laRegione
Il Lac come non l'avete mai visto (Ti-Press)
+2
Culture
22.06.20 - 23:150

Con la ‘Notte della luce’ la cultura si tinge di rosso

Dalle 22 e fino a mezzanotte teatri e sale da concerto di tutta la Svizzera si ‘accendono’ per far riflettere sul delicato momento

Dalle 22 e fino alla mezzanotte di questa sera i teatri e le sale da concerto di tutta la Svizzera si tingono di rosso per attirare l'attenzione della popolazione sulla difficile situazione che sta vivendo il settore culturale, duramente colpito dalla crisi del coronavirus. L'azione è sostenuta da quasi 1000 spazi culturali ed eventi. L'ispirazione per quella che è stata definita la 'Notte della luce' viene dalla Germania. Le imprese culturali rappresentano il 10,9% del totale, ricorda l'Association des professionnels de la scène romande (Artos) in una nota odierna.

Tra i rami culturali, quello degli eventi e dei festival soffre in modo particolare. Le manifestazioni con un massimo di 1000 persone sono di nuovo ammesse a determinate condizioni, ma i festival sono stati cancellati. Molti tecnici che lavorano per spettacoli ed eventi potrebbero non farcela. Anche altre professioni precarie che ruotano intorno alle arti dello spettacolo sono particolarmente minacciate. Molti di loro pubblicano il proprio profilo su Facebook con lo slogan 'La cultura è il mio lavoro', riportando i concerti o le rappresentazioni teatrali annullate e le perdite finanziarie che ciò comporta. Sul sito cultureismyjob.ch sono già state raccolte quasi 5000 firme di sostegno.

La Notte della luce è stata lanciata per iniziativa di diverse associazioni professionali, come LiveCom Expoevent, Associazione svizzera dei promotori musicali (Smpa), Associazione svizzera dei tecnici del teatro o Artos, per citarne alcune. I grandi eventi con più di 1000 persone saranno di nuovo consentiti a partire dall'inizio di settembre, ma chi opera nella cultura chiede maggiore sicurezza nella pianificazione, in modo da poter riprogrammare gli eventi annullati.

 

Guarda tutte le 5 immagini
TOP NEWS Culture
Scienze
9 ore
Il Coronavirus 'era dormiente prima di esplodere in Cina'
Per l'esperto 'questi agenti patogeni non vengono né vanno da nessuna parte. Sono sempre qui e qualcosa li accende, come le condizioni ambientali'
Scienze
9 ore
L'allarme dell'Onu: proteggere l'ambiente o presto altre pandemie
L'emergenza Covid-19 è solo l'ultimo esempio di zoonosi, un fenomeno in crescita e che può essere fermato solo proteggendo la fauna e l'ambiente
L'intervista
17 ore
Morricone e la morte: 'Consapevole, come tutti i grandi'
L'autonecrologio, 'ulteriore segno di genialità'. Il ricordo di Alessandro De Rosa, con lui a quattro mani in 'Inseguendo quel suono', l'autobiografia
Culture
1 gior
Non devi dimenticare! E non ti dimenticheremo Maestro Morricone
È importante ricordarlo anche per il suo impegno per il mondo, per non far dimenticare il dolore e la bellezza del vivere. Dalla Shoah fino a Genova.
Musica
1 gior
Ennio Morricone, musica delle immagini
Non solo musica giustapposta alle immagini, ma temi e sviluppi la cui sonorità inglobi le immagini. È l’uso metaforico del suono che Morricone ha inventato
Scienze
1 gior
Il campo magnetico terrestre cambia più in fretta del previsto
Simulazioni condotte in Inghilterra gettano nuova luce sulla velocità dei suoi cambiamenti di direzione
Libri
1 gior
'Ragnatele nella...': l'ufficio stampa insulta la blogger
Anche la Gabriele Capelli Editore di Mendrisio prende le distanze dai post sessisti del Taccuino, furioso per una recensione negativa.
Culture
1 gior
Addio a Ennio Morricone: la sua musica per il cinema
Premio Oscar, autore di alcune tra le più belle colonne sonore, qualche giorno fa era caduto e s'era rotto il femore. Aveva 91 anni. Nel 2018 l'intervista a laRegione
Arte
1 gior
Quando poesia e arte si incrociano e lasciano un segno
Samuele Gabai racconta il suo progetto‘“Quaderni in Ottavo’, con incisioni che si alternano a testi inediti di poeti contemporanei
Arte
2 gior
E il Teatro Sociale di Bellinzona si fa vedere
Lo stabile, monumento storico d'importanza nazionale, apre le porte alle visite gratuite dal 9 luglio al 5 settembre. Un viaggio nelle sue architetture
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile