laRegione
Cinema
04.05.22 - 00:29
Aggiornamento: 17:43

David di Donatello, ‘È stata la mano di Dio’ film dell’anno

Paolo Sorrentino premiato anche come miglior regista. Silvio Orlando miglior attore; Swamy Rotolo, 17 anni, migliore attrice

david-di-donatello-e-stata-la-mano-di-dio-film-dell-anno
Keystone
Paolo Sorrentino
+3

Con la cerimonia di premiazione tornata a Cinecittà, e condotta da Carlo Conti e Drusilla Foer, il cinema italiano ha consegnato i suoi Oscar. ‘È stata la mano di Dio’ di Paolo Sorrentino è il film dell’anno per l’Accademia del cinema italiano presieduta da Piera Detassis. "Ringrazio la mia famiglia, che ho camuffato dentro il film, senza la quale il film non ci sarebbe stato", ha dichiarato il regista ritirando la statuetta, esteticamente rinnovata. Anche il David di Donatello per la miglior regia è andato a Paolo Sorrentino, che porta così a sette il numero di riconoscimenti in carriera. Il film del regista Premio Oscar ha vinto anche il David Giovani.

Il David per il miglior attore è andato a un emozionatissimo Silvio Orlando per ‘Ariaferma’, al terzo premio su 12 candidature complessive. Il film di Leonardo Di Costanzo ha vinto anche il premio per la miglior sceneggiatura. David per la miglior attrice a Swamy Rotolo, 17 anni, protagonista di ‘A Chiara’ di Jonas Carpignano. Il premio per il miglior attore non protagonista è andato a Eduardo Scarpetta per ‘Qui rido io’, storia del suo omonimo avo; migliore attrice non protagonista è Teresa Saponangelo, per il ruolo della mamma di Fabietto in ‘È stata la mano di Dio’ di Paolo Sorrentino.

Miglior documentario e miglior montaggio, ‘Ennio’ di Giuseppe Tornatore; miglior cortometraggio è ‘Maestrale’ di Nico Bonobolo. Migliori effetti visivi a Stefano Leoni (due candidature in carriera, due vittorie) per ‘Freak out’. A Manuel Agnelli il David per la migliore canzone, con ‘La profondità degli abissi’, dal film ‘Diabolik’. David per il miglior compositore a Nicola Piovani per ‘I fratelli De Filippo’, quarto premio su 19 candidature. Affidato a Umberto Tozzi, con un medley dei suoi successi cinematografici – ‘Ti amo’, ‘Stella stai’ e ‘Gloria’ – il momento musicale della serata.

Nel ricordo di Monica Vitti, unito a quello di Lina Wertmüller e Catherine Spaak, il cinema italiano ha commemorato gli altri grandi del cinema italiano scomparsi quest’anno. Altri premi al femminile hanno riguardato Sabrina Ferilli, ‘David speciale’, e soprattutto Giovanna Ralli, settant’anni di carriera per un David, appunto, ‘alla carriera’, cominciata negli studi di Cinecittà. ‘David speciale’ anche ad Antonio Capuano. Tra gli altri premi: Laura Samani ha vinto per ‘Piccolo corpo’ nella categoria ‘Miglior esordio’, Daria D’Antonio (‘È stata la mano di Dio’) e Michele D’Attanasio (‘Freaks Out’) per la miglior fotografia, Ursula Patzak per i costumi (‘Qui rido io’). Premio del pubblico a ‘Me contro te’ degli youtuber Luì e Sofì. A ‘Freak out’ anche il premio alla miglior produzione. ‘Belfast’ di Kenneth Branagh è David di Donatello per il miglior film internazionale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Scienze
11 ore
Nel cibo ultraprocessato l’insidia del declino cognitivo
In chi eccede, il peggioramento è mediamente del 28% più rapido. Lo indica uno studio coordinato dall’Università di San Paolo, in Brasile
Spettacoli
16 ore
Il ‘Boris Godunov’, una storia russa tra Puskin e Musorgskij
La stagione della Scala di Milano si apre con un’opera ancora attuale: la brama di potere, e la paura di perderlo, ritratte in prosa e, poi, in musica
Pensiero
21 ore
Perché il fascismo è nato in Italia
È il titolo di un notevole saggio appena pubblicato dagli storici Marcello Flores e Giovanni Gozzini. Spoiler: c’entra lo ‘sfarinamento’ dello Stato.
Società
1 gior
Perché (e come) parlare di emozioni a scuola con gli adolescenti
Nel libro ‘In media stat virtus’ idee e attività per l’educazione socio-emotiva negli anni formativi. Anna Bosia: ‘Strumento per docenti ma non solo’.
Scienze
1 gior
Più Covid e influenza in inverno? È (davvero) colpa del freddo
Scagionato lo stare di più al chiuso: uno studio statunitense dimostra che le basse temperature abbattono la prima linea di difesa immunitaria nel naso
Culture
1 gior
Come ‘Ritornare in sé’ (dialogo tra economia e filosofia)
Christian Marazzi e Fabio Merlini discutono gli effetti delle odierne forme di produzione di ricchezza sulle nostre vite, a partire dal libro del secondo
Spettacoli
1 gior
È morta Kirstie Alley, star di ‘Cheers’ e ‘Senti chi parla’
Aveva 71 anni e di recente aveva scoperto di essere malata di cancro. Con la serie tv conquistò il suo primo Emmy nel 1991
L’intervista
1 gior
Ma tu lo sai almeno cosa è uno stupro?
A colloquio con la scrittrice Valentina Mira, ospite di un incontro a Bellinzona dove si è discusso di violenza di genere e del concetto di vittima
Illustrazione
2 gior
Cesare Lombroso e la fissa per il cranio
La controversa figura del medico, antropologo e criminologo è raccontata dal volume illustrato di Stefano Bessoni. Ma non è un libro per bambini.
Letteratura
3 gior
Addio allo scrittore francese Dominique Lapierre
Autore del best-seller ‘La città della gioia’, dalla Francia all’India, raccontava gli ultimi. È morto all’età di 91 anni.
© Regiopress, All rights reserved