laRegione
Musica
02.05.22 - 11:06
Aggiornamento: 15:31

Ad Ascona la prima trilogia della primavera ‘klang’

Sotto la direzione artistica del clarinettista Fabio Di Càsola, dal 15 al 17 maggio nella chiesa del Collegio Papio di Ascona la 1ª edizione del festival

ad-ascona-la-prima-trilogia-della-primavera-klang
Fabio Di Càsola, direttore artistico

Avrà luogo dal 15 al 17 maggio la prima edizione del Festival di musica ‘klang’, sotto la direzione del clarinettista ticinese Fabio Di Càsola, che è anche tra gli interpreti dei tre concerti in programma nella chiesa del Collegio Papio di Ascona. Di Càsola, già musicista dell’anno in Svizzera nonché solista di fama internazionale, ha concepito una trilogia che include alcuni dei massimi capolavori cameristici affiancati da opere raramente eseguite.

Il concerto d’apertura, domenica 15 maggio alle 17.30 vede protagonista il Quartetto d’archi Borromini, composto da quattro musicisti ticinesi: i violinisti Barbara Ciannamea e Andrea Mascetti, la violista Lia Previtali e il violoncellista Claude Hauri. In programma la celebre serenata Eine kleine Nachtmusik e il quartetto K 465 noto quale ‘Dissonanze’ di Wolfgang Amadeus Mozart, Crisantemi di Giacomo Puccini e, in conclusione, due delle pagine di Astor Piazzolla più note: Oblivion e Libertango.

Lunedì 16 maggio alle 20.30 il quartetto Borromini sarà affiancato dal clarinettista Fabio Di Càsola: in apertura di programma, il Quintetto k 581 di Wolfgang Amadeus Mozart, seguito dalla Rêverie Orientale di Alexander Glazunov. A completare il concerto, Quintetto op. 8 dell’austriaco Sigismund Ritter von Neukomm (stretto collaboratore di Joseph Haydn nonché maestro del figlio di W.A. Mozart, Franz Xaver).

Il concerto finale della trilogia, martedì 17 maggio alle 20.30, vedrà protagonista Swiss5, quintetto di fiati che vede accanto a Di Càsola quattro musicisti dell’Orchestra della Tonhalle di Zurigo: il flautista Matvey Demin, l’oboista Martin Frutiger, il fagottista Matthias Rácz e il cornista Mischa Greull. Il programma tocca Joseph Haydn, Giuseppe Maria Cambini, Ference Farkas, Jacques Ibert e Franz Danzi.

‘klang’ ha le sue origini a Meggen vicino a Lucerna, organizza regolarmente concerti a Zurigo e in vari luoghi della Svizzera, ed è ospite in Ticino per la prima volta (prenotazioni anticipate presso l’Uufficio del turismo di Ascona oppure online su www.klang.ch (tel. 079 250 79 02).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Mostra
22 ore
Il ‘caso Fontana’: opere, invenzioni e ingegno
La Pinacoteca Züst e l’Archivio del Moderno (Usi) promuovono l’esposizione della ‘azienda’ dell’architetto di Melide. Sabato 26 novembre, l’inaugurazione.
Spettacoli
23 ore
È morta Irene Cara, la voce di ‘Fame’ e ‘Flashdance’
L’iconica attrice e cantante aveva 63 anni. La sua l’interpretazione venne premiata con un Oscar come miglior canzone.
Castellinaria
1 gior
Castellinaria, ‘Where is Anne Frank!’ vince il Castello d’Oro
Al film d’animazione di Ari Folman il metallo più prezioso del Concorso Kids; nella categoria Young, Premio Tre Castelli all’iracheno ‘The exam’
Castellinaria
1 gior
‘L’ombra del giorno’, storia di Luciano e ‘Anna’
L’amore ai tempi del fascismo in ‘L’ombra del giorno’, bel film di Giuseppe Piccioni che chiude il 35esimo festival del cinema giovane (l’intervista)
Concorso
1 gior
La più bella pubblicità è ‘Fortezza di Bellinzona’ di Variante
Premiata l’agenzia bellinzonese, che ha partecipato insieme a lucasdesign di Giubiasco, Newdeco Agency di Sant’Antonino e Visiva di Camorino
Scienze
1 gior
In pandemia prima volta con la depressione per una persona su 8
Il 13% degli over 50 durante la crisi del Covid ha sperimentato per la prima volta la patologia, soprattutto le persone a reddito più basso
Fuori concorso
2 gior
‘Tori et Lokita’, e i Dardenne d’Onore
Premiata con il Castello d’Onore la coppia di registi, e una storia senza sconti di minori migranti non accompagnati che ha ferito Cannes
Spettacoli
2 gior
Le ‘Fessure’ del Teatro delle Radici, o come riattaccare i cocci
Nuovo spettacolo scritto e diretto da Cristina Castrillo sulle fratture (della vita) e la difficoltà di rimettere assieme ciò che si rompe. A dicembre
Il ragazzo e la tigre
2 gior
Guardandoci col filtro innocente degli animali
A colloquio col documentarista e regista Brando Quilici, che parla della scomparsa delle tigri con il suo recente film. Proiezioni oggi e domani
Pagine scelte
2 gior
‘La fornace’, storia di Konrad che uccise la moglie
Il titolo è il nome dell’assurda abitazione nella quale si rinserra il protagonista del romanzo ossessivo – e come sempre incalzante – di Thomas Bernhard
© Regiopress, All rights reserved