lavora da anni con i materiali di scarto, ridando vita e bellezza a oggetti destinati a essere gettati nei rifiuti. ‘Molecole d’acqua’ è stato inaugurato lo scorso marzo negli spazi del Crea alla Giudecca dell’Arsenale di Venezia, con cui l’artista ha interpretato il riappropriarsi della vita da parte della natura ignorata. L’universo acquatico è al centro dell’esposizione dove ricci di mare, onde, molecole e canne di bambù affiorano vestendosi di plastica. Non casuale la scelta dei colori: nella prima parte della mostra prendono la scena il bianco e nero, che richiamano questo momento storico e ricordano che siamo giunti al punto in cui il rapporto tra uomo e natura si muove su uno schema binario; ma dopo il colore torna, individuando l’arte e la creatività come possibili strumenti e canali per creare un dialogo tra uomo e natura.

L’installazione parte dal parco del Monte Verità e prosegue con un’installazione nel Museo comunale d’arte moderna di Ascona. Il progetto è curato da Nicoletta Mongini, responsabile cultura del Monte Verità e da Riccardo Caldura, direttore dell’Accademia delle belle arti di Venezia e comprende anche una pubblicazione che verrà presentata il 20 maggio all’Arsenale di Venezia.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Culture
14 ore
Osi: il dopo Weidmann, per ora, è con Widmer e Flury
Direzione affidata all’attuale vicedirettore Samuel Flury e al membro della direzione Barbara Widmer, nell’attesa del bando per la nuova figura
Ticino7
22 ore
‘Di tutto un pop’ con Sergio Mancinelli
Le sue storie di musica da domani su Ticino7, ogni primo sabato del mese, a parole e in voce (l’intervista)
Culture
1 gior
Come sta la Terra? Chiedilo a Marco Paolini
L’attore/attivista è stato ospite di ‘Emergenza Terra’, la prima conferenza di un ciclo che, kantianamente, si tiene a Mendrisio
Video
Musica
1 gior
‘Only The Strong Survive’, a novembre il nuovo Springsteen
Il 21esimo album del Boss è un tributo al soul. Fino ad allora, il singolo ‘Do I Love You (Indeed I do)’
Scienze
1 gior
Uccelli: una specie su otto rischia l’estinzione
In Svizzera la situazione è particolarmente critica, una proporzione circa tre volte più elevata (il 40% delle 205 specie ne fa parte)
Spettacoli
1 gior
Il rapper americano Coolio trovato senza vita nel bagno
Aveva 59 anni. Era diventato famoso con il singolo ‘Gangsta’s Paradise’ del 1995. È morto a Los Angeles
Culture
1 gior
Con Daniele Dell’Agnola cercando ‘L’orecchio in fuga’
Mentre ‘La luna nel baule’ è attesa a teatro, esce il suo il primo libro illustrato: il prossimo 30 settembre, l’incontro alla Cantina di Muzzano
Spettacoli
2 gior
Anahì Traversi racconta ‘Amor fugge restando’
Il nuovo capitolo del Collettivo Treppenwitz debutta venerdì 30 settembre al Lac, con l’attrice che diventa autrice e regista
La recensione
2 gior
Wagner, Ligeti e Beethoven tra passato e presente
Alle Settimane musicali, ascoltando la Budapest Festival Orchestra diretta da Ivan Fischer, con finale insolito e commovente
L’intervista
2 gior
Michele Mariotti al Lac, una ‘prima’ per tre
La Prima di Brahms, il primo concerto per violino di Prokof’ev e l’esordio della stagione Osi al Lac, tutto nelle mani del direttore d’orchestra italiano
© Regiopress, All rights reserved