laRegione
31.07.22 - 15:32
Aggiornamento: 01.08.22 - 18:24

Gobbi: ‘Indebolire la neutralità è indebolire la Svizzera’

Il Consigliere di Stato nel discorso per il 1°Agosto ad Airolo ha criticato la politica di Berna sulle sanzioni contro la Russia

gobbi-indebolire-la-neutralita-e-indebolire-la-svizzera
Ti-Press

"Personalmente ritengo che i passi importanti compiuti dal nostro Consiglio federale in questo specifico quadro internazionale siano stati affrettati e pericolosamente in contrasto con il concetto elvetico di neutralità". Così si è espresso oggi il Consigliere di Stato Norman Gobbi nel suo discorso per i festeggiamenti del 1° Agosto tenuto ad Airolo questa mattina.

Gobbi ha inizialmente elogiato il Comune leventinese, a cui "il coraggio ma anche i sacrifici non sono mancati", facendo riferimento al progetto del raddoppio della galleria autostradale del San Gottardo e alla conseguente riqualifica territoriale come esempio di successo: "scegliere di vivere (come ha fatto il sottoscritto con la sua famiglia), di lavorare (come tanti di voi) e di promuovere ricerca e cultura (come ha fatto l’USI) qui ad Airolo significa poter guardare al resto della nostra nazione da una posizione di assoluta centralità" ha dichiarato il Consigliere di Stato.

Il quale, come detto, ha poi fatto riferimento all’invasione russa dell’Ucraina affrontando il tema della neutralità, definendola "uno dei nostri valori-guida", e lanciando l’affondo a Berna: "la ripresa, da parte della Svizzera, delle sanzioni dell’Unione europea nei confronti della Russia, a causa dell’aggressione militare ai danni dell’Ucraina, possono rappresentare un evidente metodo di guerra". Per Gobbi, se da una parte è giusto condannare l’aggressione e l’aggressore, dall’altra "si tratta però di riuscire a mantenere una libertà assoluta di fronte a un conflitto". E sul tema delle sanzioni contro la Russia, constatando che esse non hanno prodotto all’interno del Paese "uno sconquasso", il Consigliere di Stato si interroga: "siamo proprio sicuri che questa sia la via da seguire per ricondurre alla ragione l’aggressore o che sia l’unica via da seguire? Permettetemi di avanzare più di un dubbio".

Norman Gobbi, sottolineando l’importanza di riflette sulla neutralità svizzera "non in maniera astratta – come spesso viene fatto durante questi discorsi celebrativi – ma in modo pertinente", si dice poi favorevole all’iniziativa popolare Udc che vuole iscrivere il principio della neutralità integrale nella Costituzione federale, che "permetterebbe agli svizzeri di discutere e di esprimersi su una materia – come dimostrano i fatti – non astratta, ma sostanziale".
Svizzeri che, secondo il direttore del Dipartimento delle Istituzioni, "sono decisamente favorevoli alla neutralità e che giudicano negativamente quanto deciso nel campo delle sanzioni contro la Russia dal Consiglio federale". Una neutralità che, per Gobbi, "rafforza la posizione della Svizzera nel contesto internazionale. La rende, come la storia ci dimostra, unica e rispettata". "Indebolire questo valore", ha sottolineato, "significa indebolire la Svizzera su tutti i piani, anche su quello economico". Concludendo poi con un auspicio: "Difendere e mantenere le nostre unicità".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
12 ore
Ad Airolo-Pesciüm l’inverno scatta il 16 dicembre
Una nuova stagione invernale ricca di interessanti proposte e attività per tutti gli amanti della neve scalpita
Locarnese
12 ore
Ascona, inaugurato il Centro diurno socio-assistenziale
Offre una sessantina di appartamenti a pigione moderata a persone anziane o invalide. Promotrice è la Parrocchia, a gestirlo è la Fondazione San Clemente
Bellinzonese
13 ore
La casa Aranda di Giubiasco festeggia un’ultracentenaria
Erminia Addor di Cadenazzo mercoledì 7 dicembre ha superato la bella età di 102 anni attorniata dai familiari
Locarnese
14 ore
Centovalli, riaperta la strada
Dopo lo smottamento di martedì sera, i lavori di sgombero sono stati eseguiti e la tratta fra Camedo e il bivio di Palagnedra è di nuovo percorribile
Mendrisiotto
15 ore
Chiasso, per riaprire la piscina è urgente investire
La richiesta di credito ammonta a 582mila franchi e sarà votata il 19 dicembre. Verrà chiesto aiuto ai comuni convenzionati
Ticino
15 ore
In Ticino 1’483 nuovi contagi Covid e cinque decessi
I posti letto occupati da pazienti con Coronavirus sono 141, per un +23% rispetto alla scorsa settimana. Sei i pazienti che si trovano in cure intense
Luganese
1 gior
Viganello, restano grigie le facciate di Casa Alta
Trovato il compromesso, che prevede la rinuncia al tinteggio blu, dopo l’incontro tra Cantone, Città e presidente dell’assemblea dei proprietari
Grigioni
1 gior
A San Bernardino (e non solo) mercato immobiliare congelato
Dopo tre intensi anni di compravendite, oggi la forte domanda non trova più offerta. Vigne dell’Ente turistico: ‘Qui come nel resto del Moesano’
Bellinzonese
1 gior
Pedone investito sulle strisce a Bellinzona. Ferite serie
L’uomo è stato travolto da un’auto su un passaggio pedonale di viale Portone. Chiuso un tratto di strada
Mendrisiotto
1 gior
Intercity, un treno chiamato desiderio. Oggi esaudito
Il via libera della Camera alta alle fermate nel Distretto fa gioire i sindaci di Chiasso e Mendrisio. Che rinviano il confronto sulle stazioni
© Regiopress, All rights reserved