laRegione
11.02.22 - 19:45

Liam a The deep NEsT: ‘Sono un ragazzo transgender, celebriamo’

Di lingua madre italiana e inglese, 3D artist in uno studio di design nella Svizzera romanda. È ospite del nido di Natascia Bandecchi ed Elizabeth La Rosa

liam-a-the-deep-nest-sono-un-ragazzo-transgender-celebriamo
Su Spotify, YouTube e su www.thedeepnest.com

Oltre a un canale video su YouTube e un altoparlante su Spotify, The deep NEsT ora ha anche un sito: www.thedeepnest.com. Anche qui sta il nido di Natascia Bandecchi ed Elizabeth La Rosa, luogo d’incontro che ha la diversità quale punto di partenza. Aperto 8 mesi fa da Aldina Crespi e transitato attraverso Roberto Vecchioni, Diego Passoni, Giulia, Doris Femminis e Sofia, The deep NEsT ospita ora Liam, 24enne che usa pronomi maschili. Di lingua madre italiana e inglese, 3D artist in uno studio di design della Svizzera romanda, amante delle chiocciole (ne ha 11), innamorato del disegno, dice: “Trovare un’identità è semplice perché la si costruisce, ma trovare un nome è difficile, perché è qualcosa che ti viene dato, assegnato. Trovarne uno che suoni giusto non è naturale. Ho chiesto ai miei genitori di sceglierlo con me. E siamo finiti su Liam”. L’idea di un coming out è arrivata nel 2020: “Per me non era una questione di coraggio, per me la forza stava nel guardarmi dentro e sfidare quello che ero, piuttosto di stare nella mia bolla e dirmi: non è il massimo, ma è quello che ho!”.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
L’intervista
5 ore
Si alza forte ‘Il suono della guerra’
Un imponente resoconto di come la musica possa scendere in trincea e il conflitto possa ‘comporre’ musica: con Carlo Piccardi tra le pagine del suo libro
SALUTE
18 ore
L’Irb e gli anticorpi che ‘placcano’ il coronavirus
Agiscono sulle parti che non mutano, aprendo nuove prospettive non solo contro il Covid
Otium
20 ore
John Basset Trumper, l’intervista; Rosetta Loy, il ricordo
Incontro con il linguista gallese, che ha applicato fonetica e linguistica alle inchieste giudiziarie. E un ritratto della scrittrice, morta nel 2022
Scienze
22 ore
L’uomo ha danneggiato l’Amazzonia più di quanto temuto sinora
La foresta amazzonica, costantemente minacciata dall’attività umana, ha già perso il 20% della sua superficie dall’inizio della colonizzazione europea
Culture
23 ore
Il furto della memoria
A colloquio con Renato Sarti, attore, drammaturgo e regista, che tanto ha indagato sugli orrori della Seconda guerra mondiale
Progetto Babel
1 gior
Raccontarsi con una lingua adottiva
Il rapporto fertile fra lingua madre e lingua adottiva nei corsi del progetto di Babel Festival ‘L’altralingua’. Venerdì un incontro pubblico a Bellinzona
storia
1 gior
Il volontario Guido e Margherita
Un volume storico raccoglie le lettere fra il 1937 e il 1947 dei coniugi Tedaldi: dalla guerra civile spagnola alla fine del secondo conflitto mondiale.
Culture
1 gior
Gabriele Nissim, il ‘Giorno della Memoria’ non sia una trappola
Nella Giornata che ricorda la Shoah, l’ideatore dei ‘Giardini dei Giusti’: ‘Ricordare non basta se non ci si impegna contro tutti i genocidi’
Scienze
1 gior
Anche le formiche nel loro piccolo s’inca**ano: colpa del clima
Uno studio austriaco su colonie di formiche da Svizzera, Austria, Francia e Italia dimostra che quelle in arrivo dalle zone più calde sono più aggressive
Figli delle stelle
2 gior
Maestro, che ne pensa dei Måneskin?
Måneskin, ‘Rush!’ - ★★★★✩ - Per Uto Ughi sono ‘un’offesa alla cultura e all’arte’, ma il mondo della musica classica (almeno una parte di esso) è cambiato
© Regiopress, All rights reserved