laRegione
01.06.22 - 18:10
Aggiornamento: 22:18

‘Vogliamo ribadire il nostro no alla polizia unica’

Questo il messaggio dell’assemblea annuale dell’Associazione delle Polizie comunali ticinesi (Apcti). Orio Galli: ‘Un progetto proposto a scatola chiusa’.

vogliamo-ribadire-il-nostro-no-alla-polizia-unica
Ti-Press
Si aspetta il rapporto del gruppo di lavoro ‘Polizia ticinese’

«Siamo contrari al progetto di polizia unica, che vuole un solo corpo per tutto il cantone. Proposta, tra l’altro, avvenuta a scatola chiusa e senza conoscere il rapporto del gruppo di lavoro ‘Polizia ticinese’». Questo, in estrema sintesi, è quanto emerge dall’assemblea dell’Associazione delle Polizie comunali ticinesi (Apcti) che ha avuto luogo questo pomeriggio al Pala Cinema Locarno. Il presidente dell’Apcti Orio Galli ha spiegato alla platea, senza giri di parole, che «si fa fatica a comprendere come mai si è ritentato per l’ennesima volta, al fotofinish, di buttare di nuovo in acqua questa proposta. Copiata, senza particolari adattamenti e lungimiranza, dal progetto di Neuchâtel». Il riferimento è all’iniziativa parlamentare "per una migliore organizzazione della polizia in Ticino" depositata nel dicembre del 2020 da Raoul Ghisletta (e sottoscritta da altri deputati di diversi partiti).

«Abbiamo già migliorato e aggiornato i corpi, le modalità di lavoro e di collaborazione seguendo le linee guida dettate dal documento ‘Polizia di prossimità per i comuni ticinesi: efficace, innovativa con i cittadini’ scritto nel 2019 da Wladimiro Castelli», ha affermato il presidente. «Questo per confrontarci con le future decisioni strategiche, in particolare con quella della riorganizzazione della polizia in Ticino, con un bagaglio di conoscenze adeguato». A essere contestata dall’Apcti è quindi soprattutto la tempistica dei sostenitori della polizia unica: «Tra poche settimane si potrà valutare il lavoro, durato anni, del gruppo ‘Polizia ticinese’. Progetto voluto dal Consigliere di Stato Norman Gobbi per un modello di riorganizzazione condivisa rispetto alle esigenze di Comuni e Cantone». Non ci sono state anticipazioni su contenuti del rapporto, che Galli ha comunque indicato come «la direzione da seguire. Ovvero creare, dalle polizie comunali, le ‘polizie di prossimità 2.0’. Credo fortemente in questo progetto, sono convinto che sia veramente un miglioramento epocale».

Leggi anche:

Polizia unica? In parlamento torna il controverso dossier

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
50 min
‘La doppia segnalazione, poi subito l’inchiesta amministrativa’
Locarno, capodicastero e comandante erano stati avvisati contemporaneamente dalla donna delle presunte molestie verbali di un agente
Locarnese
1 ora
‘Il mare mi ha detto: sei in gamba, ma oggi son troppo forte io’
Alessandro Veletta, a causa delle forti correnti, non ha concluso la traversata a delfino dello Stretto di Messina. Ma la sua resta un’impresa benefica
Mendrisiotto
1 ora
Chiasso festeggia l’autunno e i suoi sapori
La 14esima edizione della festa, abbinata alla Sagra cantonale del miele, è in programma domenica 16 ottobre
Bellinzonese
4 ore
I dipendenti di Bellinzona: ‘Meritiamo un carovita del 4-5%’
La Commissione del personale chiede al Municipio di compensare integralmente i mancati adeguamenti dal 2010 a oggi: sarebbero 5 milioni annui in più
Ticino
6 ore
Con l’autunno i contagi riprendono vigore anche in Ticino
Coronavirus, in sette giorni quasi duemila nuove infezioni (+78% rispetto alla settimana precedente). Ospedalizzazioni in sensibile aumento
Mendrisiotto
8 ore
‘Salviamo la Biblioteca islamica di Chiasso’
Punto di ritrovo e di scambio culturale, adesso rischia di chiudere. Lanciata una raccolta fondi
Ticino
11 ore
Cantonali ‘23, Gianella (Plr): ’Sarò nella lista per il governo’
La capogruppo liberale radicale ufficializza a laRegione la sua decisione di candidarsi: ‘Avremo una lista forte in cui ogni ticinese potrà riconoscersi’
Bellinzonese
11 ore
Chiuso il negozio di Dalpe: ora manca un servizio ‘essenziale’
La speranza del sindaco Mauro Fransioli è quella di trovare qualcuno che porti avanti l’attività. Il 15 ottobre è previsto un incontro con la popolazione
Luganese
11 ore
Scuola media, la Direttiva e i segnali non recepiti
Indigna la presunta violazione del dovere di informazione nel caso dell’ex direttore di una scuola media arrestato per reati sessuali con minorenni
GALLERY
Mendrisiotto
20 ore
Il parco delle gole della Breggia si fa più inclusivo
Inaugurato un percorso per ipovedenti nell’area del mulino del Ghitello. Stella: ‘È un patrimonio da difendere, ma anche rendere accessibile a tutti’.
© Regiopress, All rights reserved