laRegione
casa-rusca-rende-omaggio-ad-armando-losa
Paesaggio dal tema “Tre Terre”, 2004 (Atelier Armando Losa)
02.09.21 - 18:25

Casa Rusca rende omaggio ad Armando Losa

Una mostra dedicata all’artista e grafico locarnese, con particolare attenzione alla produzione pittorica dalla metà degli anni Sessanta fino al 2012

Con una retrospettiva dedicata ad Armando Losa, Casa Rusca a Locarno prosegue il percorso di approfondimento del panorama artistico del Locarnese. L'inaugurazione è prevista domani, venerdì 3 settembre, alle 17.30; la mostra sarà visitabile, nello spazio Sinopia, fino al 1° novembre. Attraverso una trentina di opere, alle quali si aggiungono un catalogo e un video con alcune testimonianze di personalità che hanno conosciuto Losa, il museo rende quindi omaggio all’artista e grafico scomparso nel 2016.

L’esposizione si sofferma in particolare sulla produzione pittorica dalla metà degli anni Sessanta fino al 2012, ma l’obiettivo è mettere in luce il contributo – anche nel settore della grafica, ad esempio con lavori proprio per Casa Rusca e per il Locarno film festival – alla scena culturale locarnese, oltretutto in un periodo di grandi trasformazioni sociali.

Tratto distintivo e peculiare dell’opera di Armando Losa è il suo rapportarsi con la natura “colta nella sua impassibile posizione di interlocutrice, dell’essere minacciata e oltraggiata dall’egoismo umano” come scrive il critico Dario Bianchi nel suo contributo al catalogo. Il percorso espositivo si apre con tre opere senza titolo e senza una datazione attendibile, ma verosimilmente risalenti agli anni Sessanta, “tre distinte ma similari parvenze di teste” li descrive sempre Bianchi, che suggeriscono “gli esiti finali di una spietata e disincantata visione della figura umana messa gradualmente in atto dall’artista in opere evocanti in particolare la guerra”. Presto la figura umana scompare, almeno temporaneamente dalla visione artistica di Losa che si concentra verso l’ambiente, con “il passaggio dalle superfici grumose e sofferte a quelle rarefatte dei disegni su carta, contrassegnati da linee, segni e texture che vanno a comporre una geografia, una mappatura interiore per rapporto all’universo vegetativo”.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
armando losa arte casa rusca
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Culture
1 ora
Nella Barcellona di Vázquez Montalbán (e di Carvalho)
Città delle speculazioni edilizie per le Olimpiadi, delle demolizioni e ricostruzioni. E dell’ispettore che ‘gironzolò per le strade riconoscendo tutto’
Locarno 75
17 ore
Giona A. Nazzaro: ‘Toccare l’immaginazione del pubblico’
Oggi a Bellinzona è stata presentata la 75esima edizione del Locarno Film Festival. A margine abbiamo posto un paio di domande al direttore artistico.
Arte
17 ore
Un oggetto, tante storie. I libri d’artista, opere da sfogliare
Allo Spazio Officina presentazione della raccolta a cura Susanne Bieri. L’autrice: ‘Sono divertenti e alla portata di tutti’
Spettacoli
1 gior
Santana perde conoscenza durante un concerto negli Usa
‘Ho dimenticato di mangiare e di bere acqua, così mi sono disidratato e sono svenuto’, ha scritto sui social
Spettacoli
1 gior
Locarno film festival, presentato il programma ufficiale
Al Kino Rex di Berna annunciate anche le giurie della 75esima edizione.
ticinesi oltre gottardo
1 gior
‘Ora apprezzo ciò che prima davo per scontato’
Da Bellinzona a San Gallo, oggi: Filippo Rima, responsabile per gli investimenti di una fra le principali banche svizzere, si racconta
Spettacoli
1 gior
Robin Williams non aveva il Parkinson ma demenza a corpi di Lewy
A scoprirlo, solo dopo il suo suicidio nell’estate del 2014, è stata la vedova Susan Schneider Williams
Scienze
1 gior
Cern: prima collisione a energia record nell’acceleratore Lhc
Dopo tre anni di aggiornamento e manutenzione prende così avvio il terzo periodo di presa dati
L’intervista
1 gior
Dante in prosa, ponte verso l’Eden
Dopo il primo libro sul tenebroso viaggio di Dante all’Inferno, Gerry Mottis ci fa da guida un’altra volta nel percorso lungo il Monte penitenziale
Musica
2 gior
Vent’anni di magia, autenticità e di successi inaspettati
In occasione dell’anniversario importante del Vallemaggia Magic Blues, abbiamo fatto due chiacchiere con il promotore nonché cofondatore Fabio Lafranchi
© Regiopress, All rights reserved