laRegione
12.12.21 - 09:24
Aggiornamento: 14:55

Crisi degli oppiacei, il Met cancella la famiglia Sackler

Decisione presa per distanziare il museo newyorkese dall’azienda che produce l’antidolorifico killer OxyContin

Ats, a cura de laRegione
crisi-degli-oppiacei-il-met-cancella-la-famiglia-sackler
A New York (Keystone)

Il Metropolitan di New York ‘cancella’ la famiglia Sackler, benefattori delle arti ma anche grossi industriali del farmaco, da alcune gallerie del museo compresa quella che ospita il maestoso Tempio di Dendur. La decisione, annunciata congiuntamente con la famiglia, è stata presa per distanziare il museo da un nome coinvolto fino al collo nella crisi degli oppiacei che ha ucciso oltre mezzo milione di americani negli ultimi vent’anni. “Le nostre famiglie hanno sempre sostenuto con forza il Met. I primi contributi risalgono a 50 anni fa e ora, nell’interesse del museo e della sua missione, è il momento di passare il testimone ad altri”, hanno detto i discendenti di Mortimer e Raymond Sackler, con il fratello Arthur co-fondatori di Purdue Pharma, l’azienda che produce l’antidolorifico killer OxyContin. Il divorzio tra il più grande museo del mondo e alcuni dei suoi principali mecenati è una riprova dei cambiamenti che stanno rivoluzionando il modo con cui musei e altre istituzioni culturali dipendenti dalla filantropia privata scelgono i loro benefattori: nel 2019 il Whitney perse un vicepresidente del board, Warren Kanders, la cui azienda produceva lacrimogeni usati contro migranti; il miliardario Leon Black si fece da parte dalla presidenza del Moma dopo che erano emersi legami poco chiari con il finanziere pedofilo Jeffrey Epstein. Il Met non è il primo museo a prendere le distanze dai Sackler: lo hanno preceduto la Serpentine Gallery di Londra e il Louvre a Parigi.


Il farmaco (Keystone)

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
L’intervista
14 ore
Dietro le sbarre di ‘Ariaferma’
Silvio Orlando e Tony Servillo, carcerato e carceriere nel film di Leonardo Di Costanzo, a Venezia prima e a Castellinaria 2021 poi, ora in sala
Teatro Sociale
1 gior
‘The children’, il futuro del mondo è una questione di scelte
Elisabetta Pozzi al Sociale nel pluripremiato testo di Lucy Kirkwood per la regia di Andrea Chiodi. Al centro, l’ambiente, e il destino del pianeta
Spettacoli
1 gior
Gospel Voices Family a Losone per aprire ‘Gospel & Spirituals’
Oggi, giovedì 8 dicembre, alle 17 nella chiesa di San Lorenzo, il quintetto misto di cantanti afroamericani. La rassegna proseguirà fino al 30 dicembre
Scienze
2 gior
Nel cibo ultraprocessato l’insidia del declino cognitivo
In chi eccede, il peggioramento è mediamente del 28% più rapido. Lo indica uno studio coordinato dall’Università di San Paolo, in Brasile
Spettacoli
2 gior
Il ‘Boris Godunov’, una storia russa tra Puskin e Musorgskij
La stagione della Scala di Milano si apre con un’opera ancora attuale: la brama di potere, e la paura di perderlo, ritratte in prosa e, poi, in musica
Pensiero
2 gior
Perché il fascismo è nato in Italia
È il titolo di un notevole saggio appena pubblicato dagli storici Marcello Flores e Giovanni Gozzini. Spoiler: c’entra lo ‘sfarinamento’ dello Stato.
Società
3 gior
Perché (e come) parlare di emozioni a scuola con gli adolescenti
Nel libro ‘In media stat virtus’ idee e attività per l’educazione socio-emotiva negli anni formativi. Anna Bosia: ‘Strumento per docenti ma non solo’.
Scienze
3 gior
Più Covid e influenza in inverno? È (davvero) colpa del freddo
Scagionato lo stare di più al chiuso: uno studio statunitense dimostra che le basse temperature abbattono la prima linea di difesa immunitaria nel naso
Culture
3 gior
Come ‘Ritornare in sé’ (dialogo tra economia e filosofia)
Christian Marazzi e Fabio Merlini discutono gli effetti delle odierne forme di produzione di ricchezza sulle nostre vite, a partire dal libro del secondo
Spettacoli
3 gior
È morta Kirstie Alley, star di ‘Cheers’ e ‘Senti chi parla’
Aveva 71 anni e di recente aveva scoperto di essere malata di cancro. Con la serie tv conquistò il suo primo Emmy nel 1991
© Regiopress, All rights reserved