laRegione
06.06.22 - 22:24

Soccorso d’Inverno: una giornata di solidarietà

La manifestazione l’altro ieri a Giubiasco. De Rosa: stiamo vivendo una nuova crisi che sta già facendo vedere conseguenze molto pesanti sulle persone

soccorso-d-inverno-una-giornata-di-solidarieta
Calcio e riflessioni (Ti-Press)

Tra il 2020 e il 2021 l’associazione ha gestito 769 richieste di intervento e ha aiutato 1’217 persone, distribuendo 48’510 franchi in buoni spesa ed erogandone 730mila per aiuti immediati e progetti di sostegno. L’associazione è il Soccorso d’Inverno Ticino, che sostiene le persone indigenti del cantone per aiutarle a uscire da situazioni momentanee di disagio e che sabato ha organizzato una giornata di festa e di incontro all’insegna della solidarietà: la manifestazione si è svolta al
Centro Sport Arena di Giubiasco. L’associazione, si ricorda in una nota, prende a carico, globalmente o in parte, spese relative all’alloggio, al conguaglio del riscaldamento, all’elettricità, al trasloco, alle cure mediche e dentarie non riconosciute e fornisce letti, buoni spesa, e altre prestazioni. Promuove inoltre eventi e incontri destinati ai figli delle famiglie in difficoltà per evitare il loro isolamento sociale.
Proprio in quest’ultimo ambito è stata organizzata una mattinata a tutto calcio, grazie alla disponibilità di Kubilay Türkyılmaz. Hanno partecipato una ventina di bambini e ragazzi di ogni estrazione sociale. Nel corso della mattinata hanno portato il loro sostegno anche alcuni esponenti politici: il sindaco di Bellinzona Mario Branda, quello di Cadenazzo Marco Bertoli, che è anche deputato al Gran Consiglio, il vicesindaco di Locarno Giuseppe Cotti e i consiglieri di Stato Raffaele De Rosa e Christian Vitta, alla guida rispettivamente dei dipartimenti Sanità e socialità ed Economia e finanze.

Secondo i dati 2020 dell’Ufficio cantonale di statistica, si ricorda nel comunicato sulla manifestazione di sabato, in Ticino quasi un quarto delle persone viveva in un’economia domestica con un reddito disponibile inferiore alla soglia
di rischio di povertà. Fra i gruppi più esposti rientravano quelli composti da persone che vivono sole o in famiglie monoparentali con figli minorenni, da persone senza formazione scolastica post-obbligatoria e da persone disoccupate. Poi, la pandemia e ora le conseguenze economiche della guerra in Ucraina, hanno ulteriormente aggravato la situazione. Durante la pandemia, ha evidenziato Manuela Nuenlist, direttrice di Soccorso d’Inverno Ticino, le domande di aiuto "sono triplicate e con gli aumenti che si prospettano ci sarà sempre più gente che avrà bisogno di noi. Ma per soddisfare queste richieste noi abbiamo bisogno di contributi". De Rosa, riferisce la nota, ha sottolineato l’importanza dell’evento tenutosi a Giubiasco: "Soprattutto oggi, dopo questi due anni di pandemia che ci hanno condizionato fortemente, con i giovani che sono stati particolarmente toccati, è un’emozione potersi trovare insieme per fare una partitella, senza troppe regole, spontanea come si faceva una volta nei campetti di paese". Il direttore del Dss ha quindi rivolto "un pensiero di riconoscenza e di gratitudine a Soccorso d’Inverno, al Comitato, ai volontari e ai molti sostenitori. Viviamo un momento dove una nuova crisi, legata a questa guerra terribile, sta già facendo vedere conseguenze molto pesanti sulle persone, e si fa già sentire sui bilanci delle famiglie e delle aziende, con l’aumento dei prezzi delle materie prime e i rincari di benzina ed elettricità, che si traducono in una riduzione del potere d’acquisto dei cittadini e delle cittadine. Queste iniziative permettono di raccogliere fondi preziosi da poi donare a chi è nel bisogno ed è meno fortunato".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Gallery
Locarnese
16 ore
La Rega decolla nei consensi e nella simpatia
Ben 14’000 visitatrici e visitatori hanno approfittato dell’opportunità di gettare uno sguardo dietro le quinte della base e dell’hangar
Luganese
17 ore
Inaugurato il nuovo Consorzio depurazione acque della Magliasina
Entrato in servizio a Purasca nel 1987 è stato oggetto di ampliamento e ottimizzazione generale fra il 2018 e il 2022
Luganese
20 ore
Precipita mongolfiera: fra curiosi e passanti... la sorpresa
Si è trattato di un’esercitazione congiunta fra la Società svizzera di salvataggio di Lugano e il Gruppo aerostatico Ticino
Mendrisiotto
1 gior
Case ‘Greenlife’, il Municipio nega la licenza edilizia
A Novazzano l‘esecutivo boccia il progetto del complesso abitativo in zona Torraccia. ’Non è in sintonia con il paesaggio’
Locarnese
1 gior
Delitto Emmenbrücke, il presunto colpevole resta in carcere
Richiesti altri tre mesi di carcerazione preventiva per l’uomo sospettato di aver assassinato la 29enne di Losone nel luglio 2021. C’è anche la perizia
Ticino
1 gior
‘Hanno distrutto la vita di mio padre 87enne. E la giustizia?’
Cede dei terreni a due figlie, ma per la terza ‘è un raggiro, non era in grado di capire’. Quando la fragilità della terza età è sfruttata dai famigliari
Mendrisiotto
1 gior
Tra l’Alabama e il Ticino
L’economista della Supsi Spartaco Greppi commenta la strategia economica prospettata da Ticino Manufacturing dopo l’adesione al salario minimo
Ticino
1 gior
Ancora alcuni posti liberi per la giornata sul servizio pubblico
Giovani a confronto. La manifestazione si svolgerà a Bellinzona l’8 ottobre
Ticino
1 gior
Jaquinta Defilippi e Quattropani dichiarano fedeltà alle leggi
Dopo la loro elezione a magistrati da parte del Gran Consiglio. Lei procuratrice pubblica, lui pretore di Leventina
Ticino
1 gior
Un ottobre da... radar
Tutti i punti osservati speciali dalla Polizia cantonale della settimana fra il 3 e il 9 ottobre: occhio alla velocità
© Regiopress, All rights reserved