laRegione
Pietro Beretta nell’atelier di casa, circondato dalle sue opere
Arte
26.06.20 - 18:570

Il ’bricoleur dell’anima’ Pietro Beretta a Casa Serodine

Si apre domani ad Ascona la mostra dedicata a Beretta, artista originale ed estroso, per non dire beffardo

“Bricoleur dell’anima” si intitola la mostra dedicata a Pietro Beretta che si apre domani a Casa Serodine ad Ascona e che resterà aperta fino al 23 agosto. Ma, scorrendo le immagini delle opere esposte, il titolo migliore potrebbe essere un altro: “Una botta di vita”, come l’artista stesso ha definito la mostra che doveva aprire un mese fa e la cui inaugurazione è stata rinviata a causa dell’emergenza sanitaria.
L’esposizione, curata da Mara Folini con lo staff del Museo comunale d’arte moderna, segue il filone della valorizzazione del patrimonio artistico locale. Anche se forse per Beretta si dovrebbe parlare di patrimonio artistico internazionale: noto imprenditore, Beretta è cresciuto (ad Ascona) in un ambiente familiare di artisti e intellettuali, si è insomma “imbevuto” d’arte tutta la vita, decidendo di dedicarsi attivamente solo quando, libero da impegni, è andato in pensione. Restituendo a suo modo quanto appreso dai movimenti dell’arte contemporanea, dall’Informale alla Pop Art, dal Neo-Dada alle Neoavanguardie. Con stile originale ed estroso, per non dire beffardo. “Sismografo della contemporaneità”, lo si definisce nella documentazione: abbiamo, giusto per fare due esempi da un'ampia collezione che incuriosisce esperti e profani, il bel collage con Marilyn Monroe (‘Venere dei sacchi’ che fa anche da manifesto della mostra) che ricorda Mimmo Rotella, mentre l’ossessione di Yves Klein per il blu si trasforma, nell’opera che si intitola appunto ‘Yves Klein’, in una bambola inscatolata e dipinta.

Guarda le 3 immagini
TOP NEWS Culture
Spettacoli
2 gior
The show must go on. Nonostante la pandemia
Le difficoltà per il settore degli eventi rimangono, come ci spiega Gabriele Censi: Senza il pubblico il settore degli eventi morirebbe.
Scienze
2 gior
Cina, scoperto un virus potenzialmente pandemico
Studiosi lo hanno identificato ed è simile a quello resonsabile dell'influenza H1N1 che causò vittime e paure nel 2009
Spettacoli
2 gior
Piccolo teatro di Milano, direttore cercasi
Dimissioni ‘a sorpresa’ di Sergio Escobar, da vent’anni alla guida del teatro milanese. Carmelo Rifici tra i possibili successori
Arte
3 gior
DE-PRESS-ME, una breccia artistica nella chiusura
Intrusione artistica benevola nei confini domestici sbarrati dall’emergenza sanitaria
Società
3 gior
Che la morte ci sia lieve (Pau come Nadia)
Donés, leader di Jarabe de Palo, che come la Iena Toffa ha raccontato in pubblico, fino in fondo, l’urgenza (e la bellezza) del vivere
Spettacoli
3 gior
Luminanza, un bando per il teatro contemporaneo
Alan Alpenfelt ci racconta il nuovo progetto di formazione per giovani autori di teatro, un “reattore per la drammaturgia contemporanea”
Arte
4 gior
L’orizzonte di Edward Hopper alla Fondazione Beyeler
Prolungata fino al 26 luglio la mostra che il museo di Basilea dedicata ai paesaggi del pittore americano
Arte
4 gior
Ischgl and more: il Masi riparte dal trash
Esposizione pop-up per la riapertura della sede del Lac del Museo d'arte della Svizzera italiana, con le moraleggianti fotografie di Hechenblaikner
Spettacoli
5 gior
San Materno, la ‘Cruda bellezza’ della danza
Intervista a Isabel Lunkembisa, protagonista della prima attività estiva del teatro di Ascona
Scienze
6 gior
Nello spazio c'è qualcosa di nuovo: Gliese 887
Scoperte due superTerre e una stella debole e fredda, la più brillante nana rossa visibile
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile