laRegione
Musica
08.07.20 - 21:07

'L'Osi per me', perchè il concerto lo fate voi

L'Orchestra della Svizzera italiana invita il pubblico a scegliere i brani da suonarsi alla ripresa dei concerti, programmata per il 28 e 29 agosto a Lugano

l-osi-per-me-perche-il-concerto-lo-fate-voi

Il bravo presentatore televisivo direbbe: "Perché lo spettacolo lo fate voi". Per chi avesse sempre sognato di compilare la scaletta a un musicista, o addirittura a un'orchestra intera, quella della Svizzera italiana offre un'occasione unica. Ovvero essere aiutata da amici e amiche dell'Osi a scegliere cosa suonare all'interno dei primi due concerti dopo il lockdown, programmati per le sere del 28 e 29 agosto a Lugano sulla Piazza del LAC. La preferenza si esprime visitando la pagina www.osi.swiss/PerMe e inserendo il brano preferito, con l'indicazione dell'opera e del compositore. Il tutto entro il 15 luglio. La scelta è totalmente libera, ognuno può proporre ciò che desidera, a seconda dei propri gusti musicali. Il brano più gettonato verrà eseguito dall’ Orchestra le sere del 28 e 29 agosto, in due concerti open air sulla Piazza del LAC, offerti alla popolazione come momento simbolico di ripresa dell’attività.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Scienze
8 ore
La Terra ha un suo sosia. Si chiama Wolf 1069 b
Il pianeta, scoperto grazie al progetto Carmenes (attivo dal 2016) dista 31 anni luce dal nostro e verosimilmente potrebbe essere abitabile
Culture
8 ore
Addio a Paco Rabanne
Lo stilista spagnolo è morto all’età di 88 anni a Portsall, in Francia. Era ribelle e provocatorio.
Musica
11 ore
‘On&On’ di Iris Moné, la tristezza può diventare oro
La cantautrice ticinese, che vive a San Diego, è tornata in Ticino per stare vicino alla madre. Dagli ultimi giorni insieme a lei è nata una canzone
Spettacoli
18 ore
‘Figli di E.’, un dono e un vuoto grandi come solo l’amore
Domenica a ‘Storie’ il percorso di Marta e Tazio dopo la tragica scomparsa del papà Erminio Ferrari, in un toccante documentario di Fabrizio Albertini
Musica
1 gior
A Carlo, il Conservatorio in Festival
È una lunga dedica al Ciceri che non c’è più la seconda edizione dell’evento, dal 6 al 12 febbraio tra aule, Lac e altre sale da concerto cittadine
Lac
1 gior
Ulisse Artico solo fra i ghiacci
Lina Prosa reinterpreta gesta e peripezie del mito classico in un futuro apocalittico. Ne abbiamo parlato con Carmelo Rifici, nel ruolo di regista
Musica
1 gior
Bruno Maderna torna a casa con il suo ‘Satyricon’
Al Teatro Malibran di Venezia, un lavoro musicalmente perfetto, ben guidato da Alessandro Cappelletto. Non così lo spettacolo in generale.
L’intervista
1 gior
Ottavia Piccolo racconta Elda Pucci, sindaco di Palermo
Il 4 e 5 febbraio a Locarno, l’attrice porta in scena ‘Cosa nostra spiegata ai bambini’, storia di una donna retta dunque scomoda, che non va dimenticata
Musica
1 gior
Grande jazz a Chiasso: Paolo Fresu e Dave Holland, per gradire
Svelata, con preziosa parentesi live, la XXIV edizione del Festival di cultura e musica jazz, dal 9 all’11 marzo con ‘inserto’ femminile
Distopie
1 gior
‘Il mondo nuovo’ di Huxley, che fece letteratura con la scienza
Esiste un romanzo distopico di soli personaggi negativi, senza uno scettico o una ribelle, e il bene che provi a contrastare il male?
© Regiopress, All rights reserved