laRegione
04.05.22 - 17:11

Impianti di risalita: inverno negativo in Ticino, bene altrove

Le strutture ticinesi hanno registrato un -62% di fatturato, rispetto al +38% a livello nazionale. A pesare, le cattive condizioni nevose

Ats, a cura de laRegione
impianti-di-risalita-inverno-negativo-in-ticino-bene-altrove
Ti-Press

Le condizioni nevose negative hanno impattato fortemente sul fatturato degli impianti di risalita ticinesi (così come quelli dell’Arco giurassiano), in controtendenza rispetto alla media nazionale che invece, rispetto allo scorso anno, fa segnare un aumento del 38% del fatturato e una crescita del 30% dei primi ingressi da inizio stagione sino a fine aprile.

In Ticino invece i primi ingressi sono calati del 78% e il fatturato del 62%. Nell’Arco giurassiano la flessione è rispettivamente del 28 e del 25%. Sull’arco dei cinque anni, per gli impianti ticinesi la diminuzione rispetto alla media è del 75% in termini di primi ingressi e del 57% in termini di fatturato. A livello nazionale, invece l’incremento dei primi ingressi è del 16%, mentre il giro d’affari è aumentato del 21% a livello nazionale.

Il meteo in Svizzera è stato generalmente favorevole nei periodi più importanti e nei fine settimana, afferma l’associazione di categoria Funivie Svizzere in un comunicato odierno. Inoltre i giorni festivi a Natale e – grazie alla neve caduta ancora a inizio aprile – a Pasqua hanno avuto un effetto positivo sul numero degli utenti.

Complessivamente le grandi regioni sciistiche hanno visto crescere il giro d’affari di circa il 40%, quelle medie del 35% e quelle piccole di un quarto, mentre quelle piccolissime hanno osservato una contrazione del 20%. L’associazione ricorda però che le stazioni sciistiche di modeste dimensioni situate nelle vicinanze dei grandi centri urbani erano state confrontate a una domanda sovraproporzionale nella stagione 2020/21.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
51 min
In discoteca a 16 anni, più flessibilità su orari e capacità
Al via la consultazione sulla proposta di revisione totale della Legge su esercizi alberghieri e ristorazione. Stop all’obbligo di presenza per il gerente
Ticino
2 ore
In Ticino la legge sul salario minimo è rispettata al 97%
Solo il 2,9% delle aziende controllate, in tutto 122 su oltre 4’000, ha commesso infrazioni, in buona parte per errori di calcolo o di valutazione
Mendrisiotto
4 ore
Una radio di quartiere per dar voce ai ragazzi
Il progetto del Centro giovani di Chiasso cercherà di far avvicinare le nuove generazioni al mondo della comunicazione radiofonica
Intercomunale del Piano
4 ore
‘Polizia, la prossimità non va indebolita’
Grazie al ‘matrimonio’ con Minusio aumentata la presenza sul territorio: ‘Rimane la priorità, inimmaginabile pensare di rinunciarvi’
Bellinzonese
7 ore
Ospedali di valle, Martinoli pronto a ritirare l’iniziativa
Blenio e Leventina: il primo firmatario difende la nuova proposta di testo conforme elaborata dal Gruppo di lavoro ma bocciata in novembre dall’assemblea
Luganese
7 ore
Nella Pregassona del poliziotto di quartiere
Mentre prosegue la campagna ‘Caffè con l’agente’, volta alla conoscenza fra cittadini e agenti di prossimità, nostro reportage dal popoloso rione
Mendrisiotto
7 ore
Il coro La Grigia di Chiasso compie cinquant’anni
Mezzo secolo è trascorso per questo gruppo chiassese: un’impresa non facile, specialmente dopo la pandemia
Luganese
13 ore
Il futuro dell’aeroporto? Lo deciderà il legislativo di Lugano
Anche voci contrarie allo scalo nella serata pubblica organizzata a Bioggio, con il municipale Filippo Lombardi e il consigliere nazionale Bruno Storni
Ticino
15 ore
‘Nessun soccorso rossoverde per salvare il posto a Claudio Zali’
È il messaggio lanciato da Fabrizio Sirica. ‘È il padre cantonale del progetto PoLuMe. Rappresenta una finta ecologia che vogliamo combattere’.
Gallery
Mendrisiotto
18 ore
Laveggio, i giorni passano e i problemi restano
Nelle acque del fiume si nota ancora la presenza di materiale argilloso. Segnalazione all’Ufficio caccia e pesca
© Regiopress, All rights reserved