laRegione
24.11.22 - 17:10

‘Salvaguardare la conciliabilità per i docenti contitolari’

Una mozione interpartitica chiede di stralciare dal Regolamento quello che per i firmatari è un aumento di ore non previsto dal contratto

salvaguardare-la-conciliabilita-per-i-docenti-contitolari
Ti-Press
Atto parlamentare di Centro, Plr, Lega e Ps

La conciliabilità tra lavoro e famiglia dei docenti contitolari non va penalizzata. A sostenerlo, e chiederlo al Consiglio di Stato, è una mozione interpartitica firmata da Giorgio Fonio (Centro), Nicola Pini (Plr), Sabrina Aldi (Lega) e Fabrizio Sirica (Ps). L’atto parlamentare parte dal 12 gennaio 2022, quando il Regolamento sull’onere d’insegnamento dei docenti ha subito una modifica. Non da poco, per i mozionanti. L’articolo 2 capoverso 6, infatti, ora prevede che "i docenti contitolari di una sezione sono tenuti a due ore di compresenza in sede indicate nell’orario settimanale allo scopo di coordinare l’attività educativa. La compresenza è a tempo pieno la prima settimana dell’anno scolastico, oppure a metà tempo le prime due settimane, ma in questo secondo caso alla scuola dell’infanzia vanno garantiti almeno quattro giorni di refezione".

La richiesta dei quattro parlamentari è di stralciare questo capoverso, dal momento che "le e i docenti che lavorano al 50% sono obbligate/i a lavorare durante la prima settimana al 100%, oppure al 75% le prime due settimane". Una situazione "che penalizza le e i docenti che lavorano a tempo parziale, in quanto obbligate/i a garantire una presenza maggiore in sede rispetto a quanto sancito dal contratto stipulato, indipendentemente dall’organizzazione professionale, formativo e/o familiare".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
3 ore
‘Eros Walter era un vulcano: alla Federviti ha dato moltissimo’
Lutto nel mondo vitivinicolo ticinese: è deceduto lo storico presidente della sezione Bellinzona e Mesolcina. Il ricordo di amici e colleghi
Ticino
5 ore
Marchesi: ‘Se l’Udc entrasse in governo, noi pronti per il Dfe’
I democentristi ribadiscono la loro ricetta per il risanamento delle finanze cantonali: ‘Se ci avessero ascoltato, avremmo già risparmiato 100 milioni’
Luganese
5 ore
Lugano, quel vuoto in piazza della Riforma
Verso la ristrutturazione l’edificio che ospitava il Caffè Federale, sulla cui facciata c’è la più vecchia insegna di caffetteria della piazza
Bellinzonese
6 ore
Zac, via altri alberi a Bellinzona: perché?
I Verdi insorgono con un’interpellanza al Municipio sui tagli eseguiti lungo i viali Franscini e Motta
Ticino
7 ore
Radar: questa settimana sono in un comune su due
L’elenco delle località dove dal 6 al 12 febbraio verranno eseguiti controlli della velocità
gallery
chiasso
7 ore
Nebiopoli, in seimila al corteo dei bambini
L’appuntamento odierno ha visto sfilare 1’500 allievi delle scuole elementari e dell’infanzia
Locarnese
9 ore
Acqua potabile per tutti: Locarno, Losone e Muralto solidali
Raccolti e devoluti a favore delle popolazioni dell’Africa occidentale oltre 28mila franchi. Serviranno alla realizzazione d’infrastrutture idriche
Luganese
10 ore
Lugano, incendio boschivo sul monte Brè
Il rogo è stato segnalato all’altezza di via Pineta a Brè sopra Lugano verso mezzogiorno
Locarnese
13 ore
Tre milioni di franchi per combattere le neofite invasive
È la richiesta di credito formulata, attraverso il relativo messaggio, dal Municipio di Locarno, per una vera a propria strategia sull’arco di 10 anni
Locarnese
13 ore
Più passeggeri nel 2022 sul trenino bianco-azzurro e i bus
Le Fart hanno conosciuto un incremento dei viaggiatori su gomma e rotaia grazie anche al notevole potenziamento del trasporto pubblico regionale
© Regiopress, All rights reserved