laRegione
il-festival-ibrido-first-cow-tanto-per-cominciare
Dal film di Kelly Reichardt
Locarno 2020
29.07.20 - 19:480
Aggiornamento : 20:19

Il Festival 'ibrido': First Cow', tanto per cominciare

Reso noto il programma di Locarno 2020 For the Future of Films, online e in sala, e anche i nomi dei giurati incaricati di attribuire pardi e pardini.

Sarà la talentosa regista e sceneggiatrice statunitense Kelly Reichardt ad aprire l’insolita edizione 2020 del Locarno film festival: mercoledì 5 agosto il suo western ‘First Cow’ sarà infatti proiettato al Gran Rex, in una cerimonia d’apertura orfana di Piazza Grande ma non del cinema d’autore. Quella di ‘First Cow’ non è una scelta casuale: Kelly Reichardt farà infatti parte della giuria internazionale dello speciale concorso dedicato ai film interrotti dalla pandemia; soprattutto, il suo film arriva dalla Berlinale, tra gli ultimi festival cinematografici ad essersi tenuto nella forma tradizionale. Quasi a voler riprendere il discorso interrotto da quarantene e assembramenti, Locarno 2020 For the Future of Films riparte da lì. E conclude parlando sempre di quarantena, tema delle proiezioni di chiusura: sabato 15 agosto avremo infatti i nove cortometraggi selezionati dei 33 che compongono il progetto Collection Lockdown by Swiss Filmmakers realizzato nel corso della quarantena, preceduti da un maestro del cinema: Jean-Marie Straub, già Pardo d’onore nel 2017, con il suo cortometraggio ‘La France contre les Robots’.

In mezzo, come già annunciato, un ricco programma online – a partire dal rinnovato sito www.locarnofestival.ch – e in presenza. Riassunto in numeri: 11 giorni, 6 sezioni e 121 film, 83 screening online e 103 proiezioni in sala, 49 lungometraggi e 72 cortometraggi, con 'The Films After Tomorrow' cuore dell'edizione, con i suoi 20 progetti sospesi causa lockdown, due dei quali saranno destinatari dei Pardi 2020 da 70mila franchi l'uno assegnati da due giurie internazionali, una somma con la quale far ripartire le opere stesse. 

Le novità

"Siamo orfani di Piazza Grande, la piazza risorgimentale di Locarno che è anima e simbolo del Festival. Niente può rimpiazzarla, perché Festival è sinonimo di incontro tra persone. Il Ticino, però, è abituato a guardare avanti". Sono parole del presidente Marco Solari che introducono il programma dell'edizione alle porte. E la Piazza Grande, sede per eccellenza, vivrà a suo modo il Festival anche quest’anno ospitando dal 5 al 15 agosto la mostra fotografica della manifestazione, visitabile anche in orario serale grazie all’illuminazione delle fotografie tramite supporti alimentati a energia solare. Tra le novità di quest’anno si aggiunge 'Secret Screenings', la serie di nove proiezioni segrete scelte dalla direttrice artistica Lili Hinstin, delle quali nulla si saprà se non il giorno, l’orario la lingua e la sala di proiezione. Dal 6 al 14 agosto, nelle sale locarnesi in prima serata e con replica il giorno seguente, questi cine-appuntamenti al buio saranno introdotti dalla stessa Hinstin.

C'è poi il 'Viaggio nella storia del Festival', una selezione di venti pellicole di questi 72 anni di cinema a Locarno scelte dai 22 autori di The Films After Tomorrow, fruibili online e in sala, occasione per rilanciare l'archivio storico del Festival. Rappresenta una novità anche 'In conversation with', ovvero le tre anime della Locarno Academy (Industry, Critics, Filmmakers) in masterclass online aperte al pubblico, tenute da alcuni dei protagonisti della sezione TheFilmsAfterTomorrow (dettagli di prossimo annuncio). E poi l’appendice televisiva di ‘Fuori orario. Cose (mai) viste’, contenitore cinematografico notturno di Rai 3 che ospita la prima televisiva italiana del Pardo d’oro ‘Vitalina Varela’ di Pedro Costa, un omaggio a Jean-Marie Straub e Danièle Huillet, con rari contributi tratti dagli archivi del Festival, e un tributo a Otar Iosseliani, Pardo alla carriera nel 2013.

Le giurie

In attesa di conoscere un'altra novità, il progetto 'Closer to life', ulteriore segno di solidarietà alla filiera cinematografica, Il Locarno Fil Festival comunica i nomi dei tre membri della giuria che valuterà i progetti internazionali di The Films After Tomorrow, assegnando il Pardo 2020 (70mila franchi), il premio Campari (50mila franchi) e il premio Swatch (30mila franchi). Si tratta di Kelly Reichardt, tra le figure del nuovo cinema d’autore statunitense, che con originalità ha affrontato i generi della narrativa americana in 'Night Moves' (2013) e 'Certain Women' (2016); con lei, il cineasta e sceneggiatore israeliano Nadav Lapid, Orso d'Oro a Berlino nel 2019 con 'Synonymes'. A completamento del terzetto, Lemohang Jeremiah Mosese, sceneggiatore, regista e direttore della fotografia del Lesotho, che nei recenti 'Mother, I Am Suffocating. This Is My Last Film About You' (2019) e 'This Is Not a Burial, It's a Resurrection' (2019, World Cinema Dramatic Special Jury Award for Visionary Filmmaking al Sundance) è una delle voci più originali della moderna cinematografia.

La Giuria della selezione svizzera cui spetta l'assegnazione del Pardo 2020 al miglior progetto nazionale (70mila franchi) e il premio SSR SRG (100mila franchi sotto forma di campagna promozionale televisiva), è composta da Alina Marazzi, regista italiana naturalizzata svizzera (suo 'Un’ora sola ti vorrei', menzione speciale della giuria del Locarno Film Festival nel 2002, uno dei perni del documentario contemporaneo); da Matías Piñeiro, regista, scrittore e artista argentino che a Locarno ha presentato 'Todos mienten' (2009), 'La princesa de Francia' (2014) e 'Hermia & Helena' (2016); da Mohsen Makhmalbaf, regista, produttore, montatore, sceneggiatore e attivista, uno dei maestri del cinema iraniano con 'Sokut' (Il silenzio, 1998), 'Safar-e Qandehar' (Viaggio a Kandahar, 2001) e 'Shaere zobale-ha' (Viaggio in India, 2006). Il suo 'Noon-O-Goldoon' (A Moment of Innocence), Menzione speciale a Locarno 1996, è tra i film che vanno a comporre la selezione di 'Un viaggio nella storia del Festival'.

TOP NEWS Culture
Cinema
9 ore
'Padrenostro', anni di piombo e d'amicizia
Storia di Valerio, di papà Alfonso (il Favino Coppa Volpi a Venezia 77) e di un amico, forse, non immaginario: in sala dal 15 maggio il film di Claudio Noce
Spettacoli
10 ore
I settant'anni di Baglioni, in questa storia che è la nostra
Per Ennio Morricone, ‘Audio Bagliori’, soprannome di un cantastorie che domenica 16 maggio compie settant'anni, non necessariamente tutti d'amore
Rete Due
1 gior
Vallon-Michel-Rossy, un sabato 'Tra jazz e nuove musiche'
Per la rassegna di Rete Due, all'Auditorio Stelio Molo di Lugano-Besso, sabato 15 maggio alle 21, tra composizioni proprie, libere improvvisazioni e 'classici'
Spettacoli
1 gior
Al Sociale il teatro prende vita partendo da un libro
Da lunedì a Bellinzona la performance senza attore ‘Book is a book is a book’ di Trickster-p
Scienze
1 gior
Ricercatori dell'Eth scoprono il 'tallone d'Achille' del Covid
La scoperta potrebbe portare allo sviluppo di un farmaco in grado di attaccare tutte le varianti del virus
Spettacoli
2 gior
‘Un altro giro’, al cinema arriva un po’ di alcol
Il film del danese Thomas Vinterberg, vincitore dell'Oscar per la miglior opera in lingua straniera, è nelle sale
Spettacoli
2 gior
‘Sweat’, tre giorni nella vita di una influencer
Nei cinema il ritratto di una motivatrice del fitness e star di Instagram, ma il film del regista Magnus von Horn convince solo in parte
Cinema
2 gior
‘Rifkin’s Festival’, quell'europeo di Woody Allen
Uscito nel settembre del 2020, bloccato dalla pandemia, ironico omaggio a ‘quando il cinema era arte’: è nelle sale ticinesi ‘Rifkin's Festival'
Società
4 gior
Il re degli Ottomila si sposa per la terza volta
L'alpinista italiano Reinhold Messner, 77 anni, convola a nozze a maggio con la compagna di 35 anni più giovane
Video
Culture
4 gior
Ruba un'opera d'arte armato di motosega elettrica
Nessun furto spettacolare, ma una performance di Aldo Giannotti avvenuta al Museo di arte moderna di Bologna
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile