laRegione
Musica
19.03.21 - 19:43

All'Università di Torino si studia l'assenza di Mina

Rinviato lo scorso anno, il convegno internazionale giovedì 25 e venerdì 26 marzo sui canali web dell'ateneo, ospiti Ivano Fossati e Massimiliano Pani

all-universita-di-torino-si-studia-l-assenza-di-mina
Dall'album ‘Olio’ (1999) - Wikipedia

Mina icona pop. Alla grande cantante, l'Università di Torino dedica un convegno internazionale giovedì 25 e venerdì 26 marzo, sui canali web dell'ateneo. A cura di Giulia Muggeo (docente di Storia del cinema all'Università di Torino), Gabriele Rigola (docente di Storia del cinema all'Università di Genova) e Jacopo Tomatis (docente di Popular music all'Università di Torino), il convegno 'Mina, la voce del silenzio: presenza e assenza di un'icona pop' si svolge nei giorni del suo 81esimo compleanno, dopo essere stato rinviato in occasione degli 80 anni.

Il convegno vedrà la presenza di studiose e studiosi da tutta Italia e relatori internazionali da Regno Unito, Australia e Francia, esperti di storia del cinema, di storia della musica, di semiotica, di moda e costume, di televisione. Parteciperanno anche Ivano Fossati, che ha accettato di raccontare il suo lavoro con Mina, e Massimiliano Pani, figlio della cantante e suo principale collaboratore dagli anni Ottanta. L'obiettivo è quello di mostrare la ricchezza e la varietà dei modi possibili di studiare la cultura pop.

Mina è un caso di studio unico: per la sua storia, per la sua ‘assenza’ che costringe anche a riflettere sulle modalità di funzionamento del divismo nel sistema mediale contemporaneo.

Leggi anche:

Mina Fossati, storie di buen retiro e splendido ritorno

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Illustrazione
10 ore
Contro il peso della guerra, Tove diede vita ai Mumin
Iperborea ripubblica a colori le storie della famiglia di troll che, con poesia e ironia, affrontano la quotidianità. Anche quella di oggi
Sanremo
12 ore
Il Sanremo di Morandi e Amadeus: ‘I superospiti sono in gara’
I temi della conferenza: dal bar di Monghidoro a Mahmood e Blanco, da ‘Volare’ a Zelensky, fino all’ordine di uscita delle prime due serate
Arte
12 ore
La pittura di genere e la sua funzione civile
Le opere di ‘Milano da romantica a scapigliata’ abitano le stanze del Castello Visconteo Sforzesco di Novara, fino al 10 aprile 2023
Sanremo
13 ore
Sanremo: Zelensky non in video, invierà un testo
Lo leggerà Amadeus. Il direttore di Rai 1, Stefano Coletta: ‘Il presidente non ha mai specificato che sarebbe stato un videomessaggio’
Musica
16 ore
‘Non ho certezze, ho da darvi solo qualche piccola emozione’
Venticinque anni fa, l’ultimo – meraviglioso – concerto di Fabrizio de André in Ticino, al Palabasket di Bellinzona
Spettacoli
19 ore
L’album dell’anno è di Harry Styles. Måneskin a bocca asciutta
Grammy Awards, Beyoncé inizia bene e diventa la più titolata da sempre della cerimonia, ma ancora una volta per lei niente premi più prestigiosi
Spettacoli
19 ore
Grammy Awards, Beyoncé regina di tutti i tempi
Tre riconoscimenti ancora prima della serata di gala e altri due al suo inizio la consacrano come la più grande in assoluto
recensione
1 gior
La mafia? Va spiegata ai più giovani
Ottavia Piccolo è Elda Pucci sul palco del Teatro di Locarno dove, nel fine settimana, è andato in scena lo spettacolo ‘Cosa Nostra spiegata ai bambini’
Scienze
1 gior
È la notte della Miniluna, la più piccola dell’anno
In questo caso la Luna piena è vicina al punto della sua orbita più distante dalla Terra (apogeo) e appare leggermente più piccola rispetto al solito
Società
1 gior
Da Catania al Ticino, oggi è il giorno di Sant’Agata
Ricorre oggi la festa della giovanissima martire catanese, morta nel 252 d.C. e venerata, fra l’altro, come protettrice delle donne con patologie al seno
© Regiopress, All rights reserved