laRegione
Covid e cultura
17.01.22 - 18:16

Scuole musica e federazione bandistica chiedono deroga al Decs

Nella lettera indirizzata a Manuele Bertoli ‘l’inaccettabile discriminazione tra giovani ticinesi impegnati nella formazione musicale e coetanei svizzeri’

scuole-musica-e-federazione-bandistica-chiedono-deroga-al-decs
Firma congiunta di Federazione delle Scuole di Musica ticinesi (FeSMuT) e Federazione bandistica ticinese (Febati) - Ti-Press

In una lettera aperta a Manuele Bertoli, capo del Decs, la Federazione delle Scuole di Musica Ticinesi (FeSMuT) e la Federazione Bandistica Ticinese (Febati) chiedono una deroga alle attuali misure in vigore per il settore culturale. “Allo stato attuale – si legge nel documento che porta la firma di Matteo Piazza per FeSMuT e quella di Luca Sala per Febati – si sta verificando un’inaccettabile discriminazione tra i giovani ticinesi che seguono un percorso nella formazione musicale e i loro coetanei nel resto della Svizzera”. Nel rimarcare come per l’offerta didattica delle scuole di musica svizzere sia stata trattata “allo stesso modo delle scuole elementari e dei licei di tutti i livelli scolastici (primaria, secondaria I e II) dall’inizio della pandemia nell’ambito delle misure contro il COVID-19”, i firmatari ricordano che “grazie ai piani di protezione introdotti nelle scuole di musica, i regolamenti speciali hanno contribuito a far proseguire le lezioni con pari opportunità a tutti i livelli scolastici. Anche con i provvedimenti attualmente pendenti – sottolineano – l’accesso alle lezioni nelle scuole di musica deve essere concesso con le misure applicabili alle lezioni nelle scuole elementari e medie”. Questo perché “l’offerta delle scuole di musica appartiene al settore educativo e non al settore culturale, a prescindere dal quadro legislativo nel quale sono regolamentate”, una richiesta “in linea con il mandato che la Confederazione da ai Cantoni nel paragrafo 1. Dell’articolo costituzionale 67 A.

Essendo la deroga “in linea anche con quanto già concesso in altri Cantoni dove le scuole di musica sono regolamentate all’interno della Legge sulla cultura, in accordo con il rispettivo Medico Cantonale e Dss”, i firmatari chiedono al Decs di “coadiuvare le necessarie misure affinché alle Scuole FeSMuT, e presso la Febati venga concessa una deroga alle misure previste nelle ordinanze federali per il settore culturale e si possano proseguire le attività in presenza con la stessa modalità in vigore presso le scuole dell’obbligo”.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Spettacoli
1 ora
Lugano applaude Umberto Tozzi, una canzone è per sempre
Tutte le strade portano sempre a ‘Gloria’, alla quale il ‘Gloria Forever Tour’ è dedicato: canti di gruppo e, alla fine, Palacongressi in piedi
Scienze
5 ore
Ecco cosa causa le eruzioni esplosive di Etna e Stromboli
I due vulcani, generalmente di tipo effusivo, a volte manifestano eventi esplosivi a causa di nanocristalli che rendono il magma denso e causano bolle
Spettacoli
5 ore
Un premio ‘negativo’ per l’emiro del Qatar
Il festival dell’umorismo di Arosa ha assegnato il ‘Pupazzo di neve dell’anno 2022’ a Tamim bin Hamad Al Thani per il suo disprezzo per i diritti umani
Spettacoli
7 ore
È morto Brad William Henke, star di ‘Orange Is the New Black’
L’attore è morto nel sonno a 56 anni per cause ancora non rese note. Suo il ruolo dell’agente Piscatella nella serie Netflix e quello di Bram in ‘Lost’
Spettacoli
11 ore
La battaglia di Arbedo tra donne e Cabaret
Mercoledì al Sociale PonteatriAmo rivisita lo scontro di 600 anni fa tra milanesi e confederati, sul copione inconfondibile di Renato Agostinetti
L’intervista
14 ore
Eugenio Finardi, anche ‘Euphonia Suite’ è musica ribelle
Una traccia unica minimalista, da ‘Voglio’ fino a ‘Extraterrestre’, e in mezzo ‘Soweto’, ‘La radio’, ‘Diesel’ e molto altro. Lunedì, showcase alla Rsi
Culture
1 gior
Oltre mezzo milione di visitatori per i musei ticinesi
Pubblicati i dati 2021 relativi al settore della cultura nel Rapporto statistico cantonale dell’Osservatorio culturale ticinese
Società
1 gior
Campagna pubblicitaria choc: bambini con peluche bondage
Per promuovere i propri articoli, nel caso zainetti, la maison di moda Balenciaga scivola su fotografie di cattivo gusto: e scoppia la polemica
Distopie
1 gior
‘La strada’, un padre e un figlio dopo l’Apocalisse
Storia d’amore paterno nelle peggiori condizioni che si possano immaginare, Premio Pulitzer 2007 a Cormac McCarthy
Otium
1 gior
Il Forum per l’italiano in Svizzera
Nasce ‘Otium’, pagina culturale a scadenza mensile che si prefigge di fare divulgazione sul duplice fronte umanistico e scientifico
© Regiopress, All rights reserved