laRegione
29.07.22 - 12:28
Aggiornamento: 14:13

Lupo, stanziati 500mila franchi per proteggere le greggi

Sulla predazione avvenuta a Cerentino in aprile, il Dipartimento del territorio ha comunicato i costi e il carico di lavoro

a cura di Red.Web
lupo-stanziati-500mila-franchi-per-proteggere-le-greggi
archivio Keystone

Il Consiglio di Stato del Cantone Ticino ha stanziato un credito di 500mila franchi per agevolare l’accesso agli aiuti finanziari supplementari decisi dalla Confederazione e finalizzati all’incremento della protezione del bestiame dai grandi predatori.

Riguardo alla predazione avvenuta a Cerentino, in Val Rovana, il 26 aprile scorso, il Dipartimento del territorio (Dt) ha conteggiato il carico di lavoro e i costi: per il monitoraggio dal 26 aprile al 19 maggio sono state contate 180 ore di lavoro, 670 da parte dei guardiacaccia per l’abbattimento di un lupo, e ulteriori 150 ore per un altro monitoraggio dal 10 giugno a oggi. Inoltre sono stati effettuati una dozzina di voli di elicottero per il trasporto di personale e materiale, oltre 5mila chilometri per le trasferte con i veicoli dello Stato e 24 fototrappole supplementari posate in Val Rovana, Onsernone e Centovalli. Queste cifre non comprendono le ore amministrative impiegate per la gestione della pratica, per i contatti con le autorità federali, per le sollecitazioni da parte dei media e della popolazione, precisa il Dt.

Con le analisi del Dna era stato poi provato che la predazione riguardava un branco di lupi, diventando così una questione di competenza federale. Una richiesta di regolazione del branco dell’Onsernone è tuttora pendente presso l’Ufficio federale dell’ambiente.

Leggi anche:

Cerentino, il lupo fa strage di un gregge

Lupo a Cerentino: autorizzato l’abbattimento

Lupo in Val Rovana, annullata la decisione di abbattimento

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
GALLERY
Mendrisiotto
3 ore
Il parco delle gole della Breggia si fa più inclusivo
Inaugurato un percorso per ipovedenti nell’area del mulino del Ghitello. Stella: ‘È un patrimonio da difendere, ma anche rendere accessibile a tutti’.
Ticino
3 ore
Premi cassa malati, Marco Chiesa (Udc) insiste e interroga Berna
Il presidente nazionale democentrista segue De Rosa e chiede al Consiglio federale perché nel calcolo per il ’23 non siano stati calcolati ’20 e ’21
Luganese
5 ore
Cornaredo, ‘tabula rasa’ pronta sulla carta
Presto in pubblicazione a Lugano e Porza il Piano di quartiere del comparto B1a. Previsti edifici misti di altezza tra i 30 e i 60 metri
Grigioni
6 ore
A Mesocco non si ripresenta il sindaco Christian De Tann
In corsa per la carica di capo dell’esecutivo alle elezioni comunali del 30 ottobre vi sono John Seghezzi, Fausto a Marca e Mattia Ciocco
Locarnese
7 ore
Il giudice sul pedofilo: ‘È solo la punta dell’iceberg’
Un 77enne del Sopraceneri condannato a 8 anni di carcere per ripetuti atti sessuali con fanciulli e con persone inette a resistere tra il 2000 e il 2021
Bellinzonese
8 ore
Dai ruderi è nato un auditorium: inaugurazione a Biasca
Ultimati i lavori della struttura concertistica e per eventi culturali che potenzia l’offerta dell’attigua Casa Cavalier Pellanda
Ticino
8 ore
Ticino capitale del turismo sostenibile, ‘è la sfida del futuro’
Questa settimana si tiene l’Adventure travel world summit, l’evento più importante a livello internazionale per la promozione di una ‘nuova visione’
Locarnese
8 ore
Bracconieri in Vallemaggia, la Federazione prende le distanze
La Fcti condanna senza mezzi termini i deplorevoli atti compiuti da un gruppo di persone nemmeno in possesso di una licenza venatoria
Bellinzonese
9 ore
Municipio di Bodio favorevole alla fusione con Giornico
Una decisione unanime che permette di avviare l’iter per un’aggregazione ridotta rispetto al progetto che comprendeva anche Pollegio e Personico
Ticino
14 ore
Vaccinazioni di richiamo autunnali in Ticino dall’11 ottobre
Le informazioni sono già disponibili sul sito ufficiale dedicato alle vaccinazioni www.ti.ch/vaccinazione
© Regiopress, All rights reserved