laRegione
Cinema
18.02.22 - 18:02

La festa per i trent’anni del Cisa, dalla Retrospettiva in poi

Dal 24 febbraio, tutti gli eventi di un compleanno importante, il 30esimo del Conservatorio internazionale di scienze audiovisive di Locarno

la-festa-per-i-trent-anni-del-cisa-dalla-retrospettiva-in-poi
Anche un libro e una puntata di ‘Storie’, Rsi

Numerose iniziative da febbraio fino all’autunno accompagneranno il Conservatorio internazionale di scienze audiovisive di Locarno (Cisa) che in questo 2022 festeggia 30 anni. A partire dal prossimo 24 febbraio, le celebrazioni della scuola fondata nel 1992 dal regista e produttore Pio Bordoni si apriranno con una retrospettiva cronologica di 24 film di ex studenti che ripercorrerà la storia trentennale del Cisa, opere mostrate al pubblico nel corso di cinque serate organizzate nella Sala 3 del Palacinema con inizio alle 17.30, con l’intervento di alcuni alunni a introdurre il proprio film e a confrontarsi col pubblico. Si inizia il 24 febbraio con ‘Not registered’ di Nello Correale (1999), ‘Cancelli sull’acqua’ di Peter Del Monte (2001), ‘Saluti da Mister Frog’ di Pio Bordoni (2002), ‘In riva al lago’ di Mario Garriba e Mariano Snider (2009), ‘Cento volte’ di Mariano Snider (1995), ‘L’uomo con la pioggia dentro’ di Camilo Cienfuegos (1996), e ‘Tino e Tano’ di Giuseppe Bertolucci (1995). La retrospettiva proseguirà il 10 marzo con ‘Maldimamma’ di Giuliana Ghielmini (2003), ‘Anche fiori a volte’ di Zijad Ibrahimovic (2007), ‘Il resto di una storia’ di Antonio Prata (2007) e ‘Confini’ di Fabrizio Albertini (2011). Il 31 marzo sarà la volta del documentario ‘Al film dal Nicolin’ di Olmo Cerri (2011), della fiction ‘Homo sapiens cyborg’ di Stefano Mosimann (2012), ‘Comparse’ di Giovanni Greggio (2014), ‘Attraverso il buio’ di Luca Leoni (2014), ‘Grand Hotel’ di Giulio Pettenò (2018). Il 14 aprile saranno proiettati il documentario ‘The lives of Mecca’ di Stefano Etter (2015), la fiction ‘Pour parler’ di Clara Kiskanç (2015) e il talk show ‘Hotel Düsseldorf’ di Riccardo Silvestri (2015). A chiudere, il 28 aprile, il documentario ‘Occhi di falco’ di Mattia Beraldi (2017), la fiction ‘Come un’eco’ di Anna Spacio (2018), il documentario ‘Resilienza’ di Anna Hungerbühler (2018), il documentario ‘Intre montes’ di Antonio Valerio Frascella (2020) e la fiction ‘Cosa è cambiato’ di Reto Gelshorn (2021), proiezioni gratuite.

I trent’anni del Cisa saranno celebrati anche con un libro fotografico curato da Domenico Lucchini ed edito da Dadò. Al suo interno, i fotografi Reza Khatir e Giacomo Devecchi, anche insegnanti alla scuola, hanno ritratto ex studenti e docenti Cisa. La cronistoria è redatta dal direttore uscente e da un testo di Marco Poloni, direttore entrante (da settembre). Nel corso della 75esima edizione del Festival del film di Locano, la giornata della formazione organizzata dal Cisa, aperta a tutte le principali scuole di Cinema della Svizzera, avrà una sua festa per i trent’anni. Nel corso dell’estate, inoltre, saranno affissi in tutto il cantone i manifesti di una campagna pubblicitaria dedicata alla scuola. A chiudere le celebrazioni, la puntata della trasmissione Storie interamente dedicata al Cisa. Il tutto si aggiunge al programma Rsi, che prevede la presentazione di 4 film inediti realizzati da studenti del Conservatorio, seguiti nella loro fase preparatoria e realizzativa dal produttore Michael Beltrami e dal documentarista Lorenzo Hendel, ambedue già docenti presso la scuola.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Culture
5 sec
Con Daniele Dell’Agnola cercando ‘L’orecchio in fuga’
Mentre ‘La luna nel baule’ è attesa a teatro, esce il suo il primo libro illustrato: il prossimo 30 settembre, l’incontro alla Cantina di Muzzano
Spettacoli
12 ore
Anahì Traversi racconta ‘Amor fugge restando’
Il nuovo capitolo del Collettivo Treppenwitz debutta venerdì 30 settembre al Lac, con l’attrice che diventa autrice e regista
La recensione
14 ore
Wagner, Ligeti e Beethoven tra passato e presente
Alle Settimane musicali, ascoltando la Budapest Festival Orchestra diretta da Ivan Fischer, con finale insolito e commovente
L’intervista
20 ore
Michele Mariotti al Lac, una ‘prima’ per tre
La Prima di Brahms, il primo concerto per violino di Prokof’ev e l’esordio della stagione Osi al Lac, tutto nelle mani del direttore d’orchestra italiano
Spettacoli
20 ore
È morto Bruno Arena de I Fichi d’India
Aveva 65 anni. Nel 2013 era stato colpito da un aneurisma cerebrale
Netflix
1 gior
Wanna Marchi non è pentita, d’accordo?
Su Netflix c’è ‘Wanna’, storia della regina delle televendite in quattro puntate (dedicata a quelli che ‘una volta era meglio’)
Società
1 gior
Pensi di leggere il giornale, ti trovi a far propaganda russa
Facebook blocca profili di una rete fra le più complesse mai individuata attivi soprattutto in Germania, Francia, Regno Unito, Italia e Ucraina
Spettacoli
1 gior
Riposo vocale per Anastacia, rinviato il concerto di Locarno
Imposizioni mediche impongono la riprogrammazione del live del 29 settembre al Fevi. I biglietti restano validi per la nuova data, di prossimo annuncio
Spettacoli
1 gior
Shakira va alla sbarra, chiesti otto anni e due mesi
La cantante colombiana rinviata a giudizio per frode ai danni del fisco iberico. Dovrà pagare anche una multa di oltre 23 milioni di euro.
Letteratura
1 gior
La continua ricerca di Siddhartha
L’opera di Hermann Hesse compie il secolo di vita e conta innumerevoli ripubblicazioni, merito del carattere universale della figura protagonista
© Regiopress, All rights reserved