laRegione
laR
 
19.08.22 - 08:15
Aggiornamento: 15:44

‘Una task force cantonale per l’approvvigionamento energetico’

È quanto auspica il Ps. Interpellanza del capogruppo in Gran Consiglio Ivo Durisch. Che cita l’esempio grigionese

una-task-force-cantonale-per-l-approvvigionamento-energetico
Ti-Press
La politica alle ‘prese’ con un serio problema

Una task force cantonale, da istituire al più presto, per fronteggiare "un possibile stato di crisi in caso di problemi nell’approvvigionamento energetico" in Ticino. Una task force come si è fatto per la pandemia. È quanto auspica il Partito socialista attraverso un’interpellanza del capogruppo in Gran Consiglio Ivo Durisch.

Tutta l’Europa, scrive Durisch, "si sta interrogando sulla possibile situazione di emergenza che potremmo vivere per quanto riguarda l’approvvigionamento energetico a partire dal prossimo autunno". E se da un lato "è giusto evitare facili allarmismi", dall’altro è comunque "necessario informare per evitare che un mancato allarme oggi si trasformi in panico domani". In altre parole, "è necessario prepararsi".

Per Durisch, il Canton Grigioni si starebbe muovendo nella direzione opportuna, "come abbiamo sentito al Telegiornale della Rsi del 17 agosto". Annota il capogruppo socialista: "Secondo il Consiglio di Stato grigionese per i Cantoni è importante avere uno Stato maggiore pronto a intervenire e una strategia per il risparmio energetico. Perché se è vero come afferma nell’intervista il presidente dell’Azienda elettrica ticinese Giovanni Leonardi che a livello di produzione c’è poco da fare, molto si può fare per il risparmio di energia, ad esempio limitando le insegne pubblicitarie luminose nelle zone dei centri commerciali oppure sensibilizzando i cittadini sui possibili risparmi nei consueti gesti quotidiani".

‘Siamo già in ritardo?’

Da qui una serie di domande al governo ticinese. A quest’ultimo il Ps chiede anzitutto se considera necessario che "anche i Cantoni approntino una strategia cantonale per l’approvvigionamento e il risparmio energetico" o se ritiene che ciò competa alla Confederazione. E poi: "Il Cantone si sta preparando alla carenza di energia? Se sì come, se no perché? Non pensa il Consiglio di Stato, visto che l’autunno è alle porte, che siamo già in ritardo?". Quali scenari sono stati elaborati dal governo "per l’approvvigionamento energetico il prossimo autunno e il prossimo inverno?".

E ancora: "Ha intenzione il Consiglio di Stato di istituire da subito una task force, così come fatto per il Covid-19? Più precisamente, intende attivare lo Stato maggiore di condotta cantonale per anche assumere il coordinamento con la Confederazione, gli organi nazionali, il settore dell’energia e i Comuni per far fronte a un possibile stato di crisi, così come fatto dal Canton Grigioni? Cosa intende fare per promuovere fin da subito un risparmio energetico?".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
1 ora
Lastminute, l’inchiesta si allarga anche alla ceo ad interim
Coinvolti ora nell’inchiesta anche altri ex e attuali dipendenti del rivenditore di viaggi e tempo libero online con sede a Chiasso
Locarnese
3 ore
Nodo viario di Ponte Brolla, le criticità discusse dai residenti
L’Associazione Quartiere Solduno-Ponte Brolla-Vattagne promuove un incontro con gli abitanti per fare il punto ai contestati progetti di Fart e Cantone
Luganese
3 ore
Una vita in Pretura: ‘La volontà di rendere giustizia’
Intervista a Franca Galfetti Soldini che dopo vent’anni (trentaquattro in totale) lascerà la guida della Sezione 3 della Pretura di Lugano
Gallery e video
Bellinzonese
5 ore
La denuncia: ‘Abbiamo visto pecore malate e morte di stenti’
Due escursionisti testimoniano lo stato precario in cui hanno ripetutamente trovato un gregge di ovini vicino al Passo di Lucendro
Ticino
5 ore
Finanziamento degli Spitex ticinesi sotto la lente della Comco
La Commissione della concorrenza: ‘Le imprese private potrebbero vedersi limitate nel loro sviluppo, a scapito di un efficiente mercato concorrenziale’
Ticino
14 ore
Cassa pensioni pubblica, ‘più che un pilastro è un grissino’
Oltre 3mila dipendenti dello Stato in piazza a Bellinzona per protestare contro il taglio del 20% alle pensioni, il secondo in 15 anni.
Ticino
14 ore
La varesina Lara Comi ritorna a Bruxelles
Il dopo elezioni in Italia e gli effetti del ciclone Meloni
Ticino
15 ore
Al telescopio per ammirare Luna, Giove e Saturno
Riprendono le osservazioni astronomiche notturne alla Specola solare Ticinese. La prima venerdì 30
Mendrisiotto
15 ore
Un principe poco da favola di un regno di bugie
Chiesti 7 anni di carcere per il sedicente erede del re d’Etiopia, accusato di aver truffato tre imprenditori del Mendrisiotto per quasi 13 milioni
Ticino
16 ore
Il preventivo di oggi, le lacrime e sangue di domani
Il Consiglio di Stato presenta una previsione coerente con gli impegni, ma i partiti sono preoccupati. Le reazioni di Plr, Ps, Centro, Lega, Udc e Verdi
© Regiopress, All rights reserved