laRegione
edaphon-braggio-il-suono-del-territorio
Marcus Maeder (Keystone)
21.07.21 - 17:34
Aggiornamento: 17:56

'Edaphon Braggio', il suono del territorio

È l'installazione sonora dell'artista Marcus Maeder, allestita presso l’Archivio regionale Calanca a Cauco. Sabato 24 luglio l'artista incontra il pubblico

Marcus Maeder, artista, collaboratore scientifico alla Zürcher Hochschule der Künste e dottorando in scienze ambientali presso l’Eth, ha soggiornato a Braggio dove ha registrato il suono del suolo in diverse zone del villaggio calanchino, confluito nell'installazione sonora ‘Edaphon Braggio. Il suono del territorio’, allestita presso l’Archivio regionale Calanca a Cauco fino al 15 agosto 2021. Le registrazioni riportano suoni prodotti dagli organismi del sottosuolo, da fenomeni atmosferici – vento, animali in superficie, attività umana. Le differenti sonorità dei terreni silvestri e di quelli agricoli, proposte in chiave artistica, offrono interessanti spunti di riflessione sul tema dell’ecosistema del terreno e della biodiversità. Gli impianti acustici per l’ascolto di queste registrazioni sonore del suolo sono stati installati sotto una tavola nera, la cui sagoma riproduce la forma del territorio di Braggio, e che funge da cassa di risonanza. ‘Edaphon’, termine che si riferisce alla totalità degli organismi del suolo, invita a scoprire un regno ancora sconosciuto, soprattutto dal punto di vista acustico.

Dopo l'inaugurazione dello scorso 17 luglio, Maeder torna nuovamente a disposizione del pubblico sabato 24 luglio alle 14 per una dimostrazione pratica del suo lavoro di raccolta dei suoni del territorio. A conclusione del periodo espositivo, domenica 15 agosto, il programma prevede un percorso teatrale sul tema degli alberi: di scena, l’attrice-narratrice Stefania Mariani in ‘Scusi lei... Faccia da Albero!’, spettacolo itinerante in partenza da Cauco (informazioni e prenotazioni: info@parcovalcalanca.swiss).

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
calanca edaphon braggio marcus maeder
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Locarno 75
4 ore
Cineasti del presente, voglia di raccontare e sperimentare
Di ‘How’s Katia’ s’è detto; interessante ma incompleto ‘Petrol’; piace (al netto di qualche moralismo) ‘Petites’
Castellinaria
10 ore
Castellinaria compie 35 anni e avrà una nuova casa di proiezione
Dall’Espocentro bellinzonese, il Festival del cinema giovani si svolgerà (19-26 novembre) al Mercato coperto di Giubiasco
Letteratura
15 ore
Lin Shu, Chen Jalin e il cavaliere magico
Il settantenne cinese ha tradotto (o riscritto) 180 libri della tradizione letteraria europea, fra cui il Don Chisciotte insieme al suo collaboratore
Ceresio Estate
18 ore
A Caslano il ‘romantico’ Quartetto Altemps
In rappresentanza dell’ensemble, atteso domenica 7 agosto nella chiesa parrocchiale, parla il violoncellista Marco Testori
Scienze
18 ore
‘Le epidemie intermittenti di Covid saranno la normalità’
Dato l’emergere regolare di varianti, per i ricercatori non ci sono ragioni per credere che questa tendenza non continuerà, come succede per l’influenza
Streaming
1 gior
Man! I Feel Like Shania Twain
Su Netflix c’è ‘Shania Twain: Not Just a Girl’, il bel documentario di Ross Crowley sulla ‘Regina del Country Pop’
Scienze
1 gior
In arrivo una batteria di carta usa e getta, si attiva con acqua
Potrebbe essere usata per vari dispositivi elettronici monouso a bassa potenza
Locarno 75
1 gior
‘Where the Crawdads Sing’ e ‘Piano Piano’ sono panna inacidita
I due film proposti ieri in Piazza Grande sono il trionfo della banalità, dove tutto è in superficie: poca emozione, poca indagine
Estate giallo-nera
1 gior
‘Soldi bruciati’, la versione argentina di una tragedia greca
‘Plata guemada’ (1997) è il romanzo più riuscito di Ricardo Piglia. Tratto da vicende accadute nel 1965, è il suo più noto e il più duro
Open Doors
1 gior
Poetica dell’eterogeneo: Caraibi e America Latina
Narrazioni, contesti, storie, generi differenti mappano contesti cinematografici unici. A colloquio con Zsuzsi Bànkuti, responsabile Open Doors.
© Regiopress, All rights reserved