laRegione
11.02.21 - 20:29
Aggiornamento: 22:15

Ritrovato esanime lo scrittore Valerio Massimo Manfredi

Probabile intossicazione da monossido di carbonio per l'accademico e storico. Con lui ricoverata anche la scrittrice Prenner, gravi le loro condizioni

Ats, a cura de laRegione
ritrovato-esanime-lo-scrittore-valerio-massimo-manfredi
Valerio Massimo Manfredi (Ansa)

Un incidente domestico, un'intossicazione da monossido di carbonio. È l'ipotesi più probabile di quanto accaduto allo scrittore e storico Valerio Massimo Manfredi, trovato esanime in un appartamento nel centro di Roma. Manfredi, era in compagnia della scrittrice Antonella Prenner, anche lei ritrovata priva di sensi. L'allarme è stato dato dalla figlia dello scrittore. Entrambi sono stati portati in ospedale in gravi condizioni.

Valerio Massimo Manfredi, 77 anni, modenese di Castelfranco Emilia, è uno studioso dall'attività poliedrica: archeologo, sceneggiatore, conduttore televisivo, accademico. Sua moglie, Christine, è una traduttrice inglese. Hanno due figli. Laureato in lettere classiche all'università di Bologna, una specializzazione in topografia del mondo antico all'università cattolica del Sacro Cuore di Milano, ha insegnato nelle più prestigiose università: dalla Sorbona di Parigi e alla Bocconi di Milano.

Autore di best sellers

La sua attività è sterminata: articoli, saggi, documentari, soggetti e sceneggiature per il cinema e la televisione, con la passione centrale per i romanzi storici, tradotti in tutto il mondo con circa 15 milioni di copie vendute: dai due volumi de "Il mio nome è Nessuno" (2012), in cui narra le gesta di Ulisse, a "Teutoburgo" (2016). E soprattutto la sua trilogia "Aléxandros" che è stata anche acquistata da Universal Pictures per una produzione cinematografica, così come dal suo romanzo "L'ultima legione" è stato tratto un film. Ha anche adattato per il cinema "Memorie di Adriano" di Marguerite Yourcenar per John Boorman. Nel 1999 è stato votato "Man of the Year" dall'"American Biographical Institute", Raleigh, North Carolina; nel 2003 è stato nominato Commendatore della Repubblica dal presidente Carlo Azeglio Ciampi.

Volto noto della televisione, divulgatore appassionato, ha condotto il programma televisivo "Stargate - Linea di Confine" in onda su LA7, già nei primi anni 2000. Poi, nel 2008, sempre su La7, ha condotto il programma di approfondimento storico "Impero". Nel 2011 e 2012 ha partecipato come collaboratore e inviato speciale alla trasmissione di Rai 3 "E se domani", condotta in studio da Alex Zanardi. Dal 2016 è conduttore di "Argo, un viaggio nella storia", serie di documentari prodotti per il canale televisivo Rai Storia.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Scienze
28 min
L’uomo ha danneggiato l’Amazzonia più di quanto temuto sinora
La foresta amazzonica, costantemente minacciata dall’attività umana, ha già perso il 20% della sua superficie dall’inizio della colonizzazione europea
Culture
52 min
Il furto della memoria
A colloquio con Renato Sarti, attore, drammaturgo e regista, che tanto ha indagato sugli orrori della Seconda guerra mondiale
Progetto Babel
2 ore
Raccontarsi con una lingua adottiva
Il rapporto fertile fra lingua madre e lingua adottiva nei corsi del progetto di Babel Festival ‘L’altralingua’. Venerdì un incontro pubblico a Bellinzona
storia
4 ore
Il volontario Guido e Margherita
Un volume storico raccoglie le lettere fra il 1937 e il 1947 dei coniugi Tedaldi: dalla guerra civile spagnola alla fine del secondo conflitto mondiale.
Culture
7 ore
Gabriele Nissim, il ‘Giorno della Memoria’ non sia una trappola
Nella Giornata che ricorda la Shoah, l’ideatore dei ‘Giardini dei Giusti’: ‘Ricordare non basta se non ci si impegna contro tutti i genocidi’
Scienze
1 gior
Anche le formiche nel loro piccolo s’inca**ano: colpa del clima
Uno studio austriaco su colonie di formiche da Svizzera, Austria, Francia e Italia dimostra che quelle in arrivo dalle zone più calde sono più aggressive
Figli delle stelle
1 gior
Maestro, che ne pensa dei Måneskin?
Måneskin, ‘Rush!’ - ★★★★✩ - Per Uto Ughi sono ‘un’offesa alla cultura e all’arte’, ma il mondo della musica classica (almeno una parte di esso) è cambiato
Spettacoli
1 gior
‘Kokoschka’ e Alma Mahler, di amore e ossessione (e stranezze)
Al Sociale sabato 28 il nuovo spettacolo della compagnia ticinese Opera retablO, ispirata alla relazione tra il pittore austriaco e la vedova di Gustav
Jazz Cat Club
1 gior
Strino-Tandoi, Napoli incontra Roma e lo swing diventa solare
Una pianista e una chitarrista accomunate dall’amore per lo swing e per la melodia, venerdì 27 gennaio al Teatro del Gatto. Intervista a Francesca Tandoi
Giornate del cinema
1 gior
‘Until Branches Bend’, c’è un po’ di Ticino nel Prix de Soleure
Prodotto dalla luganese Cinédokké, al film della regista svizzero-canadese Sophie Jarvis è andato il premio più importante di Soletta
© Regiopress, All rights reserved